Breve storia dell'Inquisizione

Autore:Michele Nardi
Pagine:25-33
 
ESTRATTO GRATUITO
CAPITOLO II
BREVE STORIA DELL’INQUISIZIONE
I
Il termine inquisizione deriva dal verbo latino inquirere, che signica inve-
stigare, indagare.
Il Tribunale dell’Inquisizione conduceva, infatti, le indagini volte ad accer-
tare l’eresia e, scopertala, aveva il compito di tentare con tutti i mezzi (com-
presa la tortura) di convincere l’indagato a confessare la propria eresia e ad
abiurare, cioè a ritrattare.
Quando non era in grado di ottenere l’abiura, dichiarava la propria incapa-
cità e rimetteva l’indagato a un tribunale civile.
Questo è un primo elemento sul quale occorre fermarsi e che spesso me-
raviglia chi si approccia per la prima volta, con un certo approfondimento, a
questo doloroso capitolo della storia occidentale.
Il processo inquisitorio ecclesiastico non terminava mai con una condanna.
Scopo unico del processo inquisitorio ecclesiastico era l’accertamento
dell’eresia e l’abiura da parte dell’indagato.
Con il termine Inquisizione Ecclesiastica si suole designare un comples-
so di tribunali ecclesiastici, il cui titolare, in base ad espressa delega papale,
era investito della giurisdizione riguardante uno specico delitto, il delitto di
eresia.
Le radici storiche di detta giurisdizione ecclesiale vanno rintracciate du-
rante il ponticato di Gregorio XI (1227-1241) nel corso del quale cominciano
ad agire speciali commissari (c.d. inquisitores) delegati dalla Sede Apostolica
con il compito di combattere l’eresia in determinate regioni della cattolica
Europa.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA