CONCORSO - Selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il reclutamento di un esperto e collaboratore linguistico di madre lingua giapponese, da assegnare al centro per la didattica linguistica al fine di addivenire alla stipula di un contratto di diritto privato di lavoro subordinato a tempo determinato part-time della durata di due anni.

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

(Decreto n. 834).

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

Vista la legge del 9 maggio 1989, n. 168;

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni ed integrazioni, recante norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;

Vista la legge del 5 febbraio 1992, n. 104, e successive modifiche ed integrazioni;

Visto il decreto rettorale n. 18 del 13 gennaio 1994, cosi' come modificato dal decreto rettorale n. 115 del 18 gennaio 1994, con il quale e' stato istituito il Centro per la didattica linguistica;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 9 maggio 1994, n. 487, e successive modifiche ed integrazioni;

Visto il decreto-legge 21 aprile 1995, n. 120, convertito con modificazioni nella legge 21 giugno 1995, n. 236 ed in particolare l'art. 4, relativo alle modalita' di reclutamento degli esperti e collaboratori linguistici;

Visto lo statuto dell'Universita' degli studi di Napoli "L'Orientale" emanato con decreto rettorale n. 1500 del 13 novembre 1996 e successive modificazioni ed integrazioni;

Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127 e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il regolamento per l'accesso a posti di personale tecnico-amministrativo a tempo determinato emanato con decreto rettorale n. 1267 del 25 agosto 1997 cosi' come successivamente modificato;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 403 relativo al regolamento di attuazione degli articoli 1, 2, 3, della suddetta legge n. 127/1997;

Visto il regolamento del Centro per la didattica linguistica, emanato con decreto rettorale n. 1578 del 26 settembre 2000 ed affisso all'albo dell'Ateneo il 16 ottobre 2000;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445;

Visto il decreto legislativo n. 165 del 30 marzo 2001 recante "Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche e successive modifiche ed integrazioni";

Visto il decreto legislativo n. 368 del 6 settembre 2001;

Vista la legge n. 89 del 30 luglio 2002;

Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 1996 "Codice in materia di protezione dei dati personali";

Vista la legge del 23 dicembre 2005, n. 266 (Legge finanziaria 2006);

Visto il testo coordinato dei CC.CC.NN.L del Comparto Universita' per i quadrienni 1998/2001 e 2002/2005 ed, in particolare, l'art. 52 relativo ai collaboratori ed esperti linguistici, e l'art. 19 che disciplina le assunzioni a tempo determinato;

Vista la delibera della giunta del Centro per la didattica linguistica nella seduta del 28 febbraio 2007;

Vista la delibera del senato accademico nell'adunanza del 2 maggio 2007;

Vista la delibera del consiglio di amministrazione nella seduta del 3 maggio 2007;

Tenuto conto che si procedera' all'immissione in servizio del vincitore della presente selezione pubblica subordinatamente alla capienza dei relativi stanziamenti di bilancio dell'ateneo;

Decreta:

Art. 1.

E' indetta una selezione pubblica, per titoli e colloquio, per il reclutamento di un esperto e collaboratore linguistico di madre lingua giapponese da assegnare al Centro per la didattica linguistica al fine di addivenire alla stipula di un contratto di diritto privato di lavoro subordinato a tempo determinato part-time della durata di due anni, con un impegno di n. 318 ore annue.

Art. 2.

Requisiti per l'ammissione

Possono partecipare alla selezione i soggetti di lingua madre giapponese, che siano cittadini italiani o stranieri che, per derivazione familiare o vissuto linguistico, abbia la capacita' di esprimersi con naturalezza nella lingua madre di appartenenza, in possesso di diploma di laurea o titolo di studio universitario straniero adeguato alle funzioni da svolgere ed idonea qualificazione e competenza.

I predetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di ammissione.

Art. 3.

Domanda di ammissione

Le domande di ammissione alla selezione, redatte in carta semplice in conformita' ai modelli allegati al presente bando, debitamente firmate e corredate dai titoli dei quali i candidati intendono avvalersi ai fini della selezione, potranno essere consegnate a mano a questa Universita' (vedi all. b) direttamente all'Ufficio del personale amministrativo e tecnico, via Nuova Marina n. 59, Napoli, entro e non oltre le ore 12 dei giorni lavorativi, escluso il sabato, nel termine perentorio di giorni trenta decorrenti dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª serie speciale "Concorsi ed esami", ovvero potranno essere spedite a mezzo raccomandata a/r (vedi all. A), indirizzate al direttore amministrativo dell'Universita' degli studi di Napoli "L'Orientale", via Chiatamone n. 61/62, Palazzo Du Mesnil - 80121 Napoli, nel termine perentorio di giorni trenta decorrenti dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª serie speciale "Concorsi ed esami", fara' fede, in questo caso, il timbro a data dell'ufficio postale accettante.

Nella domanda, di cui agli schemi esemplificativi (All. A) o (All B), i candidati dovranno dichiarare sotto la propria responsabilita':

  1. cognome e nome (scritti in carattere stampatello se la domanda non e' dattiloscritta); le donne coniugate dovranno indicare nell'ordine, il cognome da nubile, il cognome del coniuge ed il nome proprio;

  2. codice di identificazione personale (codice fiscale);

  3. il luogo, la data di nascita;

  4. l'attuale residenza;

  5. la lingua madre;

  6. la cittadinanza;

  7. di essere/non essere in possesso del permesso di soggiorno (se cittadino di uno Stato non appartenente all'Unione europea);

  8. il possesso del diploma di laurea o titolo di studio universitario straniero adeguato alle funzioni da svolgere ed idonea qualifica e competenza (indicare la data e il luogo del conseguimento);

  9. di non aver riportato condanne penali o le eventuali condanne penali riportate (anche se sia stata concessa amnistia, condono indulto o perdono giudiziale), indicando gli estremi delle relative sentenze e gli eventuali procedimenti penali pendenti a suo carico;

  10. di non essere stato destituito dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, e di non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale, ai sensi dell'art. 127, lettera d) del decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, (solo per i cittadini italiani);

  11. di essere iscritto nelle liste elettorali, precisandone il comune, indicando eventualmente i motivi della non iscrizione o della cancellazione dalle medesime (solo per i cittadini italiani);

  12. di godere dei diritti civili e politici...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA