CONCORSO (scad. 23 maggio 2011) - Concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo indeterminato di un posto di categoria D, posizione economica D1, dell'area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, con competenze biotecnologiche e tecnico-biologiche per le esigenze dei laboratori con strumentazioni di rilevante interesse scientifico dei Dipartimenti e dei Centri di Servizio.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRIGENTE Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, concernente, tra l'altro, l'autonomia delle Universita';

Visto il D.P.C.M. 7 febbraio 1994, n. 174, recante norme sull'accesso dei cittadini degli Stati membri dell'U.E. ai posti di lavoro presso le pubbliche amministrazioni;

Vista la legge 5 febbraio 1992, n. 104 - ed in particolare gli articoli 4 e 20 - e successive modificazioni ed integrazioni, concernente l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate;

Visto il D.P.R. 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni, recante, tra l'altro, le modalita' di svolgimento dei concorsi;

Visto il D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, recante il Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, e successive modificazioni ed integrazioni;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni, concernente le norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche;

Visto il C.C.N.L. del comparto Universita', sottoscritto in data 16 ottobre 2008 per il quadriennio normativo 2006/2009;

Visto il Regolamento che disciplina le modalita' di accesso ai ruoli a tempo indeterminato del personale tecnico-amministrativo, compresi i dirigenti, presso questo Ateneo, emanato con decreto rettorale n. 3143 del 29 novembre 2007;

Visto il D.D. n. 281 del 22 novembre 2010, con il quale, in esecuzione delle delibere del S.A. n. 27 del 22 aprile 2010 e n. 95 del 27 settembre 2010 e del C.d.A. n. 33 del 29 aprile 2010 e n. 114 del 27 settembre 2010, e' stata disposta, tra l'altro, l'assunzione a tempo indeterminato di una unita' di personale di categoria D, posizione economica D1, dell'area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, con competenze biotecnologiche e tecnico-biologiche per le esigenze dei laboratori con strumentazioni di rilevante interesse scientifico dei dipartimenti e dei centri di servizio;

Viste le note direttoriali prott. n. 45382 e n. 45383 del 31 dicembre 2010, con le quali, rispettivamente, sono state attivate le procedure di mobilita' ex art. 34-bis D.Lgs. n. 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni ed ex art. 57 del vigente C.C.N.L.

Comparto Universita' del 16 ottobre 2008, per la copertura del suindicato posto di categoria D, posizione economica D1, dell'area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati;

Considerato che, unitamente alle predette procedure di mobilita', e' stata attivata la procedura di mobilita' volontaria di cui all'art. 30 del D.Lgs. n. 165/2001, mediante pubblicazione nel sito web di Ateneo di apposito avviso;

Considerato che le predette procedure di mobilita' hanno avuto esito negativo;

Accertata la vacanza e la disponibilita' di un posto corrispondente alla medesima categoria ed area di cui trattasi nella pianta organica di Ateneo;

Vista la legge 12 marzo 1999, n. 68 e successive modificazioni ed integrazioni, recante norme per il diritto al lavoro dei disabili, nonche' il D.P.R. 10 ottobre 2000, n. 333 e successive modificazioni ed integrazioni, con cui e' stato emanato il regolamento di esecuzione della predetta legge n. 68/1999 ed in particolare, l'art.

7, comma 2, della citata legge che dispone a favore di tali soggetti una riserva di posti nei concorsi pubblici nei limiti della complessiva quota d'obbligo e fino al 50% dei posti messi a concorso;

Visto il decreto legislativo dell'8 maggio 2001, n. 215, e successive modificazioni ed integrazioni ed in particolare l'art. 18, comma 6, che prevede l'elevazione al 30% dell'aliquota relativa alla riserva di posti nei pubblici concorsi a favore dei volontari in ferma breve o in ferma prefissata di durata di cinque anni delle tre Forze armate, congedati senza demerito, anche al termine o durante le eventuali ferme contratte, e il comma 7, il quale prevede che qualora tale riserva non possa operare integralmente o parzialmente, perche' da' luogo a frazioni di posto, tale frazione si cumula con la riserva relativa ad altri concorsi banditi nella stessa Amministrazione;

Visto il decreto legislativo del 31 luglio 2003, n. 236, modificativo del suddetto D.Lgs. n. 215/2001, ed in particolare l'art. 11 che ricomprende tra i beneficiari della sopracitata riserva del 30% anche gli ufficiali di complemento in ferma biennale e gli ufficiali in ferma prefissata che hanno completato senza demerito la ferma contratta;

Considerato che ai sensi dell'art. 5, commi 1 e 2, del gia' citato D.P.R. n. 487/1994 le riserve dei posti, previste da leggi speciali a favore di particolari categorie di cittadini, non possono complessivamente superare la meta' dei posti messi a concorso e che, se in relazione a tale limite sia necessaria una riduzione dei posti da riservare, questa si attua in misura proporzionale per ciascuna categoria di' aventi diritto alla riserva;

Accertato che tale riduzione proporzionale non determina il raggiungimento dell'unita' a favore della categoria dei soggetti disabili ex legge n. 68/1999;

Accertato, inoltre, che risulta una precedente frazione di posto relativa ad altri concorsi banditi presso questa Universita' pari all'1,87 a favore del suddetto personale militare, che si cumula all'attuale frazione di posto pari allo 0,19;

Considerata l'unicita' del posto messo a concorso;

Ritenuto di destinare le suddette frazioni di posto a favore del suindicato personale militare a future selezioni a tempo indeterminato bandite da questo Ateneo, da cumularsi con ulteriori frazioni di posto che si determineranno;

Ritenuto necessario ed urgente provvedere alla copertura di un posto di categoria D, posizione economica D1, dell'area tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati, con competenze biotecnologiche e tecnico-biologiche per le esigenze dei laboratori con strumentazioni di rilevante interesse scientifico dei dipartimenti e dei centri di servizio, mediante emanazione di apposito bando di concorso pubblico, per esami;

Considerato che in seguito a circostanze attualmente non valutabili o prevedibili, nonche' in attuazione di disposizioni di contenimento della spesa pubblica o di altre previsioni legislative, questa Amministrazione potrebbe revocare il...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA