CLARIS ABS 2011 S.R.L. Societa' a responsabilita' limitata con socio unico

 
ESTRATTO GRATUITO

Avviso di cessione di crediti pro soluto - ai sensi della legge 30 aprile 1999, n. 130 (la "Legge 130/99") e dell'articolo 58 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385 (il "Decreto Legislativo 385/1993") - ed informativa ai debitori ceduti sul trattamento dei dati personali, ai sensi dell'articolo 13 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (il "Codice della Privacy").

Claris ABS 2011 S.r.l., societa' costituita ai sensi dell'articolo 3 della Legge 130/99 (la "Societa'"), comunica che, nell'ambito di un'operazione di cartolarizzazione dei crediti ai sensi della Legge 130/99, in forza di tre contratti di cessione di crediti pecuniari conclusi in data 4 novembre 2011 ai sensi degli articoli 1 e 4 della Legge 130/99, ha acquistato pro soluto da Veneto Banca S.c.p.a. ("VB"), bancApulia S.p.A. ("BAP") e Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana S.p.A. ("CARIFAC" e, insieme a BAP e CARIFAC, le "Banche Cedenti" e, ciascuna, una "Banca Cedente"), con effetti economici dalle ore 00:01 del 1 novembre 2011 (la "Data di Godimento"), tutti i crediti per capitale residuo (compresa la quota capitale delle rate scadute e non ancora pagate), interessi (anche di mora) maturandi a partire dalla Data di Godimento, commissioni, penali ed altri pagamenti a titolo di estinzione anticipata dei mutui, accessori, spese, danni, indennizzi ed ogni altra somma eventualmente dovuta in base ai relativi contratti di mutuo ipotecari stipulati dalle Banche Cedenti, crediti individuabili in blocco ai sensi delle citate disposizioni, qualificabili come in bonis in base alla normativa emanata dalla Banca d'Italia e selezionati tra quelli che alle ore 00:01 del 1 settembre 2011 (la "Data di Valutazione") o alla specifica data indicata in relazione al relativo criterio, soddisfino i seguenti criteri generali di selezione comuni alle Banche Cedenti e altresi', per la sola BAP, l'ulteriore criterio specifico, come di seguito indicati (complessivamente i "Crediti"): (i) mutui che al 18 ottobre 2011 non presentavano rate scadute e non pagate; (ii) mutui in relazione ai quali sia previsto un rimborso mediante la corresponsione di rate mensili, bimestrali, trimestrali, quadrimestrali, semestrali o annuali; (iii) mutui erogati dal 1 gennaio 2000 (incluso) al 30 giugno 2011 (incluso); (iv) mutui il cui importo di stipula sia maggiore o uguale ad Euro 20.000,00 (ventimila); (v) mutui i cui debitori ceduti, alla data di stipulazione dei rispettivi contratti di mutuo, siano persone fisiche residenti in Italia o persone giuridiche costituite ai sensi dell'ordinamento italiano ed aventi sede legale in...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA