Delega di attribuzioni del Ministro del lavoro e della previdenza sociale per taluni atti di competenza dell'Amministrazione ai Sottosegretari di Stato dott. Claudio Caron, sen. Bianca Maria Fiorillo, dott. Raffaele Morese e sen. Luigi Viviani.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE Visto il decreto del Presidente della Repubblica 21 ottobre 1998, registrato alla Corte dei conti il 26 ottobre 1998, Atti di Governo, registro n. 114, foglio n. 19, recante la nomina del dott. Antonio Bassolino a Ministro del lavoro e della previdenza sociale; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 22 ottobre 1998, registrato alla Corte dei conti il 26 ottobre 1998, Atti di Governo, regstro n. 114, foglio n. 23, recante la nomina a Sottosegretari di Stato del dott. Claudio Caron, della sen. Bianca Maria Fiorillo, del dott. Raffaele Morese e del sen. Luigi Viviani; Visto l'art. 2, comma primo, del regio decreto-legge 10 luglio 1924, n. 1100, sulle attribuzioni dei Sottosegretari di Stato; Visto il decreto legislativo luogotenenziale 10 agosto 1945, n.

474, sulla ripartizione delle attribuzioni tra il Ministero del lavoro e della previdenza sociale e quello dell'industria, del commercio e dell'artigianato, e successive modificazioni ed integrazioni; Vista la legge 22 luglio 1961, n. 628, concernente il riordinamento del Ministero del lavoro e della previdenza sociale; Visto il decreto ministeriale 25 febbraio 1974, concernente le competenze delle divisioni e delle relative sezioni delle direzioni generali del Ministero del lavoro e della previdenza sociale e successive modificazioni e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 febbraio 1979, n. 76, recante nuove norme di attuazione dello statuto della regione siciliana in materia di lavoro e previdenza sociale; Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, recante disciplina dell'attivita' di Governo e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1989, n.

192, in ordine alla istituzione di una specifica struttura organizzativa in materia di orientamento e addestramento professionale dei lavoratori; Vista la legge 10 aprile 1991, n. 125, concernente azioni positive per la realizzazione della parita' uomo- donna nel lavoro; Visto il decreto legislativo 3 febbraio 1993, n. 29, e successive modificazioni, avente ad oggetto la razionalizzazione delle amministrazioni pubbliche e revisione della disciplina in materia di pubblico impiego; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 marzo 1993, n.

166, recante il regolamento concernente l'organizzazione della direzione generale per l'osservatorio del mercato del lavoro; Visto il decreto legislativo...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA