DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA 24 dicembre 2009, n. 30 - Regolamento concernente l'attuazione della direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2006, relativa ai servizi nel mercato interno.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Trentino Alto Adige n. 6/I-II del 9 febbraio 2010) IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA Visto l'art. 53 del decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1972, n. 670, recante 'Approvazione del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo statuto speciale per il Trentino-Alto Adige', ai sensi del quale il Presidente della giunta provinciale emana, con proprio decreto, i regolamenti deliberati dalla giunta;

Visto l'art. 54, comma 1, numero 2, del medesimo decreto del Presidente della Repubblica, secondo il quale alla giunta provinciale spetta la deliberazione dei regolamenti sulle materia che, secondo l'ordinamento vigente, sono devolute alla potesta' regolamentare delle province;

Visto l'art. 44 della legge provinciale 28 marzo 2009, n. 2, (legge finanziaria di assestamento 2009), che attribuisce alla giunta provinciale il potere di adottare uno o piu' regolamenti per disciplinare le procedure concernenti l'accesso e l'esercizio di attivita' di servizi, anche modificando le disposizioni legislative in contrasto con la direttiva;

Vista la deliberazione della giunta provinciale n. 2959 di data 10 dicembre 2009, avente ad oggetto 'Approvazione del regolamento recante misure per l'attuazione della direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 dicembre 2006 relativa ai servizi nel mercato interno (art. 44 della legge provinciale 28 marzo 2009 n. 2)';

Emana

il seguente regolamento:

Art. 1

Oggetto e principi 1. Questo regolamento e' emanato ai sensi dell'art. 44 della legge provinciale 28 marzo 2009, n. 2 (legge finanziaria di assestamento 2009) per adeguare le procedure relative a regimi di autorizzazione disciplinate con leggi e regolamenti provinciali alla direttiva 2006/123/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 12 dicembre 2006 sui servizi nel mercato interno (direttiva servizi).

  1. In attuazione della direttiva servizi e al fine di garantire la liberta' di concorrenza in condizioni di pari opportunita' e il corretto ed uniforme funzionamento del mercato, nonche' di assicurare migliori condizioni per l'accesso e l'esercizio di attivita' di servizio, la Provincia si attiene ai seguenti principi:

    1. nei regimi di autorizzazione relativi ad attivita' di servizio non possono essere poste limitazioni se non giustificate da motivi imperativi di interesse...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA