Unicredit Banca di Roma S.p.A Societa' per Azioni

 
ESTRATTO GRATUITO

Notizia di avvenuto conferimento di ramo d'azienda, ai sensi dell'art.

58 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385 (testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia), a favore di UniCredit Servizi Retail Due S.p.A. - contestualmente alla data di efficacia del citato conferimento ha assunto la denominazione di UniCredit Banca di Roma S.p.A. - da parte dell'unico azionista UniCredit S.p.A. con sede in Roma, via A. Specchi n. 16, e Direzione Generale in Milano, piazza Cordusio, capitale sociale Euro 6.684.287.462,00 interamente versato, numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Roma e di codice fiscale 00348170101 (numero R.E.A. 1179152), banca iscritta all'Albo delle Banche e capogruppo del Gruppo Bancario 'UniCredit', iscritto all'albo dei Gruppi Bancari n. 3135.1, aderente al Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

L'assemblea straordinaria degli azionisti di UniCredit Servizi Retail Due S.p.A. (la quale contestualmente alla data di efficacia del citato conferimento ha assunto la denominazione di UniCredit Banca di Roma S.p.A., di seguito 'UniCredit Banca di Roma S.p.A.') ha deliberato in data 10 ottobre 2008 - giusta autorizzazione rilasciata da Banca d'Italia con delibera n. 606 del 1° ottobre 2008 - di aumentare il capitale sociale da Euro 6.400.000,00 ad Euro 1.106.400.000,00, con effetto dal 1° novembre 2008, da liberarsi mediante conferimento in natura da parte dell'unico socio UniCredit S.p.A. del 'Ramo d'Azienda Retail Centro Sud Italia', cosi' come riveniente a quest'ultimo per effetto della fusione per incorporazione di UniCredit Banca S.p.A., UniCredit Banca di Roma S.p.A., Banco di Sicilia S.p.A. e Bipop-Carire Societa' per azioni (in seguito 'Banche Incorporate') come da atto di fusione per incorporazione del 20 ottobre 2008, a rogito notaio Dott. Gennaro Mariconda, notaio iscritto nel Ruolo dei Distretti Notarili Riuniti di Roma, Velletri e Civitavecchia, n. 13013 d'Ordine e n. 47912 del Repertorio Notarile.

Tale ramo d'azienda e' costituito, nella sostanza, dalle attivita', passivita', diritti, obblighi e, in genere da tutte le situazioni soggettive di natura sostanziale inerenti ai rapporti, anche pregressi, qualificati 'retail', in quanto intrattenuti con clientela retail (famiglie, piccole imprese) gia' appartenenti ad 'UniCredit Banca S.p.A.', 'UniCredit Banca di Roma S.p.A.', 'Banco di Sicilia S.p.A.', 'Bipop Carire Societa' per Azioni', presso le filiali ubicate in Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Sardegna,

Campania, Puglia, Basilicata e Calabria.

UniCredit S.p.A., in attuazione dell'aumento di capitale di UniCredit Banca di Roma S.p.A., come sopra descritto, con atto a rogito del notaio dott. Gennaro Mariconda, notaio iscritto al Collegio del Distretto Notarili Riuniti di Roma, Velletri e Civitavecchia del 20 ottobre 2008, n. 13014 d'Ordine e n. 47913 del Repertorio Notarile, atto che, con i relativi allegati, individua in dettaglio l'oggetto del conferimento, ha conferito a UniCredit Banca di Roma S.p.A., con effetto immediatamente successivo alla data di efficacia della 'Fusione', cioe' l'inizio del 1° di novembre 2008, il predetto ramo d'azienda, come meglio descritto nell'atto di conferimento teste' richiamato.

Fermo quanto sopra, UniCredit Banca di Roma S.p.A., nella sua qualita' di banca conferitaria, informa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 58 del decreto legislativo 1° settembre 1993, n. 385, di essere subentrata ad UniCredit S.p.A. con effetto dal 1° di novembre 2008, in tutti i rapporti giuridici connessi, inerenti o comunque riferibili al 'Ramo d'Azienda Retail Centro Sud Italia' ad essa come sopra conferito da UniCredit S.p.A.. In ordine al predetto conferimento, autorizzato con il sopra menzionato provvedimento della Banca d'Italia n. 606 del 1° ottobre 2008, UniCredit Banca di Roma S.p.A., informa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 58 del decreto legislativo 1° settembre 1993 n. 385, che rientrano in, particolare nel ramo conferito:

a) tutti i contratti inerenti le attivita', passivita', garanzie ed impegni inerenti al 'Ramo d'Azienda Retail Centro Sud' (a titolo esemplificativo: contratti di raccolta, di impiego ivi compreso il credito su pegno, di servizi ed attivita' di investimento, di servizi accessori, di assicurazione, di garanzia, di impegno, di fornitura di beni e servizi, di agenzia, di servizi diversi, nonche' gli eventuali rapporti classificati come 'Incagli', ecc..);

b) i contratti preliminari di cessione di ramo d'azienda stipulati da 'UniCredit Banca di Roma S.p.A.' e 'Bipop Carire Societa' per Azioni' in data 16/05/08 (unitamente alle Side Letter di pari data) relativi alla vendita di sportelli a banche terze in ottemperanza al provvedimento del Garante della Concorrenza e del Mercato n. 17283 oggetto di specifica nel prosieguo;

c) i depositi a vista interbancari erogati prima della stipula dell'atto di conferimento al fine di mantenere l'equilibrio dei conti della 'Societa' Conferitaria';

d) i rapporti contrattuali di lavoro del personale dipendente allo stato stimato per complessive 14.118 risorse, addette allo svolgimento di attivita' facenti parte del ramo medesimo (di seguito anche i 'Dipendenti') e dei piani di attivita' previsti.

Conseguentemente, sono ricomprese fra le passivita' conferite il 'Trattamento di fine rapporto' e tutte le altre passivita' a fronte delle competenze riferite ai predetti dipendenti (quali, a titolo esemplificativo, VAP, premio MBO, ferie maturate e non godute, incentivazioni all'esodo, e altre passivita'/fondi correlati). Fra le altre attivita' conferite e' anche ricompreso il credito di imposta sul trattamento di fine rapporto riferito ai 'Dipendenti' suddetti;

e) tutti i contratti strumentali, o anche soltanto connessi, all'operativita' del 'Ramo d'Azienda Retail Centro Sud italia', che pure non risultino determinare, alla data di conferimento, alcun riflesso negli aggregati delle attivita', passivita', garanzie ed impegni conferiti (a titolo esemplificativo i contratti relativi agli utilizzi dell'hardware/software, degli 'ATM' non di proprieta' e inerenti agli sportelli del ramo d'azienda);

f) fra i contratti, rapporti, facolta', diritti ed obblighi di cui alla precedente lettera a) sono altresi' ricompresi a titolo esemplificativo: (i) i contratti derivati di copertura delle poste patrimoniali dell'attivo e del passivo aziendale; (ii) i contratti derivati e gli impegni in cambi e in titoli sottoscritti dalla clientela del 'Ramo d'azienda Retail Centro Sud Italia' e pareggiati, in acquisto e in vendita, tra clientela e intermediari terzi; (iii) i contratti con la clientela relativi all'operativita' in oro e i relativi contratti pareggiati di provvista con intermediari terzi;

(iv) i contratti relativi ai finanziamenti agevolati e alle operazioni in pool e i contratti relativi alla eventuale correlata provvista;

(v) i contratti relativi a crediti erogati a fronte di...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA