DECRETO 26 aprile 2002 - Disposizioni applicative art. 12, commi 2, 3 e 4 del decreto del Presidente della Repubblica 9 febbraio 2001, n. 187, concernente la revisione della normativa sulla produzione e commercializzazione di sfarinati e paste alimentari

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI di concerto con IL MINISTRO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE e con IL MINISTRO DELLA SALUTE Vista la legge 4 luglio 1967, n. 580, e successive modificazioni e integrazioni; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 febbraio 2001, n. 187, con il quale e' stato emanato il regolamento per la revisione della normativa sulla produzione e commercializzazione di sfarinati e paste alimentari, a norma dell'art. 50 della legge 22 febbraio 1994, n. 146; Visto l'art. 12, commi 2 e 3 del decreto presidenziale sopra richiamato, nonche' il comma 4 il quale prevede che per la produzione di sfarinati e di paste alimentari destinati all'esportazione e non nocivi alla salute umana aventi requisiti diversi da quelli prescritti dalle norme del regolamento, e' necessario il rilascio di una autorizzazione con modalita' da fissare con apposito decreto interministeriale del Ministro delle politiche agricole e forestali, di concerto con i Ministri dell'industria, del commercio e dell'artigianato e della sanita'; Visto il decreto ministeriale 9 agosto 1969 del Ministro per l'agricoltura e le foreste emanato di concerto con il Ministro per l'industria, il commercio e l'artigianato e il Ministro della sanita' recante modalita' per il rilascio dell'autorizzazione a produrre sfarinati, pane e paste alimentari destinati all'esportazione con requisiti diversi da quelli previsti dalla legge 4 luglio 1967, n.

580, successivamente modificato con decreto ministeriale 5 novembre 1971, pubblicati, rispettivamente, nella Gazzetta Ufficiale n. 8 del 10 gennaio 1970 e n. 145 del 7 giugno 1972; Considerata la necessita' di approvare una modulistica uniforme finalizzata a semplificare il compito delle imprese per quanto attiene le informazioni da indicare nella richiesta di autorizzazione e di assicurare all'Amministrazione il trattamento di dati omogenei codificati con modalita' prevalentemente informatizzate; Ritenuta l'opportunita', ai fini di una piu' efficace gestione del sistema, di prevedere specifici modelli mirati a monitorare i quantitativi di pasta alimentare esportati e a dare continuita' alla serie statistica sul commercio estero attualmente disponibile nell'ambito del sistema informativo del Ministero, nonche' a consentire ai soggetti interessati, attraverso un pratico sistema a scalare, di conoscere l'esatta situazione delle operazioni doganali relative all'autorizzazione; Ritenuto necessario che nei documenti doganali vengano riportate informazioni atte a evidenziare che si tratta di merce avente requisiti diversi da quelli prescritti dalle nome del predetto decreto del Presidente della Repubblica 9 febbraio 2001, n...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA