TRIBUNALE AMMINISTRATIVO REGIONALE PER IL LAZIO Sezione Prima Ter - Notifica per pubblici proclami

 
ESTRATTO GRATUITO

Notifica per pubblici proclami 1 - Con ricorso proposto innanzi al T.A.R. Campania Salerno, avente R.G. n. 1910/2007, l'avv. Andrea Di Nunno procuratore e difensore della sig.ra Carmelina Trotta, ha proposto ricorso contro il Ministero dell'Interno per veder annullato il decreto del 23.11.2007, di approvazione della graduatoria definitiva della procedura di selezione per la copertura di n. 232 posti, nel profilo professionale di collaboratore amministrativo, appartenente all'area funzionale C, posizione economica C1 del settore amministrativo, nella parte in cui ha attribuito alla ricorrente il punteggio complessivo di 80, collocandola al 416° posto nonche' avverso gli atti presupposti, invocando l'adozione di misure cautelari provvisorie ante causam. In data 3.12.2007 il Presidente della Prima Sezione del T.A.R. Campania - Salerno ha adottato il Decreto Presidenziale n. 1156/2007 con cui ha accolto l'istanza cautelare, fissando per l'esame collegiale dell'istanza cautelare la Camera di Consiglio del 5.12.2007. All'udienza del 5.12.2007 il Collegio ha adottato l'ordinanza n. 1178/2007 con cui ha disposto "Considerata la necessita' di fissare la Camera di Consiglio per la delibazione sommaria del regolamento di competenza che la difesa dell'Amministrazione dichiara di aver proposto;

Rinvia per il prosieguo alla Camera di Consiglio del 19 Dicembre 2007 e sospende nelle more il provvedimento impugnato". All'udienza del 19.12.2007 la difesa della ricorrente ha aderito all'istanza di regolamento di competenza. Il Collegio con ordinanza n. 171 del 19.12.2007 ha disposto la trasmissione del ricorso al T.A.R. per il Lazio-Roma. Il ricorso riassunto innanzi al T.A.R. Lazio - Roma ed iscritto nel ruolo generale al numero 11945/2007 e' stato assegnato alla Sezione I-Ter. All'udienza pubblica del 15.11.2012 con ordinanza collegiale n. 9641/2012, depositata in segreteria il 21.11.2012, il T.A.R. Lazio - Roma, Sez. I Ter, ha ritenuto: "... - che il ricorso in epigrafe - introdotto, nell'anno 2007, presso il Tar Salerno e, di seguito ad adesione ad istanza di regolamento di competenza, riassunto presso questo Tar, territorialmente competente - e' stato notificato al solo sig. Cantalupo Gianfranco posizionatasi - nonostante abbia conseguito lo stesso punteggio (pp.80) della ricorrente e sia titolare di un'anzianita' di servizio inferiore a quella della ricorrente (ved. Ruolo del personale del Ministero dell'Interno, dell'Area B, VI^ qualifica, pos. B3, ove la ricorrente figura avere complessiva anzianita' di servizio dal 16.12.1981 e la controinteressato dal 2.1.1985), al 231° posto della graduatoria definitiva;

- che il sig. Cantalupo risulta l'unico notificatario anche dei mm.aa. di gravame depositati dalla ricorrente in data 10.4.2008;

Considerato che, essendo stato il ricorso e l'atto contenente mm.aa. di gravame notificato alla resistente amministrazione dell'Interno e solo ad un contraddittore necessario, la definizione della causa deve essere mediata dalla necessaria integrazione del contraddittorio processuale nei confronti sia di tutti i candidati risultati vincitori (che occupano cioe' dal 1° al 232°) che dei candidati idonei [inclusi dal 233° posto in poi fino alla posizione antecedente (415° posto) quella occupata dall'odierna ricorrente (416° posto)], nella graduatoria definitiva approvata e impugnata, con l'ovvia eccezione del contraddittore necessario cui il gravame e' stato gia' notificato in via ordinaria. Devono, infatti, con riferimento al caso di specie, essere considerati contraddittori necessari anche i candidati, idonei e non vincitori, i quali - a seguito di rinuncia dell'avente diritto o di altri fatti modificativi della graduatoria - possono conseguire i benefici spettanti ai vincitori;

dunque costoro hanno un interesse qualificato alla conservazione della posizione di idoneo occupata in seno alla graduatoria: interesse che verrebbe leso per effetto dello scorrimento determinato dall'eventuale accoglimento del gravame;

... Considerato, quanto alle modalita' di integrazione del contraddittorio processuale, che il Collegio e' dell'avviso che ricorrano, nel caso di specie, i presupposti per autorizzare la notifica per pubblici proclami ... p.q.m. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Prima Ter), interlocutoriamente pronunciando, ordina alla parte ricorrente;

- di provvedere all'integrazione del contraddittorio processuale secondo le modalita' e termini indicati in parte motiva ... fissa, per l'ulteriore e definitiva trattazione del contenzioso, l'udienza pubblica del 30 maggio 2013". Il Tar Lazio Roma Sez. I-ter con l'ordinanza collegiale n. 9641/2012 del 15.11.2012, depositata in segreteria il 21.11.2012 ha statuito che devono ritenersi contraddittori necessari i candidati vincitori ed idonei il cui nominativo figura dal 1° posto sino al 415° posto nella graduatoria definitiva approvata con decreto del Ministero dell'Interno del 23.11.2007 e relativa alla procedura di riqualificazione, indetta dal Ministero dell'Interno con bando del 27.4.2007, per l'accesso al profilo professionale di n. 232 posti di collaboratore amministrativo...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA