Ciberdiritto - Come usarlo?

Autore:Riccardo Maggioni
Pagine:121-141
 
ESTRATTO GRATUITO

Page 121

@1. Il ceto foeense di fmonte alle tecnologie informatiche e delle telecomunicazioni

La 1 costante accelerazione dell'evoluzione tecnologica comporta mutamenti sempre maggiori nella vita quotidiana di ognuno. Indipendentemente dalia nazionalità e dal sistema di common law o civil law in cui operiamo come avvocati, tutti noi viviamo ogni giorno la sfida portata dalla tecnologia al diritto nel senso di richiedere all'ordinamento e a tutti gli operatori le soluzioni per i problemi inediti posti quasi quotidianamente dalle tecnologie moderne. D'altro canto, bisogna rendersi conto che oggi parlare di evoluzione tecnologica non significa solo affrontare il problema di aggiornare l'ordinamento ma anche di aggiornare gli stessi avvocati e i loro studi professionali»

Tale aggiornamento deve oltretutto essere affrontato in un contesto nel quale il ceto forense si trova ad affrontare ia concorrenza di altri professionisti, quali ad esempio i commercialisti, in varie aree delle proprie attività anche se forse non nel contenzioso. Da questo pueto di vista un uso efficiente dell'automazione e della tecnologia in genere nello studio legale può risultare molto utile per fornire servizi efficienti mantenendo allo stesso tempo prezzi convenienti e perseguendo cosi f obiettivo di fornire prestazioni di alto livello in relazione al corrispettivo richiesto, il che costituisce un concetto chiave per ia concorrenza nel settore dei servizi nei cui ambito - ci piaccia ono- risulta essere in definitiva ricompresa anche la professione legale sotto il profilo economico.

Per fare un esempio pratico, i sistenii di riconoscimento vocale* (voicePage 122 dictation systems) dell'ultima generazione forniscono ad un prezzo ragio-nevole un'interfaccia amichevole per i sistemi di elaborazione di testi (word processors) anche per professionisti che non sono capaci di dattilografare ma tuttavia, utilizzando questi strumenti, possono elaborare e correggere documenti dattiloscritti di buona qualità in qualunque momento del giorno, della notte o del fine settimana, risparmiando tra l'altro il tempo prezioso del personale ausiliario che può essere utilizzato in altre attività.

Lo scopo di questo articolo è fornire alcuni concetti generali presumibilmente utili per gli' avvocati che si accostano alle nuove tecnologie nonché dare delle notizie pratiche su alcuni degli strumenti attualmente dispo-nlbiii, con specifico riguardo al campo dell'informatica giuridica e delle telecomunicazioni, più promettenti per il futuro rispetto ad altri settori quali ad esempio quello degli ormai già diffusissimi programmi contabili-gesti©-nali.

@2. Alcuni concetti generali

Con riferimento generale alla tecnologia, sarebbe davvero superfluo ricordare qui che nessun awocato lavora senza l'ausilio di macchine, che vanno dal telefono alla fotocopiatrice. Nell'ambito di una professione in-tellettuale quale quella forense, la tecnologia viene da sempre utilizzata per la comunicazione, come nell'ovvio esempio del telefono, ma anche nel caso di macchine da scrivere o fotocopiatrici, laddove queste vengano intese come strumenti che danno la possibilità di produrre o riprodurre in modo molto più efficiente che a mano documenti quali pareri, contratti o atti giudiziari destinati' a circolare ti di fuori dello studio legale presso i clienti, le controparti, gli uffici giudiziari o altrove.

Come tutti sanno il telefax ha segnato di recente un notevole sviluppo nell'ambito delle comunicazioni, ma oggi una'ulteriore grandissima evoluzione in tale campo può prevedersi ragionevolmente entro pochi anni a causa delle reti di computali. Oltretutto, l'informatica ha sviluppato mezzi di grande efficienza per trattare l'enorme quantità di informazioni accessibile grazie ti mezzi di comunicazione. È ragionevole prevedere che la com-binaziope informatict/telecomunicazioiii rivoluzionerà le attività di ricerca e trattamento delle informazioni in senso lato, come già qualcuno che ha esperienza con banche dati ha avuto modo di verificare almeno in parte direttamente.

Con riferimento alle tecnologie dell'informatica e delle telecomunicazioni un termine utilizzato con sempre maggior frequenza è "digitale",Page 123 spesso usato in contrapposizione col concetto di "analogico". Va subito chiarito che digitale è un neologismo sorto dalla traduzione o3 meglio, dalla trasposizione in italiano del termine inglese C£digita?* che nella nostra lingua dovrebbe essere propriamente reso con "numerico* e nell'informatica designa semplicemente la forma delle istruzioni utilizzate dagli elaboratori per trattare indifferentemente informazioni quali programmi, testi, suoni, immagini fisse e in movimento. La parola f

Se consideriamo la professione forense, indipendentemente dal fatto che si tratti di redigere un parere stragiudiziale, un contratto o un atto giudiziario, 1*attività del professionista legale può suddividersi schfmaticamente in tre fasi: a) documentazione, o ricerca delle informazioni pertinenti al problema considerato, b) trattamento dei dati reperiti, loro gestione e organizzazione, ed infine e) elaborazione di un documento da comunicare al-1*esterno di regola in formato testuale5 ma a volte con l'inserimento di elementi multimediali come ad esempio nel caso dei sistemi di presentazione dibattimentali (vd. infra al n° 10).

NelPevidenziare le suddette fasi tipiche, comuni in linea di massima a tutte le professioni intellettuali, va sottolineato che in effetti l'utilizzo estensivo e combinato delle tecnologie digitali informatiche e delle telecomunicazioni -sta producendo un'evoluzione di tali attività paragonabile a quella avvenuta in passato con l'invenzione della stampa o magari addirittura con lo stesso sviluppo della scrittura. Oggi si pensa di rado che' i processi intellettuali dell'uomo sono stati influenzati dal modo in cui 1$ stampa ha reso possibile l'accesso e la circolazione delle informazioni in maniera molto più efficiente rispetto alla scrittura a mano o dal modo in cui la stessa scrittura ha dato la possibilità di sviluppare un ragionamento lineare nonché di registrare con esattezza un testo a futura memoria.

La differenza tra. una cultura orale e una alfabetizzata può essere percepita dallo stile degli antichi poemi epici, composti in un mondo in cui k parola scritta era sconosciuta con uno stile formulare -e una metrica avenii io scopo di aiutare la memoria del declamante. D'altro canto il romanzo non sarebbe nemmeno concepibile senza uno strumento quale un libro z stampa tale da consentire la fruizione dell'opera zi singolo lettore.Page 124

Se eorniarv-G '1 nostre argomento soe,iico dobbiainc nlsvrre ciie oggi è disponibile e va sempre più diffondendosi una tecnologia che offre ia possibilità di trattare la conoscenza in un modo Gei iuc-x* Inearco. Invece di nca massa amona Ci 3an contenuta, m norerie e archr/: distinti tra loro e con ccllocazioni geografiche diverse si va sempre più "'"erse un monde in ed viene messa a disposizione una scrca di libreria universale composta di informazioni coiiegate tra loro secondo schemi flessibili e adatti ad essere piegati alle specifiche necessità o gusti individuali di ciascun utente.

Nell'approccio a tale tecnologia vanno temi re presenti le parole .eccessi-Mie (availableX pronto (ready) ed elahorabile (soft) m quanto implicano le caratteristiche di base dell'informazione nel mondo digitale.

Accessibile evoca l'idea dell'informazione che può essere attinta con facilità. Io stesso significato del termine comunemente usato in campo informatice di "online" significa pronto per essere usato, come ad esempio una scampante quando è accesa e collegata a un personal computer. Non appena l'informazione è online, cioè in linea, può essere accessibile in tempo reale 3 chiunque nel inondo abbia un computer, un telefono e un mcdem; senza bisogno di alcune spostamento fisico di persene o materiali, quali ad esempio carta, poiché i dati possono essere elettronica menre trasferiti, scambiati e stampati ovunque nei tonnare* desideralo.

Pronto riferite airinfonriazione significa aggiornate, in quanto l'agg,or-namentc può essere fatto in tempo reale, sempre ovviamente che i preposti a tale attività la esercitino in modo tempestilo e accurato,

Elaborabile designa f attività di trattamento del dato, resa possibile dai sistemi di ricerca ed elaborazione sviluppali per dzvt la possibilità di individuare le Informazioni effettivamente rilevami nell'insieme sempre più vasto di quelle disponibili e. quindi, di organizzarle coliegandcle tra iorc in modo da servire agli scopi perseguiti dall'utente.

Non va dimenticato infine che le caratteristiche del mondo digitale riGii comportano solo vantaggi ma tnche una serie di problemi. La facilità e ve -locità nello scambios elaborazione e copia implica diverse questioni relativa alla fonte delle informazioni e alla loro affidabilità nonché legittimità, Gli celo ip -m: l'accesso ?i dai; e il fon: trattamente serro presunii',mente ie- eittiiTii, m,a co;Tiiir:qn-e sor.ollneata zh, zii cLWccr.ti sane 3O,gett: >i diritte-? ali?, ccoritOi-G,is, s,icriz: ncii, %xx?*7~jz. cr ricf*rc, z, "ji,'izzo »j.c,ic iuroriii,- delie. ~--TCriIIC, Gvlii ~,QPZ' i,G-,CilC -CI StTZ"~',iO,'"tC iiCC .'""2Zft7"Z'1 °t i',,lttir,iltrPage 125 per indicare un insieme eiettiomco ni cc e udienti cesa: al: contenente oe; riferimenti incrociati, di raggia nelle» iornv. ci parole con colorazioni differenti sullo sederino de! computer* ;he danno al lettore k pcssibilità di spc-starsi o * navigare * da un collegamento (link) all'altro e mezze di un apposito programma, di regola spostandosi nel documento collegato uaizzando un puntatore grafico da usare sulla parola che individua ii collegamento, in altre parole con un "click dei niouse" su cele parola

Siamc tutti adusi alla normale sequenzialiti de! libro a stampa» con pagine che vengono una dopo falli a implico ndc ha andamento lineare dei-fautore nello sviluppare i! proprio...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA