COMUNICATO - Annuncio di una richiesta di referendum popolare (14A05670)

 
ESTRATTO GRATUITO

Ai sensi degli articoli 7 e 27 della legge 25 maggio 1970, n. 352, si annuncia che la cancelleria della Corte Suprema di Cassazione, in data 17 luglio 2014, ha raccolto a verbale e dato atto della dichiarazione resa da dieci cittadini italiani, muniti dei certificati comprovanti la loro iscrizione nelle liste elettorali, di voler promuovere una richiesta di referendum popolare, previsto dall'art. 75 della Costituzione, sul seguente quesito: "Volete voi che siano abrogati: La legge n. 481 del 14 novembre 1995 recante "Norme per la concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilita'. Istituzione delle Autorita' di regolazione dei servizi di pubblica utilita'." e successive modificazioni, limitatamente a: Articolo 3) comma secondo, limitatamente alle parole : "ed assimilate";

il decreto ministeriale del 31 gennaio 2014 convertito con modifiche con legge n. 9 del 21 febbraio del 2014 recante "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 23 dicembre 2013, n. 145, recante interventi urgenti di avvio del piano «Destinazione Italia», per il contenimento delle tariffe elettriche e del gas, per la riduzione dei premi RC-auto, per l'internazionalizzazione, lo sviluppo e la digitalizzazione delle imprese, nonche' misure per la realizzazione di opere pubbliche ed EXPO 2015." e successive modificazioni, limitatamente a: Articolo 1) comma quarto, limitatamente alle parole: "- pari a 0,60 nel caso di impianti di termovalorizzazione di rifiuti in esercizio da non piu' di otto anni alla data di entrata in vigore del decreto-legge 69/2013 e nel caso di impianti situati in zone di emergenza relativa alla gestione del ciclo dei rifiuti;", Articolo 3) comma tre, limitatamente alle parole: "Nel caso di impianti di termovalorizzazione dei rifiuti e di impianti alimentati da rifiuti situati in zone di emergenza relativa al ciclo dei rifiuti, ai quali si applicano le disposizioni di cui all'articolo 5, comma 5 del decreto-legge 69-2013, la CECt gas , espressa in €/GJ, e' pari a a × (P TOP,t + QT int + QT PSV + QT MCV ) + (1-a) × C MEM,t dove - a e' il peso attribuito al termine P TOP,t pari a 0,60 nel caso di impianti di termovalorizzazione di rifiuti in esercizio da non piu' di otto anni alla data di entrata in vigore del decreto-legge 69/2013, fino al completamento del quarto anno di esercizio dalla data di entrata in vigore del medesimo decreto-legge e nel caso di impianti situati in zone di emergenza relativa alla gestione del ciclo dei...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA