AZIENDA LOMBARDA PER L'EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VARESE (scad. 21 gennaio 2011) - BANDO DI GARA N. 432/2010 CODICE IDENTIFICATIVO GARA CIG: 0652265A18

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

BANDO DI GARA N. 432/2010 CODICE IDENTIFICATIVO GARA CIG: 0652265A18

SEZIONE 1: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DETERMINAZIONE A CONTRATTARE DEL DIRETTORE GENERALE N 213/2010

1.1) DENOMINAZIONE INDIRIZZO UFFICIALE DELL'AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE, PRESSO IL QUALE E' POSSIBILE OTTENERE ULTERIORI INFORMAZIONI. Azienda Lombarda per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Varese- Area Tecnica- Via Como n.13 - 21100 - Varese.

Tel.0332/806946- Fax 0332/283879- e-mail: info@alervarese.it;

alessandra.bogni@alervarese.it; roberto.tadiello@alervarese.it; sito internet: www.alervarese.it;

www.centraleacquisti.regione.lombardia.it. L'offerta dovra' essere inviata tramite la piattaforma Sintel. 1.2) Tipo di Amministrazione aggiudicatrice: Organismo di Diritto Pubblico.

SEZIONE 2: OGGETTO DELL'APPALTO 2.1) DESCRIZIONE. 2.1.1) TIPO DI APPALTO DI LAVORI. Lavori di manutenzione ordinaria e pronto intervento de eseguire negli stabili di proprieta' e/o gestiti dall'ALER, dislocati in Varese e provincia, ZONA NORD e appartenenti alle seguenti categorie: riordino alloggi disdettati. 2.1.2) DESCRIZIONI - OGGETTO DELL'APPALTO. 2.1.3) LUOGO DI ESECUZIONE DEI LAVORI. Provincia di Varese-Regione Lombardia -Zona Nord (VA). 2.1.4) DIVISIONE IN LOTTI: L'appalto non e' diviso in Lotti. 2.1.5) AMMISSIBILITA' DI VARIANTI: Sono ammesse le sole varianti migliorative ai sensi dell'art.76 del D.Lgs. n.163 del 12 aprile 2006. 2.2) QUANTITATIVO O ENTITA' DELL'APPALTO. 2.2.1) QUANTITATIVO O ENTITA' TOTALE
  1. l'importo complessivo dell'appalto ammonta a Euro.800.000,00.=(ottocentomila/00 euro);

  2. l'importo degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso ammonta ad Euro. 8.000,00. =(ottomila/00 euro);

l'importo dell'appalto al netto degli oneri di sicurezza ammonta ad Euro. 792.000,00.=(settecentonovantaduemila/00 euro). Categoria prevalente OS3 Classifica II° fino ad Euro 516.457,00.= 'IMPIANTI IDRICO SANITARIO, CUCINE, LAVANDERIE' (cinquecentosedicimilaquattrocentocinquantasette/00 euro) - Categoria OS3 - Impianti idrico sanitario, cucine, lavanderie (PREVALENTE) Euro. 290.000,00.= A. Opere appartenenti a categorie specializzate diverse dalla prevalente, subappaltabili scorporabili:

- Categoria OG1 - EDIFICI CIVILI Euro. 270.000,00.= - Categoria OS30 - Impianti interni elettrici, telefonici,radiotelefonici,televisivi Euro. 240.000,00.= SOMMANO Euro. 510.000,00.= Totale importo categoria prevalente + importo categorie specialistiche subappaltabili e scorporabili Euro. 800.000,00.= (ottocentomila/00 euro); Le opere sono subappaltabili secondo la normativa vigente. 2.3) DURATA DELL'APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE:

La durata dello stipulando contratto e' legata all'esaurimento del budget contrattuale.

SEZIONE 3: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO,

FINANZIARIO E TECNICO. 3.1) CONDIZIONI RELATIVE ALL'APPALTO. 3.1.1) CAUZIONI E GARANZIE RICHIESTE. L'offerta dei concorrenti deve essere corredata da:

  1. cauzione provvisoria, di cui all'art.75 del Decreto Legislativo 12/04/2006 n.163, pari almeno al 2% (due per cento) dell'importo complessivo dell'appalto e quindi pari ad Euro.16.000,00.= (sedicimila/00euro) costituita alternativamente da:

    - contanti o titoli del debito pubblico garantiti dallo Stato al corso del giorno del deposito, presso una sezione di Tesoreria Provinciale o presso le Aziende autorizzate o assegno circolare, non trasferibile, intestato all'Azienda Lombarda per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Varese - presso il Tesoriere della Stazione Appaltante - Banca Regionale Europea S.p.A. - Agenzia di Varese - Via Magenta n. 3 - 21100 VARESE - IBAN IT 48 P 06906 10800

    000000004285, a titolo di pegno a favore dell'Amministrazione Aggiudicatrice;

    - fidejussione bancaria o assicurativa o rilasciata da un intermediario finanziario iscritto nell'elenco speciale di cui all'art.107 del D.Lgs.385/1993, avente validita' per almeno 180 giorni dalla data di presentazione dell'offerta. Tale fidejussione, pena l'esclusione dalla gara, dovra' prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale e la sua operativita' entro 15 (quindici) giorni a semplice richiesta scritta della Stazione Appaltante...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA