CONCORSO - Concorso, per esami, per l''ammissione ai corsi di dottorato di ricerca

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

IL RETTORE

Visto lo Statuto dell'Universita' degli studi di Macerata, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 227 del 29 maggio 2005;

Vista la legge n. 210 del 3 luglio 1998, ed in particolare l'art. 4;

Visto il decreto ministeriale 224 del 30 aprile 1999, "Regolamento recante norme in materia di dottorato di ricerca";

Visto il decreto ministeriale 270 del 22 ottobre 2004, "Modifiche al regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli Atenei, approvato con decreto del Ministro dell'universita' e della ricerca scientifica e tecnologica in data 3 novembre 1999, n. 509";

Visto lo Statuto scuola di dottorato emanato con decreto rettorale n. 1298 del 19 ottobre 2005;

Visto il regolamento di Ateneo in materia di dottorato emanato con decreto rettorale n. 806 del 21 ottobre 1999;

Viste le proposte di rinnovo e di nuova istituzione dei corsi di dottorato di ricerca, ciclo XXIII - anno solare 2008, con sede amministrativa presso l'Universita' degli studi di Macerata, avanzate dalle strutture dell'Ateneo preposte all'attivita' di ricerca;

Visto il parere del Consiglio della Scuola di dottorato espresso nella seduta del 18 aprile 2007;

Visto il parere espresso dal Nucleo di valutazione in data 11 maggio 2007, in merito alle proposte di istituzione dei corsi e alla verifica dei requisiti di idoneita' delle strutture proponenti;

Vista la delibera del Senato Accademico in data 22 maggio 2007 relativa all'istituzione del ciclo XXIII dei corsi di dottorato di ricerca con sede amministrativa presso l'Universita' degli studi di Macerata;

Vista la delibera del Consiglio di amministrazione in data 25 maggio 2007 relativa all'istituzione e al finanziamento delle borse di studio stanziate per il ciclo XXIII dei corsi di dottorato di ricerca, con sede amministrativa presso l'Universita' degli studi di Macerata;

Ritenuto di dover provvedere all'emanazione del bando relativo all'indizione di pubblici concorsi per titoli ed esami, per l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca ciclo XXIII, con sede amministrativa presso l'Universita' degli studi di Macerata;

Decreta di emanare il seguente bando di concorso, per esami, per l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca.

Art. 1.

Istituzione

  1. E' indetta presso l'Universita' di Macerata una selezione pubblica per l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca (ciclo XXIII) aa.ss. 2008/2010 in:

    ----> Vedere immagini da pag. 4 a pag. 6

  2. Il numero delle borse di studio indicate nel presente articolo potra' essere aumentato a seguito di finanziamenti, ottenuti da enti pubblici di ricerca e da qualificate strutture produttive private, che si rendessero disponibili dopo l'emanazione del bando ed entro la data di espletamento della prova scritta del concorso. Restando comunque fermi i termini previsti dal successivo art. 2 comma 4 per la presentazione delle domande di ammissione, l'eventuale aumento del numero delle borse di studio sara' reso noto ai candidati, in sede di esame, prima dell'espletamento della prova scritta.

    Art. 2.

    Requisiti per l'ammissione e domanda di partecipazione

  3. Possono presentare domanda di partecipazione al concorso di ammissione ai corsi di dottorato di ricerca istituiti dall'Universita' di Macerata, senza limitazione di eta' e cittadinanza, coloro che siano in possesso di diploma di laurea quadriennale o laurea magistrale conseguito in Italia, ovvero di titolo accademico equipollente conseguito presso universita' straniere, preventivamente riconosciuto dalle autorita' accademiche.

  4. Ai soli fini dell'ammissione al concorso, i candidati in possesso del titolo accademico conseguito all'estero, che non sia gia' stato dichiarato equipollente alla laurea italiana, dovranno fare espressa richiesta dell'equipollenza nella domanda di partecipazione al concorso e corredare la domanda stessa dei documenti utili a consentire al Collegio dei docenti di pronunciarsi sulla richiesta effettuata. A tal fine i candidati dovranno produrre:

    1. copia del diploma di laurea in lingua originale e della sua traduzione in lingua italiana;

    2. dichiarazione di valore;

    3. certificato in lingua originale e sua traduzione in lingua italiana, contenente gli esami sostenuti e la relativa valutazione.

    I predetti documenti dovranno essere tradotti e legalizzati dalle competenti rappresentanze diplomatiche o consolari italiane all'estero, secondo le norme vigenti in materia di ammissione di studenti stranieri ai corsi di laurea delle Universita' italiane.

  5. Altresi', previo superamento delle prove di ammissione, possono accedere ai corsi di dottorato non coperti da borse anche coloro che siano gia' in possesso del titolo di dottore di ricerca.

  6. La domanda di ammissione alla prove concorsuali per l'iscrizione ai corsi, redatta in carta semplice, dovra' essere compilata secondo lo schema riprodotto in calce al presente bando e potra' essere consegnata a mano, o fatta pervenire all'Universita' degli studi di Macerata - Area ricerca scientifica e alta formazione - Ufficio scuola dottorato di ricerca, Piaggia dell'Universita' n. 11 - 62100 Macerata, entro il termine perentorio del 25 agosto 2007, ore 14 (non fa fede il timbro postale di partenza).

  7. Alla domanda di partecipazione andra' allegata ricevuta del versamento di Euro 15,00 quale contributo spese concorsuali, da effettuarsi nel seguente modo: sul c/c bancario n. 10250 intestato all'Universita' degli studi di Macerata presso tutti gli sportelli Banca delle Marche S.p.A. oppure tramite bonifico bancario sul c/c n. 18057, CIN G, ABI 06055, CAB 13401 presso tutti gli altri Istituti di Credito indicando nella causale di versamento "contributo spese concorsuali dottorato".

  8. Per i corsi di dottorato che richiedono la presentazione di documentazione accessoria (progetti di ricerca, pubblicazioni, tesi di laurea, ecc.), decorsi tre mesi dalla pubblicazione della graduatoria di merito i candidati dovranno provvedere, a loro spese, al ritiro dei titoli e delle documentazioni presentate. Trascorso tale periodo, l'Universita' di Macerata non potra' piu' essere ritenuta in alcun modo responsabile della suddetta documentazione.

  9. Nella domanda di partecipazione al concorso i candidati portatori di handicap dovranno inoltrare, ai sensi della legge 25 febbraio 1992, n. 104 e successive modificazioni ed integrazioni, esplicita richiesta riguardo l'ausilio necessario nonche' l'eventuale necessita' di tempi aggiuntivi per l'espletamento del concorso.

  10. Ogni domanda di partecipazione potra' fare riferimento ad un unico corso di dottorato.

  11. Non saranno prese in considerazione le domande non sottoscritte, quelli prive dei dati anagrafici, delle dichiarazioni richieste, dell'opzione del corso di dottorato cui il candidato intende concorrere, nonche' quelle presentate oltre il temine indicato al comma 4 del presente articolo.

  12. L'amministrazione universitaria non ha alcuna responsabilita' per la dispersione di comunicazioni che dipenda da inesatte indicazioni della residenza e del recapito da parte del candidato, oppure da inesatta o tardiva comunicazione del cambiamento degli stessi, o per disguidi postali o telegrafici ad essa comunque non imputabili.

  13. Il presente bando vale come convocazione per le prove di ammissione ai corsi di dottorato.

    Art. 3.

    Commissione giudicatrice

  14. Il Rettore nomina con proprio decreto le commissioni incaricate delle valutazioni comparative dei candidati ai fini dell'ammissione ai corsi. Le commissioni sono composte da tre docenti e ricercatori di ruolo, piu' un supplente, anche di altri Atenei italiani, appartenenti ai settori scientifico-disciplinari ai quali si riferisce il corso, proposti dai coordinatori di ciascun dottorato di ricerca, sentito il Collegio dei docenti.

  15. Le commissioni possono essere integrate da non piu' di due esperti, anche stranieri, scelti nell'ambito degli enti e delle strutture pubbliche e private di ricerca; la nomina di tali esperti e' obbligatoria qualora il corso di dottorato sia attivato in convenzione con soggetti pubblici o privati o in concorso con altre universita' italiane o straniere.

  16. Nel caso di dottorati istituiti a seguito di accordi di cooperazione interuniversitaria internazionale, la commissione e le modalita' di ammissione saranno definite secondo quanto previsto negli accordi stessi.

  17. Nel caso in cui le designazioni non fossero effettuate entro i termini fissati, alle stesse provvedera' il rettore. La presidenza della commissione e' assunta dal professore di I fascia piu' anziano in ruolo; a parita', dal piu' anziano di eta'.

  18. Le commissioni operano assicurando...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA