Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale - Intervento di soggetto che non riveste la qualita' di parte nel giudizio a quo - Inamissibilita' - Maso chiuso - Controversie relative all'ordinamento dei masi chiusi - Obbligo di esperire tentativo di conciliazione prima di p...

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori:

Presidente: Franco BILE;

Giudici: Giovanni Maria FLICK, Francesco AMIRANTE, Ugo DE SIERVO, Paolo MADDALENA, Alfio FINOCCHIARO, Alfonso QUARANTA, Luigi MAZZELLA, Gaetano SILVESTRI, Maria Rita SAULLE, Giuseppe TESAURO, Paolo Maria NAPOLITANO;

ha pronunciato la seguente

Ordinanza nel giudizio di legittimita' costituzionale dell'art. 35, comma 2, della legge 24 novembre 2000, n. 340 (Disposizioni per la delegificazione di norme e per la semplificazione di procedimenti amministrativi - Legge di semplificazione 1999), promosso con ordinanza del 10 marzo 2006 dalla Corte di appello di Trento - Sezione distaccata di Bolzano nel procedimento civile vertente tra Garber Ingrid ed altro e Garber Martina ed altri, iscritta al n. 529 del registro ordinanze 2006 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 48, 1ª serie speciale, dell'anno 2006;

Visto l'atto di costituzione di Garber Sighart nonche' gli atti di intervento della Provincia autonoma di Bolzano e del Presidente del Consiglio dei ministri;

Udito nell'udienza pubblica del 25 settembre 2007 il giudice relatore Paolo Maria Napolitano;

Uditi gli avvocati Roland Riz e Giuseppe Franco Ferrari per la Provincia autonoma di Bolzano e l'avvocato dello Stato Antonio Palatiello per il Presidente del Consiglio dei ministri;

Ritenuto che, con ordinanza depositata il 10 marzo 2006, la Corte di appello di Trento - Sezione distaccata di Bolzano ha sollevato, con riferimento all'art. 116 della Costituzione, nonche' all'art. 8, n. 8, del d.P.R. 31 agosto 1972, n. 670 (Approvazione del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo statuto speciale per il Trentino-Alto Adige), questione di legittimita' costituzionale dell'art. 35, comma 2, della legge 24 novembre 2000, n. 340 (Disposizioni per la delegificazione di norme e per la semplificazione di procedimenti amministrativi - Legge di semplificazione 1999), in quanto prevede che le domande giudiziali relative "all'ordinamento dei masi chiusi" debbano essere precedute dall'esperimento del tentativo di conciliazione ai sensi dell'art. 46 della legge 3 maggio 1983, n. 203 (Norme sui contratti agrari);

che, riguardo allo svolgimento del giudizio a quo, la Corte rimettente ha premesso:

a.1) con atto di citazione notificato il 18 maggio 2001, Garber Ingrid e Garber Sighart avevano convenuto in giudizio Garber Martina, Garber Sigund, Garber Norbert nonche' Golser Josef, chiedendo che fosse dichiarata la simulazione di un negozio avente ad oggetto beni concernenti la eredita' relitta dalla loro madre Laimer Mathilde;

a.2) contestualmente gli attori avevano proposto azione di riduzione delle disposizioni testamentarie della de cuius nonche' di divisione ereditaria suppletoria;

  1. fra i beni...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA