Appendice: Abstracts in inglese e italiano

Pagine:271-301
 
ESTRATTO GRATUITO
AAbbssttrraaccttssin inglese e italiano
LAURA ABBA,STEFANO TRUMPY
La enhanced cooperation per le politiche pubbliche di gestione
delle risorse critiche di Internet
nha nce d
Coo per ati on
among
Gov ern men ts
in
Ord er
to
Man age
the
Int ern et
Gov ern anc e
and
the
Cri tic al
Related
Iss ues
The present report seeks to take stock of steps taken for enhanced coop-
eration on the management of Internet critical resources (domain names
and IP numbers) to enable governments, on an equal footing, to carry out
their roles and responsibilities, in international public policy issues per-
taining to the Internet.
Even if the Internet governance is not restricted to the activities of
governments, in recent years, heads of state and government acknowl-
edged that the Internet system is a central element of the emerging infor-
mation society, essential to provide a baseline level of services to every
resident of a country [security, health, ....]. Internet is a global system; UN
has been fully engaged in the Internet governance debate, since the need
of international agreement and regulation became more apparent.
However there are different positions about Internet coordination, oper-
ation, development, regulation, and legislation.
The World Summit on the Information Society (WSIS) reaffirms that
governments have to achieve their full potential and to attain interna-
tionally agreements to build a people-centred, inclusive and development-
oriented Information Society. Therefore, governments should take
action, in the framework of national development policies, in order to
support Internet governance and related issues, as well as to maintain the
security, continuity and stability of the Internet, and to protect the
Internet and other ICT networks from threats and vulnerabilities.
The international community is committed to harmonise present set
of governmental positions and steps that are significantly not matching:
some governments prefer to participate directly in the Internet system
management; others – like Italian Government – are working to increase
governmental participation inside the existing international organisation,
which are managing Internet, like ICANN.
* * * * *
Scopo di questo articolo è fornire un quadro di riferimento che possa
contribuire a comprendere le questioni che muovono intorno al proces-
so della enhanced cooperation sulla gestione delle risorse critiche di Internet
(nomi a dominio e indirizzi IP) e ai ruoli e alle responsabilità dei Governi
del mondo nella definizione, coordinamento e implementazione di poli-
tiche pubbliche per la Rete. Negli anni recenti i Capi di Governo hanno
riconosciuto che Internet è un elemento centrale dell’emergente società
dell’informazione, essenziale per il mantenimento delle funzioni vitali
della società come la salute, la sicurezza e il benessere economico e socia-
le dei cittadini. Tuttavia, pur essendo universalmente riconosciuto che
stiamo trattando un sistema globale – dove le questioni di politica pub-
blica richiedono accordi internazionali e non a caso sono argomento nel-
l’agenda dell’ONU – esistono punti di vista diversi sull’adeguatezza dei
meccanismi e delle attuali istituzioni globali che gestiscono i processi e
sviluppano le politiche per Internet.
Dal Vertice WSIS 2003-2005, che l’ONU organizzò sulla costruzione
della società dell’informazione, emerse con chiarezza il fatto che le politi-
che pubbliche per Internet sono una questione di ordine internazionale: a
partire dalle svariate faccende legate allo sviluppo della stessa Società
dell’Informazione sino al riconoscimento che tutti i Governi devono par-
tecipare alla Internet governance su base paritetica per garantire la stabilità e
la sicurezza del sistema e la continuità dei servizi. Nella comunita? inter-
nazionale esiste tuttavia una grande varieta? di pareri difficilmente armo-
nizzabili: alcuni sono a favore di una partecipazione piu? diretta dei
Governi nella gestione dell’Internet, per altri – come il Governo italiano –
basterebbe invece accrescere la presenza dei Governi all’interno delle esi-
stenti organizzazioni internazionali che gestiscono la Rete, come ICANN.
272 Informatica e diritto / Diritti di libertà nel mondo virtuale della rete

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA