CONCORSO (scad. 31 marzo 2009) - Bando scuola di dottorato di ricerca in «Studi Internazionali» 25° ciclo

 
ESTRATTO GRATUITO

IL RETTORE Vista la legge del 3 luglio 1998, n. 210 e in particolare l'art.

4, che demanda alle Universita' il compito di disciplinare con proprio regolamento l'istituzione dei corsi di Dottorato di ricerca, le modalita' di accesso e di conseguimento del titolo, nel rispetto dei criteri generali fissati con regolamento ministeriale;

Visto il decreto ministeriale del 30 aprile 1999, n. 224, recante i criteri generali cui debbono attenersi le singole sedi universitarie nel disciplinare i corsi di Dottorato di ricerca;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 aprile 2001, e successive modificazioni e integrazioni, con il quale sono stati determinati i criteri per l'uniformita' di trattamento sul diritto agli studi universitari;

Visto lo Statuto dell'Universita' degli studi di Trento emanato con decreto rettorale n. 395 del 14 luglio 2008;

Visto il Regolamento di Ateneo in materia di Scuole di Dottorati di ricerca dell'Universita' degli studi di Trento emanato con decreto rettorale del 16 dicembre 2003, n. 997, e successivamente modificato con decreto rettorale del 19 aprile 2006, n. 359;

Vista la proposta presentata dalla Scuola di Studi Internazionali, in accordo con i Dipartimenti di economia, di filosofia, storia e beni culturali, di scienze giuridiche, di scienze umane e sociali e di sociologia e ricerca sociale;

Vista la relazione del Nucleo di valutazione interna di data 15 gennaio 2008 in ordine ai requisiti di idoneita' delle Scuole di dottorato di ricerca proposte;

Decreta:

Art. 1.

Attivazione E' attivato presso l'Universita' degli studi di Trento, con il contributo finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, il 25° ciclo della Scuola di dottorato di ricerca in studi internazionali.

Durata: triennale.

Indirizzi specialistici attivati:

- Giuridico;

- Politico-Sociale;

- Economico.

Settori scientifico-disciplinari:

SPS/04 - Scienza politica;

SPS/07 - Sociologia generale;

SPS/12 - Criminologia;

IUS/02 - Diritto privato comparato;

IUS/13 - Diritto internazionale;

IUS/17 - Diritto penale;

IUS/21 - Diritto pubblico comparato;

SECS P/02 - Politica economica;

M-STO/04 - Storia contemporanea.

Coordinatore: prof. Luigi Bonatti - Tel. + 39 0461 882232 E.mail: Luigi.Bonatti@unitn.it Lingua ufficiale del corso: inglese.

Tutti gli studenti di dottorato sono tenuti ad apprendere la lingua italiana durante il ciclo di studi.

E' indetta selezione pubblica per la copertura di sei posti di cui quattro coperti da borsa di studio.

Le borse di studio sono finanziate come di seguito:

tre borse di studio Universita' degli studi di Trento;

una borsa di studio Universita' degli studi di Trento, relativamente alla tematica 'Politics of European and Regional Integration'.

I posti con borsa di studio potranno essere aumentati a seguito di finanziamenti erogati da altre universita', enti pubblici di ricerca o da qualificate strutture produttive private, che si rendessero disponibili dopo l'emanazione del presente bando e prima dell'inizio della selezione. L'eventuale aumento del numero di borse di studio potra' determinare l'incremento dei posti complessivamente messi a concorso. Di tale incremento sara' data comunicazione alla pagina Internet: http://portale.unitn.it/ic/dott/si.htm

Art. 2.

Requisiti di ammissione Possono presentare domanda di partecipazione al concorso di ammissione alla Scuola di dottorato di ricerca di cui al precedente articolo, senza limiti di sesso, di eta' e di cittadinanza, coloro che sono in possesso di laurea specialistica (magistrale), attivata ai sensi del decreto ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999, e successive modificazioni, diploma di laurea del previgente ordinamento o di analogo titolo accademico conseguito all'estero.

I candidati in possesso di titolo accademico straniero, che non sia gia' stato dichiarato equipollente ad una laurea italiana, dovranno fare espressa richiesta di idoneita' del titolo di studio nella domanda di partecipazione al concorso, allegando i seguenti documenti:

- certificato relativo al titolo accademico (i cittadini comunitari possono presentare un'autocertificazione di possesso del titolo accademico, come previsto dal decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000);

- traduzione in lingua inglese del certificato relativo al titolo accademico conseguito, con l'indicazione degli esami sostenuti e delle relative votazioni, sottoscritta sotto la propria responsabilita', al fine di consentire al Collegio dei Docenti di valutarne l'idoneita', esclusivamente ai fini della partecipazione al presente concorso.

Possono partecipare alla selezione anche coloro che conseguiranno il diploma di laurea entro il 1° ottobre 2009, presentando, unitamente alla domanda, una dichiarazione da parte del relatore della tesi o della Segreteria studenti della Facolta' di appartenenza nella quale sia precisato che si prevede l'acquisizione del titolo accademico da parte dello studente entro il 1 ottobre 2009. Qualora il candidato risultasse vincitore, l'ammissione alla Scuola di dottorato verra' disposta 'con riserva' e il candidato sara' tenuto a presentare il certificato relativo al titolo (i cittadini comunitari possono presentare un'autocertificazione di possesso del titolo accademico, come previsto dal decreto del Presidente della Repubblica n. 445 del 28 dicembre 2000) entro il 5 ottobre 2009.

I candidati non UE in possesso di un titolo accademico non conseguito in Italia e i candidati UE in possesso di un titolo accademico conseguito in un Paese non UE, risultati vincitori del concorso, ai fini di perfezionare l'iscrizione, dovranno presentare la Dichiarazione di valore e il certificato di laurea con esami e votazioni, tradotto e legalizzato dalle Rappresentanze diplomatiche o consolari italiane nel Paese al cui ordinamento appartiene l'istituzione che l'ha rilasciato entro il 2 novembre 2009.

Art. 3.

Programma del corso Nel primo semestre del primo anno, tutti gli studenti sono tenuti a seguire il corso di 15 ore di Storia contemporanea internazionale.

Indirizzo economico: prima dell'inizio del primo semestre gli studenti con una base insufficiente in matematica devono seguire il 'Crash Course in Mathematics and Probability' di 60 ore. Nel primo semestre gli studenti devono seguire corsi di base in statistica (28 ore) ed econometria (28 ore) . Inoltre i dottorandi dell'indirizzo economico devono seguire il corso di Commercio internazionale ('International Trade') di 28 ore.

Gli studenti dell'indirizzo economico devono anche seguire il corso di Diritto internazionale e dell'UnioneeEuropea (15 ore) o in alternativa il corso di Politica internazionale I (48 ore) .

Indirizzo giuridico: gli studenti devono seguire un corso di diritto internazionale e dell'Unione europea di 15 ore e...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA