CONCORSO (scad. 21 febbraio 2008) - Concorso pubblico per l''ammissione al corso di dottorato di ricerca in 'Storia e comparazione delle istituzioni politiche e giuridiche europee' afferente alla scuola di dottorato di ricerca in Europa Mediterranea / XXIII ciclo.

 
ESTRATTO GRATUITO

Concorso pubblico per l'ammissione al corso di dottorato di ricerca in 'Storia e comparazione delle istituzioni politiche e giuridiche europee' afferente alla scuola di dottorato di ricerca in Europa Mediterranea / XXIII ciclo.

IL RETTORE Vista la legge n. 168 del 9 maggio 1989;

Vista la legge n. 476 del 13 agosto 1984, integrata dall'art. 52, comma 57, della legge 28 dicembre 2001, n. 448;

Visto l'art. 4 della legge n. 210 del 3 luglio 1998;

Visto il decreto ministeriale n. 224 del 30 aprile 1999, che regolamenta la materia del dottorato di ricerca;

Visto lo statuto dell'Universita' degli studi di Messina, emanato con decreto rettorale n. 1435 del 6 ottobre 2006;

Visto il regolamento per la istituzione delle scuole di dottorato e dei corsi di dottorato di ricerca n. 1 del 21 febbraio 2007 e successive modifiche;

Sentito il parere espresso del Nucleo di valutazione dell'Universita' degli studi di Messina in data settembre 2007;

Viste le delibere del 6 dicembre 2007 del S.A. e del C.d.A. con le quali sono state rispettivamente approvate le scuole di dottorato di ricerca del XXIII ciclo e attribuite le relative borse di studio;

Visto l'accordo stipulato tra le Universita' degli studi di Messina, 'Statale' di Milano, di Cordova, 'Autonoma' di Madrid e per Stranieri 'Dante Alighieri' di Reggio Calabria per l'istituzione del dottorato in: 'Storia e comparazione delle istituzioni politiche e giuridiche europee', con rilascio di titolo congiunto delle due Universita', avente valore legale in entrambi i Paesi;

Decreta:

Art. 1.

Istituzione del corso di dottorato di ricerca E' indetto il pubblico concorso, per esami, di ammissione al corso di dottorato di ricerca in 'Storia e comparazione delle istituzioni politiche e giuridiche europee' afferente alla Scuola di dottorato in Europa Mediterranea, XXIII ciclo con sede amministrativa a Messina.

I posti messi a concorso sono:

due posti con borsa di studio finanziate dall'Universita' degli studi di Messina;

un posto con borsa di studio finanziata dall'Universita' di Milano;

quattro posti senza borsa;

quattro posti senza borsa riservati ai cittadini stranieri.

Il corso di dottorato di ricerca ha la durata di tre anni solari.

Art. 2.

Requisiti di ammissione Sono ammessi ai concorsi, senza limitazioni di eta' e di cittadinanza, coloro i quali alla data di scadenza del bando siano in possesso del diploma di laurea (vecchio ordinamento) o di laurea specialistica o magistrale (nuovo ordinamento) o di analogo titolo accademico conseguito all'estero. In quest'ultimo caso, se il titolo non e' gia' stato dichiarato equipollente alla laurea italiana, e' necessario richiederne l'equipollenza unicamente ai fini dell'ammissione al dottorato. In tal caso, al fine di consentire opportunamente al collegio dei docenti la valutazione del titolo di studio, di esso dovra' essere prodotta anche una traduzione in una delle lingue ufficiali dell'Unione europea. Il titolo sara' valutato dal collegio dei docenti del corso di dottorato in oggetto.

Per i cittadini italiani in possesso di un titolo accademico straniero, che non sia stato gia' dichiarato equipollente ad una laurea italiana, valgono le stesse disposizioni di cui al comma precedente.

Potranno partecipare agli esami di ammissione anche coloro i quali conseguiranno il diploma di laurea (vecchio ordinamento) o specialistica o magistrale (nuovo ordinamento) entro la data di scadenza del bando di dottorato.

Art. 3.

Domande di ammissione La domanda di partecipazione al concorso, redatta in carta semplice, secondo l'allegato schema, con indicato il domicilio eletto agli effetti del concorso e indirizzata al magnifico rettore dell'Universita' degli studi di Messina - Divisione II dottorati di ricerca - piazza pugliatti, 1 - 98100 Messina, dovra' essere recapitata, pena esclusione dal concorso, entro e non oltre trenta giorni dalla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale, con la seguente modalita': spedizione postale (posta celere, corriere espresso, raccomandata a.r. o altro mezzo equivalente).

Per il rispetto del termine predetto fara' fede la data del timbro dell'ufficio postale accettante.

Ulteriori informazioni potranno essere richieste direttamente alla divisione dottorati di ricerca telefonicamente al numero 090/6764716.

Nella domanda l'aspirante alla partecipazione al concorso di ammissione al corso di dottorato di ricerca dovra' dichiarare con chiarezza e precisione (a macchina o in stampatello) sotto la propria responsabilita', ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica n. 445/2000:

  1. le proprie generalita', la data e il luogo di nascita, la residenza ed il recapito eletto agli effetti del concorso (specificando il codice di avviamento postale e, se possibile, il numero telefonico); per quanto riguarda i cittadini comunitari e stranieri, si...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA