LEGGE REGIONALE 17 luglio 2009, n. 37 - Sostegno della Regione Toscana alla trasformazione in banca di Fidi Toscana S.p.a.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Toscana n. 26 del 24 luglio 2009) IL CONSIGLIO REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA Promulga

La seguente legge:

Visto l'art. 117, quarto comma, della Costituzione;

Visto l'art. 4, comma 1, lettere n) e z) dello Statuto;

Visto il verbale della parte straordinaria dell'assemblea della societa' Fidi Toscana S.p.a. del 22 maggio 2009, redatto con atto notarile;

Considerato quanto segue:

  1. Dal verbale dell'assemblea della societa' Fidi Toscana S.p.a. del 22 maggio 2009, a cui sono presenti un numero di soci che rappresentano piu' di due terzi del capitale sociale, risulta che e' stato approvato, all'unanimita' dei presenti, il nuovo statuto sociale per la trasformazione della societa' in banca ed e' stato deliberato l'aumento di capitale sociale da 87.230.000,00 euro a 117.253.500,00 euro;

  2. E' interesse della Regione Toscana sostenere tale trasformazione in quanto la partecipazione in Fidi Toscana S.p.a.

    riveste valore strategico per lo sviluppo socio-economico del territorio della Regione Toscana ed in particolare all'interno del sistema delle garanzie, tenuto conto che il tessuto economico e produttivo toscano e' costituito in gran parte da imprese di piccole dimensioni;

  3. Il sostegno alla trasformazione di Fidi Toscana S.p.a. in banca e' diretto a potenziarne l'attivita' di erogazione del credito di firma ed il ruolo di supporto allo sviluppo del territorio regionale;

  4. Per l'aumento di capitale sociale di Fidi Toscana S.p.a., si autorizza l'utilizzo del fondo indisponibile gia' istituito presso Fidi Toscana per l'assunzione di partecipazioni in imprese agricole, agroalimentari o di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, in quanto il fondo stesso ha esaurito le sue finalita' e le partecipazioni in tal modo acquisite, risultando disponibili, possono essere valorizzate attraverso il rafforzamento della partecipazione regionale in Fidi Toscana;

  5. In base all'evoluzione della normativa statale e regionale in materia di partecipazioni pubbliche e' necessario prevedere l'abrogazione delle leggi regionali che attualmente risultano superate;

  6. E' necessario prevedere l'efficacia differita dell'abrogazione delle suddette leggi al momento del perfezionamento del procedimento di iscrizione di Fidi Toscana S.p.a. all'albo delle banche di cui al decreto...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA