COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI TECNICI (scad. 19 novembre 2010) - BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

 
ESTRATTO GRATUITO

BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA 1) Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Servizi Tecnici Servizio Belle Arti e Fabbrica di Palazzo Vecchio - via Giotto, 4 50144 Firenze - tel.055-262.4482, fax 055/262.4467 - indirizzo internet:

http://www.comune.firenze.it/opencms/export/sites/retecivica/amm/atti _e_documenti/bandi/ 2) Procedura aperta con le modalita' del D.Lgs. n. 163/2006 e ss.mm..

3) Oggetto dell'appalto: Fornitura e posa in opera del piano allestimenti attrezzature PIUSS la 'La citta' dei Saperi' ex Murate (lotto unico), meglio descritta nel capitolato speciale d'appalto e nel relativo allegato A 'elenco descrittivo e specifiche tecniche Attrezzature', visibili al sopraindicato indirizzo internet. Sono disponibili all'indirizzo internet di cui al punto 1) le planimetrie dei locali della struttura che riportano la collocazione indicativa delle attrezzature (Allegato B del Capitolato, denominati PA 01/07).

CPV: 31710000-6

CUP: H18F10000020002

Importo presunto a base di gara: Euro 145.020,00= + IVA.

Determinazione n. 8287 e 9097 del 2010.

Finanziamento: contributi regionali 4) Luogo di esecuzione: vedi capitolato d'appalto.

5) Soggetti ammessi alla gara: concorrenti di cui all'art. 34

D.Lgs. 163/06, costituiti da imprese singole, imprese riunite o consorziate ex artt. 35, 36 e 37 D.Lgs.163/06, ovvero che intendano riunirsi o consorziarsi ex art. 37, comma 8, D.Lgs.163/06.

Saranno ammesse anche operatori economici stabiliti in Stati diversi dall'Italia, alle condizioni previste dal D.Lgs. 163/06, e in particolare dagli articoli 34, comma1 lett. f-bis, 38, commi 4 e 5, 39, 44 e 47 dello stesso Decreto.

6) Indirizzo al quale dovranno essere inviate le offerte: vedi disciplinare di gara.

Ai sensi dell'art.36, comma 5, del D.Lgs. 163/06, e dell'art. 37, co. 7°, e' vietata la contemporanea partecipazione alla gara del consorzio stabile o del consorzio di cui all'art.34, comma 1 lett.b) e dei consorziati per i quali il consorzio concorre.

Ai sensi dell'art.36, comma 5, del D. Lgs 163/06 e' vietata la partecipazione a piu' di un consorzio stabile.

Ai sensi dell'art.37, comma 7, D.Lgs. 163/06, e' vietata la partecipazione alla gara in piu' di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero la partecipazione anche in forma individuale qualora il concorrente partecipi in raggruppamento o consorzio ordinario.

7) Requisiti di ordine generale: art. 38 D. Lgs. 163/06, cosi' come modificato da ultimo con l'art. 2 comma 19 lett. a) e b) della legge 15/07/2009 n. 94 , art.14 D. Lgs. 81/08 e art. 1 bis, comma 14, L.

383/2001, introdotto dall'art.1, comma 2, D.L 210/02 convertito in L.

266/02.

(Ai sensi del comma 1-bis dell'art.38 DLgs 163/2006, inserito dall'art.2, comma 19, lett.b) della L.15/07/2009, n.94, i casi di esclusione previsti dal medesimo articolo 38 non si applicano alle aziende o societa' sottoposte a sequestro o confisca ai sensi dell'articolo 12-sexies del decreto-legge 8 giugno 1992, n. 306, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 1992, n. 356, o della legge 31 maggio 1965, n. 575, ed affidate ad un custode o amministratore giudiziario o finanziario).

Ai sensi dell'art.38, comma 1, lettera m-quater, e comma 2, ultimo periodo, del D.Lgs n.163/2006, non saranno ammessi alla gara i concorrenti che si trovino, rispetto ad un altro partecipante alla presente procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale. Ai sensi del medesimo art.34, comma 2, D.Lgs. 163/06, la Stazione appaltante escludera' dalla gara i concorrenti per i quali accertera' che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi.

8) Requisiti di ordine speciale:

- a) fatturato relativo a forniture analoghe di attrezzature assimilabili a: apparecchi audio video e/o...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA