DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 8 gennaio 2008, n. 3 - Regolamento recante criteri e modalita'' applicabili nella concessione degli aiuti ad imprese per investimenti inerenti la trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, erogabili ai sensi della legge regionale 20 novembre 1982, n. 80, in adeguamento ai nuovi Orientamenti comunitari per gli aiuti di Sta...

 
ESTRATTO GRATUITO

Regolamento recante criteri e modalita' applicabili nella concessione degli aiuti ad imprese per investimenti inerenti la trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, erogabili ai sensi della legge regionale 20 novembre 1982, n. 80, in adeguamento ai nuovi Orientamenti comunitari per gli aiuti di Stato nel settore agricolo. Approvazione.

(Pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione Friuli-Venezia Giulia n. 8 del 20 febbraio 2008) IL PRESIDENTE Vista la legge regionale 20 novembre 1982, n. 80 che istituisce il fondo di rotazione regionale per interventi nel settore agricolo e prevede la concessione, con le disponibilita' del fondo, di finanziamenti agevolati a favore delle imprese agricole;

Visto il regolamento (CE) n. 70/2001 del 12 gennaio 2001 relativa all'applicazione degli articoli 87 e 88 del Trattato CE agli aiuti di Stato a favore delle piccole e medie imprese, pubblicato in GUCE L 10 del 13 gennaio 2001, cosi' come modificata dal regolamento (CE) n. 1857/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006 relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti di Stato a favore delle piccole e medie imprese attive nella produzione di prodotti agricoli;

Considerata la necessita' di adeguare alle disposizioni di cui al regolamento (CE) n. 70/2001 e successiva regolamento (CE) n. 1857/2006 i criteri e delle modalita' applicabili nella concessione dei finanziamenti agevolati ad imprese per investimenti inerenti la trasformazione e commercializzazione;

Visto il proprio decreto n. 0277/Pres. di data 27 agosto 2004 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto l'art. 42 dello Statuto di autonomia;

Su conforme deliberazione della Giunta regionale 7 dicembre 2007, n. 3064;

Decreta:

  1. E' approvata il Regolamento recante criteri e modalita' applicabili nella concessione degli aiuti ad imprese per investimenti inerenti la trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli erogabili ai sensi della legge regionale 20 novembre 1982, n. 80, in adeguamento ai nuovi Orientamenti comunitari per gli aiuti di Stato nel settore agricolo, nel testa allegata al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale.

  2. Il regolamento di cui al punto 1 sara' trasmesso alla Commissione europea ai sensi dell'art. 20 del regolamento (CE) n. 1857/2006.

  3. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farlo osservare come Regolamento della Regione.

  4. Il presente decreto sara' pubblicato nel Bollettino ufficiale della Regione.

    ILLY

    Regolamento recante criteri e modalita' applicabili nella concessione degli aiuti ad imprese per investimenti inerenti la trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, erogabili ai sensi della legge regionale 20 novembre 1982, n. 80, in adeguamento ai nuovi Orientamenti comunitari per gli aiuti di Stato nel settore agricolo.

    Art. 1.

    F i n a l i t a' 1. Il presente regolamento disciplina i criteri e le modalita' applicabili nella concessione degli aiuti ad imprese per investimenti inerenti la trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, erogabili ai sensi della legge regionale 20 novembre 1982, n. 80 in adeguamento ai nuovi Orientamenti comunitari per gli aiuti di Stato nel settore agricolo.

  5. Gli aiuti di cui al comma 1 sono concessi per investimenti che migliorano il rendimento globale delle imprese beneficiarie e che riguardano la trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. Gli investimenti si riferiscono a prodotti di cui all'allegato I del Trattato che istituisce la Comunita' europea.

    Art. 2.

    D e f i n i z i o n i 1. Ai fini del presente regolamento si intende per:

    1. PMI: piccole e medie...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA