CONCORSO (scad. 18 dicembre 2008) - Concorso per l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca - a.a. 2008/2009. (Decreto n. 5296 - 2008).

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

IL RETTORE Visto il vigente statuto dell'Universita' degli studi di Palermo;

Vista la legge n. 476 del 13 agosto 1984 in materia di borse di studio e dottorato di ricerca nelle Universita' e successive modifiche ed integrazioni;

Vista la legge n. 398 del 30 novembre 1989 in materia di borse di studio universitarie e successive modifiche ed integrazioni;

Visto l'art. 4 della legge n. 210 del 3 luglio 1998 recante norme per il reclutamento dei ricercatori e dei professori universitari di ruolo, che demanda alle Universita' la potesta' regolamentare in materia di dottorato di ricerca;

Vista la legge n. 315 del 3 agosto 1998 in materia di interventi finanziari per l'universita' e la ricerca;

Visti i decreti ministeriali 11 settembre 1998, n. 570 e 14 dicembre 1998, n. 826, relativi alla determinazione dell'importo e dei criteri per l'incremento delle borse di studio concesse per la frequenza dei corsi di dottorato di ricerca e il decreto ministeriale 18 giugno 2008 che dispone l'aumento dell'importo annuale lordo delle borse di dottorato di ricerca;

Vista la legge n. 4 del 14 gennaio 1999, contenente disposizioni riguardanti il settore universitario e della ricerca scientifica;

Visto il decreto ministeriale n. 224 del 30 aprile 1999 con cui e' stato emanato il Regolamento in materia di dottorato di ricerca;

Visto il 'Regolamento in materia di dottorato di ricerca' dell'Universita' degli studi di Palermo, come modificato con ultimo decreto rettorale n. 6291 del 14 dicembre 2006;

Visto il decreto ministeriale n. 509 del 3 novembre 1999 recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei.

Visto il regolamento didattico di Ateneo emanato con d.r. n. 1445 del 19 ottobre 2001 e successive modificazioni;

Vista la legge n. 448 del 28 dicembre 2001 (legge finanziaria 2002) ed in particolare l'art. 52, comma 57, che sancisce la conservazione del trattamento economico e previdenziale per i pubblici dipendenti;

Visto il decreto ministeriale n. 270 del 22 ottobre 2004 contenente modifiche al regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei;

Visto il regolamento per l'istituzione e il funzionamento delle scuole di dottorato emanato con decreto rettorale n. 3592 del 17 luglio 2007;

Vista la deliberazione del senato accademico n. 4 del 20 ottobre 2008 con la quale, acquisito il parere del Nucleo di valutazione dell'Ateneo reso con verbali del 17 e 18 settembre e 2 ottobre 2008, si approvano le richieste di rinnovo dei corsi di dottorato di ricerca per l'a.a. 2008/2009, con sede amministrativa presso l'Ateneo di Palermo;

Accertata la disponibilita' finanziaria e il relativo impegno sul capitolo 3.1.0002.0001.0000 - borse di dottorato di ricerca per il triennio 2008/2010;

Vista la delibera del consiglio di amministrazione del 30 ottobre 2008;

Fatta riserva di eventuali e successive integrazioni al presente bando;

Decreta:

Art. 1.

Istituzione dei corsi di dottorato di ricerca Sono istituiti per l'a.a. 2008/2009 i Corsi di dottorato di ricerca di durata triennale, con sede amministrativa presso l'Universita' degli studi di Palermo e sono banditi i relativi concorsi, per titoli e colloquio.

I corsi di dottorato di ricerca ed i relativi posti messi a concorso sono elencati alla fine del presente bando e per ciascun dottorato viene indicata la sede del corso, le sedi consorziate, il numero dei posti e il numero di borse di studio da conferire con l'indicazione dei soggetti finanziatori.

Il numero delle borse di studio puo' essere aumentato sulla base di apposite convenzioni con soggetti pubblici e privati da definirsi entro la data di scadenza del bando.

Ai sensi dell'art. 2 comma 4 del vigente Regolamento di Ateneo in materia di dottorato di ricerca, il numero minimo di ammessi a ciascun corso di dottorato non puo' essere inferiore a tre.

Pertanto:

nel caso in cui pervengano meno di tre domande di partecipazione al concorso, le procedure concorsuali non verranno attivate;

se, al momento del colloquio, saranno presenti meno di tre candidati la commissione giudicatrice prendera' atto della preclusione all'ulteriore svolgimento della procedura concorsuale e ne dara' comunicazione ai candidati presenti;

verranno considerati nulli gli esiti concorsuali che non vedano almeno tre candidati collocati utilmente in graduatoria.

Art. 2.

Requisiti di ammissione Possono presentare domanda di partecipazione al concorso di ammissione al dottorato di ricerca, senza limitazioni di eta' e cittadinanza, coloro che sono in possesso del titolo di laurea specialistica (d.m. n. 509/1999), di laurea magistrale (d.m.

270/2004) o laurea conseguita secondo l'ordinamento previgente alla riforma universitaria, ovvero di analogo titolo accademico conseguito all'estero, preventivamente riconosciuto dalle competenti autorita' accademiche anche nell'ambito di accordi interuniversitari di cooperazione e mobilita'.

Possono altresi' presentare domanda coloro che conseguiranno il titolo richiesto di cui al primo comma, entro il 31 dicembre 2008.

Nel caso in cui il candidato conseguira' il titolo oltre la data di scadenza del presente bando, ma comunque entro il 31 dicembre 2008, l'ammissione al concorso sara' disposta con riserva ed i candidati dovranno, in sede di prova concorsuale, presentare un certificato di laurea o una dichiarazione sostitutiva di certificazioni ai sensi dell'art. 46 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

I cittadini italiani e stranieri in possesso di titolo accademico conseguito all'estero, qualora lo stesso non sia gia' stato dichiarato equipollente, dovranno chiederne l'equipollenza ai soli fini dell'ammissione al concorso, allegando alla domanda di partecipazione il titolo di studio, con l'elenco degli esami sostenuti, e la traduzione...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA