Appunti in tema di corporate social responsibility e governo dell'impresa a struttura corporativa

Autore:Daniela Caterino
Pagine:73-80
RIEPILOGO

1. Responsabilità e responsabilizzazione nelle scelte dell’impresa: rilievi introduttivi. - 2. Fiduciary duties, creazione di valore e interessi degli stakeholders esterni all’impresa. - 3. La prospettiva utilitaristica e i suoi limiti. - 4. Il ruolo degli azionisti nella definizione dell’impresa a struttura corporativa. - 5. Consapevolezza, rischio e responsabilità: riflessi in termini di... (visualizza il riepilogo completo)

 
ESTRATTO GRATUITO
DANIELA CATERINO
APPUNTI IN TEMA DI CORPORATE SOCIAL
RESPONSIBILITY E GOVERNO DELL’IMPRESA
A STRUTTURA CORPORATIVA*
S: 1. Responsabilità e responsabilizzazione nelle scelte dell’impresa: ri-
lievi introduttivi. – 2. Fiduciary duties, creazione di valore e interessi degli sta-
keholders esterni all’impresa. – 3. La prospettiva utilitaristica e i suoi limiti. – 4.
Il ruolo degli azionisti nella definizione dell’impresa a struttura corporativa. – 5.
Consapevolezza, rischio e responsabilità: riflessi in termini di corporate gover-
nance.
1. Parlare di Corporate Social Responsibility nella prospettiva del diritto
commerciale signica per me, in primo luogo, stabilire se e come la “respon-
sabilizzazione” sociale dell’impresa a struttura corporativa possa tradursi in
regole di condotta operanti sul piano della corporate governance. Uso il ter-
mine “responsabilizzazione”, adoperato soprattutto da Denozza, perché in
questo contesto mi pare più adeguato rispetto a “responsabilità”, in quanto
evoca l’autonoma assunzione di impegni al di fuori di ogni juris vinculum
quo necessitate adstringimur.
In altri termini, si tratta di comprendere se la scelta di tenere – volontaria-
mente, e fuori di ogni vincolatività giuridica – comportamenti socialmente
responsabili generi obblighi organizzativi dell’impresa societaria che si ri-
ettano sulla struttura, sulla condotta, sui doveri e poteri degli organi sociali;
ovvero, rovesciando il discorso, se in ligrana agli obblighi organizzativi si
possa leggere una rilevanza giuridica di interessi esterni. E, prima ancora,
occorre capire a chi competa tale scelta.
Esistono nella recente dottrina anglosassone opinioni – pure ben argo-
mentate – rivolte a dimostrare addirittura che non esiste fondamento scienti-
co sufcientemente solido all’idea che gli azionisti si debbano avvantaggia-
re del protto generato dall’impresa; il che di per sé porterebbe ad affermare
* Il presente lavoro riproduce, privo delle parole di cortesia e con la mera aggiunta di riferi-
menti bibliograci essenziali, il testo della relazione svolta in occasione del convegno di Bari del
16 giugno 2012 in tema di Responsabilità sociale dell’impresa nell’ambito della VI edizione dei
Colloqui baresi di diritto commerciale, a cura del chiar.mo prof. Sabino Fortunato.

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA