Disposizioni sull'autonomia del consiglio regionale - assemblea legislativa regionale della Liguria.

 
ESTRATTO GRATUITO

Capo I Disposizioni generali sull'autonomia del consiglio regionale
assemblea legislativa regionale della Liguria

(Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Liguria n. 13 del 30 agosto 2006)

IL CONSIGLIO REGIONALE

Ha approvato

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA

Promulga la seguente legge:

Art. 1.

Consiglio regionale - assemblea legislativa regionale della Liguria

  1. Il consiglio regionale costituisce l'assemblea legislativa regionale della Liguria.

  2. L'assemblea legislativa regionale della Liguria rappresenta, ai sensi dell'Art. 15 dello statuto, la comunita' regionale.

  3. L'assemblea legislativa e' organo di rappresentanza democratica regionale, di indirizzo politico e di controllo.

  4. L'assemblea legislativa esercita la funzione legislativa, ispettiva e di controllo e le altre funzioni attribuite dallo statuto e dalle leggi in piena autonomia.

  5. L'autonomia ed il funzionamento dell'assemblea legislativa si ispirano ai tradizionali principi delle assemblee parlamentari.

    Art. 2.

    Autonomia dell'assemblea legislativa regionale della Liguria

  6. L'assemblea ha l'autonomia funzionale, organizzativa, finanziaria e contabile necessaria per l'esercizio delle sue funzioni.

  7. Le modalita' di esercizio dell'autonomia funzionale, organizzativa, gestionale, finanziaria e patrimoniale, amministrativa, negoziale e contrattuale, contabile e di bilancio dell'assemblea legislativa sono disciplinate con regolamenti interni dell'ufficio di Presidenza, secondo quanto previsto dallo statuto, dalle leggi e dal regolamento interno.

  8. I regolamenti interni dell'assemblea legislativa e dell'ufficio di presidenza sono emanati con decreto dal presidente dell'assemblea.

    Art. 3.

    Presidente dell'assemblea e rappresentanza esterna

  9. Il presidente dell'assemblea legislativa ha il potere di rappresentanza esterna con riferimento ai fini, alle funzioni, alle attivita' ed all'autonomia della stessa e delle sue articolazioni, secondo quanto previsto dallo statuto.

  10. L'assemblea, attraverso il proprio presidente, ha soggettivita', legittimazione e rappresentanza processuale nell'ambito dei giudizi aventi per oggetto controversie legate a provvedimenti ed atti di esercizio dell'autonomia consiliare.

    Art. 4.

    Uso del gonfalone e sigillo

  11. L'uso del gonfalone da parte degli organi dell'assemblea legislativa e' disciplinato con regolamento dell'ufficio di presidenza.

  12. L'assemblea e il suo presidente hanno un proprio sigillo.

  13. Il sigillo raffigurato nel bozzetto di cui all'allegato A alla presente legge, e' di forma circolare, riporta al centro lo stemma ed in corona la dicitura «Regione Liguria» con l'indicazione dell'organo cui il sigillo e' assegnato. Il sigillo deve essere posto in calce agli atti ufficiali emanati. Della conservazione e dell'uso dei sigilli sono responsabili i dirigenti delle strutture dell'assemblea cui gli stessi sono assegnati.

  14. Copia del sigillo in argento, riportante in evidenza la finalita' onorifica, viene conferito, su proposta del presidente dell'assemblea, dall'ufficio di presidenza a personalita' che si siano distinte nei diversi campi della cultura, dell'arte, della scienza e della vita sociale l'ufficio di presidenza definisce le modalita' di tale conferimento.

    Capo II Autonomia funzionale e organizzativa

    Art. 5.

    Autonomia funzionale e organizzativa

  15. L'autonomia funzionale e organizzativa dell'assemblea legislativa comporta la esclusiva disciplina regolamentare interna e l'esercizio autonomo, secondo quanto previsto nello statuto, delle competenze, anche gestionali ed amministrative, attribuite all'assemblea stessa.

    Capo III Autonomia finanziaria e contabile

    Art. 6.

    Autonomia finanziaria

  16. Per far fronte alle proprie esigenze funzionali, l'assemblea legislativa regionale ha autonomia finanziaria, comportante la determinazione indipendente della dotazione per il proprio fabbisogno.

    Art. 7.

    Autonomia contabile e di bilancio

  17. L'assemblea legislativa dispone di un proprio bilancio facente capo alla stessa assemblea ed ai suoi organi, destinato a far fronte alle spese per il funzionamento dell'assemblea legislativa e degli organi e delle strutture regionali collocati, per disposizione di legge o di regolamento, presso la stessa.

    Art. 8.

    Determinazione del fabbisogno

  18. Il fabbisogno necessario al proprio funzionamento e' determinato dall'assemblea legislativa annualmente, tenuto conto dei criteri emergenti dal documento di programmazione economico-finanziaria regionale, dalle compatibilita' complessive della finanza regionale e dalla normativa statale in materia di coordinamento della finanza pubblica, e articolato, almeno, in entrate proprie e trasferimenti.

    Art. 9.

    Procedure di approvazione del bilancio

  19. La proposta di bilancio annuale di previsione dell'assemblea legislativa e' approvata dall'ufficio di presidenza sentita la conferenza dei capigruppo e precede, comunque, l'approvazione del bilancio di previsione della Regione.

  20. L'importo della quota di fabbisogno complessivo necessario al funzionamento dell'assemblea legislativa che comporta trasferimento di fondi dal bilancio di previsione della Regione al bilancio di previsione dell'assemblea legislativa e' trasmesso dal presidente dell'assemblea al presidente della giunta regionale ai fini della necessaria iscrizione nel disegno di legge di bilancio previsionale annuale della Regione, ed e' approvato contestualmente dall'assemblea.

  21. L'importo della quota di fabbisogno...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA