Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Usi civici - Procedimento di legittimazione di occupazione di terre di uso civico - Mancata previsione di termini per la conclusione del procedimento e di idonee conseguenze 'di definizione' nel caso in cui lo stesso si protragga oltre un certo periodo - Denunciata lesione dei principi ...

 
ESTRATTO GRATUITO

LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: Presidente: Franco BILE; Giudici: Giovanni Maria FLICK, Francesco AMIRANTE, Ugo DE SIERVO,

Paolo MADDALENA, Alfio FINOCCHIARO, Alfonso QUARANTA, Franco

GALLO, Luigi MAZZELLA, Gaetano SILVESTRI, Sabino CASSESE, Maria

Rita SAULLE, Giuseppe TESAURO, Paolo Maria NAPOLITANO; ha pronunciato la seguente

Ordinanza nel giudizio di legittimita' costituzionale degli artt. 9 e 10 della legge 16 giugno 1927, n. 1766 (Conversione in legge del r. decreto 22 maggio 1924, n. 751, riguardante il riordinamento degli usi civici nel Regno, del r. decreto 28 agosto 1924, n. 1484, che modifica l'art. 26 del r. decreto 22 maggio 1924, n. 751, e del r. decreto 16 maggio 1926, n. 895, che proroga i termini assegnati dall'art. 2 del r. decreto-legge 22 maggio 1924, n. 751), 25, 26 e 30 del regio decreto 26 febbraio 1928, n. 332 (Approvazione del regolamento per la esecuzione della legge 16 giugno 1927, n. 1766, sul riordinamento degli usi civici del Regno), 8 ed 11 della legge della Regione Basilicata 12 settembre 2000, n. 57 (Usi civici e loro gestione in attuazione della legge n. 1766/1927 e r. d. n. 332/1928), promosso con ordinanza del 10 maggio 2007 dal Tribunale di Potenza nel procedimento civile vertente tra Ottorino Laginestra ed altri e Antonia Claps, iscritta al n. 740 del registro ordinanze 2007 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 44, 1ª serie speciale, dell'anno 2007.

Visto l'atto di intervento del Presidente del Consiglio dei ministri;

Udito nella Camera di consiglio del 16 aprile 2008 il giudice relatore Luigi Mazzella.

Ritenuto che nel corso di un giudizio civile promosso da Ottorino Laginestra ed altri contro Antonia Claps per la chiusura di alcune luci e vedute aperte dalla convenuta sulla proprieta' degli attori, il Tribunale ordinario di Potenza ha sollevato, in riferimento al "principio-valore della certezza del diritto" e agli artt. 2, 3, 24, 28, 42, 97 e 111 della Costituzione, questioni di legittimita' costituzionale degli artt. 9 e 10 della legge 16 giugno 1927, n. 1766 (Conversione in legge del r. decreto 22 maggio 1924, n. 751, riguardante il riordinamento degli usi civici nel Regno, del r. decreto 28 agosto 1924, n. 1484, che modifica l'art. 26 del r. decreto 22 maggio 1924, n. 751, e del r. decreto 16 maggio 1926, n. 895, che proroga i termini assegnati dall'art. 2 del r. decreto-legge 22 maggio...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA