Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana

 
ESTRATTO GRATUITO

Notifica per pubblici proclami

ATTO D'INTEGRAZIONE DEL CONTRADDITTORIO nell'appello cautelare promosso con ricorso iscritto al N. 594/2012 R.G. del Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana in sede giurisdizionale, Sezione 1, promosso dall'Associazione "ECAP - Caltanissetta", con sede legale in Caltanissetta, Via La Cittadella n. 110, C.F.: 80004920858 e P. IVA: 01569300856, in persona del Presidente Sig. Bonsignore Luigi, suo legale rappresentante pro tempore a norma dell'art. 14 dello Statuto dell'Ente, rappresentato e difeso dall'Avv. Giacomo Lo Presti c.f.: LPR GCM 56H11 B486Q, con studio in Caltanissetta, Via Liberta' n. 86, indirizzo di posta elettronica certificata giacomo.lopresti@avvocaticl.legalmail.it, numero di fax 0934 557845, elettivamente domiciliato in Palermo - Via Quintino Sella n. 57 presso lo studio dell'Avv. Maria Granata giusta procura a margine del ricorso introduttivo contro - la Regione Siciliana - Assessorato Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale, c.f.: 80012000826, in persona dell'Assessore pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura Distrettuale dello Stato di Palermo, presso i cui uffici in Palermo, Via Alcide De Gasperi n. 81, e' domiciliato ope legis; - la Regione Siciliana - Assessorato Regionale. dell'Istruzione e della Formazione Professionale, c.f.: 80012000826, in persona del Dirigente Generale pro tempore del Dipartimento Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale E NEI CONFRONTI dell'En.A.I.P. (Ente ACLI Istruzione Professionale) di Enna, C.F. 91011360863 e P. IVA 00607820867, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, con sede in Enna (EN), Via dello Stadio n. 11, non costituito in giudizio PER LA RIFORMA dell'ordinanza del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia, Sezione Seconda, n. 237/2012 del 24 aprile 2012, non notificata, con cui e' stata respinta la domanda cautelare proposta in relazione ai provvedimenti impugnati nel ricorso di primo grado n. 578/2012 Reg. Ric. inter partes, proposto dall'Associazione "ECAP - Caltanissetta" per l'annullamento, previa sospensione e/o adozione delle misure cautelari piu' opportune: 1) del Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale n. 742 del 28 febbraio 2012, con cui sono stati approvati in via definitiva gli esiti della fase di verifica di ammissibilita' delle proposte progettuali pervenute a valere sull'Avviso n. 20/2011 "Percorsi formativi per il rafforzamento dell'occupabilita' e dell'adattabilita' della forza lavoro siciliana periodo 2012/2014", riportati nell' e nell' , costituenti parte integrante del predetto decreto, nella parte in cui, nel predetto , al n. 34, e' stata esclusa l'istanza ID 1107 dell'Associazione "ECAP - Caltanissetta", relativa al progetto Pacchetto Base, Ambito Formativo FORGIO, per l'ambito territoriale della Provincia di Caltanissetta, dell'importo di Euro 1.405.251,00, per n. 9.300 ore richieste; 2) del Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Regionale. dell'Istruzione e della Formazione Professionale n. 324 del 25 gennaio 2012, con cui sono stati approvati, in via provvisoria, gli esiti della fase di verifica di ammissibilita' delle proposte progettuali pervenute a valere sull'Avviso n. 20/2011, nella parte in cui, nell' , al n. 34, e' stata esclusa la predetta istanza ID 1107 dell'Associazione "ECAP - Caltanissetta"; 3) delle note prot. n. 19651 del 22.2.2012 e prot. n. 21420 del 28.2.2012 a firma del RUP - Dirigente dell'Area di Coordinamento per le politiche di coesione presso il Dipartimento Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale., con cui sono state rigettate le osservazioni presentate dall'Associazione "ECAP - Caltanissetta" avverso l'esclusione, in via provvisoria, dell'istanza ID 1107; 4) della procedura di verifica di ammissibilita' della proposta progettuale ID 1107 dell'Associazione "ECAP - Caltanissetta", relativa al progetto Pacchetto Base, Ambito Formativo FORGIO, per l'ambito territoriale della Provincia di Caltanissetta, dell'importo di Euro 1.405.251,00, per n. 9.300 ore richieste, quale risultante dai verbali dei giorni 3 novembre 2011, 19 dicembre 2011, 20 dicembre 2011, 10 gennaio 2012 e 25 gennaio 2012; 5) dell'Avviso Pubblico n. 20/2011 "Percorsi formativi per il rafforzamento dell'occupabilita' e dell'adattabilita' della forza lavoro siciliana periodo 2012-2014", approvato con Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Reg. dell'Istruzione e della Form. Prof. n. 3699 del 12 agosto 2011, nella parte in cui, al punto 7 della Parte I, stabilisce le "MODALITA' E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE" e, al punto 8 della Parte I, disciplina la "AMMISSIBILITA' E VALUTAZIONE DELLE PROPOSTE"; 6) del Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale n. 860 del 13 marzo 2012, con cui sono stati approvati le graduatorie e gli elenchi provvisori per ambito formativo e per ambito territoriale delle proposte progettuali pervenute a valere sull'Avviso n. 20/2011 "Percorsi formativi per il rafforzamento dell'occupabilita' e dell'adattabilita' della forza lavoro siciliana periodo 2012/2014", riportati negli allegati 1 - 2 - 3 e 4 costituenti parte integrante del decreto, nella parte in cui, nell' , risulta inclusa, al n. 21, la proposta progettuale ID 1107 dell'Associazione "ECAP - Caltanissetta", relativa al progetto Pacchetto Base, Ambito Formativo FORGIO, per l'ambito territoriale della Provincia di Caltanissetta, dell'importo di Euro 1.405.251,00, per n. 9.300 ore richieste; 7) in via subordinata e occorrendo, dell'intero procedimento di verifica di ammissibilita' delle proposte progettuali a valere sull'Avviso n. 20/2011 e per l'annullamento in toto dei provvedimenti adottati a conclusione dello stesso e, quindi, dei Decreti del Dirigente Generale del Dipartimento Regionale dell'Istruzione e della Formazione Professionale n. 742 del 28 febbraio 2012 e n. 324 del 25 gennaio 2012, oltre che del D.D.G. n. 860 del 13 marzo 2012 e degli agli altri atti sopra indicati; 8)di ogni altro atto presupposto, preparatorio, connesso e consequenziale, con riserva a separato giudizio e/o a motivi aggiunti della eventuale condanna della P.A. al risarcimento del danno ingiusto arrecato e/o arrecando all'Associazione ricorrente. FATTO E...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA