CONCORSO (scad. 24 dicembre 2005)

 
ESTRATTO GRATUITO

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI CONCORSO 24 dicembre 2005 Bando di concorso per opere d'arte da collocare nei nuovi distaccamenti dei vigili del fuoco di Paterno® ed Acireale Art. 1. Il settore infrastrutture dei servizi integrati infrastrutture e trasporti Sicilia-Calabria (in seguito indicato come S.I.I.T. Sicilia-Calabria), con sede in piazza Verdi n. 16 - 90138 Palermo, bandisce, ai sensi della legge 29 luglio 1949 n. 717 come modificata dalla legge 3 marzo 1960 n. 237 e dalla legge 8 ottobre 1997 n. 352, un concorso fra artisti per l'ordinazione e l'acquisto di n. 2 sculture da collocare, all'esterno, una nel nuovo distaccamento dei Vigili del Fuoco di Paterno' (Catania), ed una nel nuovo distaccamento dei Vigili del Fuoco di Acireale (Catania). Le opere in questione dovranno avere una notevole visibilita', e avere un soggetto che richiami in modo inequivocabile nell'immaginario collettivo il lavoro quotidiano del Vigile del Fuoco e la sua dedizione nei confronti della gente che ha bisogno di aiuto. A titolo puramente indicativo il soggetto potrebbe contenere elementi stilizzati simboleggianti alcune attrezzature tipiche del Vigile del Fuoco quali scale, tubazioni antincendio etc..., associati ad altri simboli stilizzati rappresentativi della vita umana quali la spirale del DNA, l'acqua come sorgente di vita, la figura di un bambino etc... Per la scultura da collocare nel nuovo distaccamento dei Vigili del Fuoco di Paterno' (Catania), l'altezza massima sara' di mt 2,5 (compreso il piedistallo) e la larghezza massima di mt 1,5; materiale per la realizzazione potrebbe essere marmo o bronzo; il compenso per tale opera sara' di Euro 24.503,57 comprensivo di eventuale I.V.A. (se il concorrente sara' in possesso di Partita I.V.A.), versamento E.N.A.P. e qualsiasi altro onere fiscale e/o previdenziale previsto dalla normativa vigente. Per la scultura da collocare nel nuovo distaccamento dei Vigili del Fuoco di Acireale (Catania), l'altezza massima sara' di mt 3,00 (compreso il piedistallo) e la larghezza massima di mt 2,00; il materiale per la realizzazione potrebbe essere marmo o bronzo; il compenso per tale opera sara' di Euro 39.540,13 comprensivo di eventuale I.V.A. (se il concorrente sara' in possesso di Partita I.V.A.), versamento E.N.A.P. e qualsiasi altro onere fiscale e/o previdenziale previsto dalla normativa vigente. Art. 2. Al concorso possono partecipare gli artisti in possesso della residenza o del domicilio in...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA