COMUNE DI MASSA - BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA SVOLTA CON MODALITA' TELEMATICA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI UN IMPIANTO DI COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO «MASSA CITTA' ATTIVA E SICURA» - CUP: C69C10000020001 - CIG: 0498667904.

 
ESTRATTO GRATUITO

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA SVOLTA CON MODALITA' TELEMATICA PER L'AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI UN IMPIANTO DI COMUNICAZIONE MULTIMEDIALE PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO 'MASSA CITTA' ATTIVA E SICURA' - CUP: C69C10000020001 - CIG: 0498667904.

I.1) Denominazione e indirizzo ufficiale dell'amministrazione aggiudicatrice: Comune di Massa, via Porta Fabbrica n° 1- 54100

Massa, MS, Italia, tel. 0585490228 fax 058541245 E-mail:

pierluigi.belle@comune.massa.ms.it Sito web:

http://www.comune.massa.ms.it II.1.1) Denominazione: Fornitura di un impianto di comunicazione multimediale per la realizzazione del progetto 'Massa citta' attiva e sicura'. CUP C69C10000020001 CIG 0498667904 - Gara n. 2/F/PR-2010.

II .1.5) Descrizione: Fornitura, con installazione di un software, interconnesso direttamente con il sistema informativo comunale, che dovra' consentire al cittadino di segnalare con sistemi in multicanalita' (SMS/email/etc) un'emergenza (criminale o di altra natura) nonche' di una serie di Monitor TV/Pannelli scorrevoli interconnessi alla rete per veicolare informazioni delll'amministrazione ai cittadini, il tutto come meglio descritto nel capitolato d'oneri.

II.1.6) CPV: 32523000-5 Impianti per telecomunicazioni II .2) Entita' dell'appalto: Euro 83.500,00 IVA esclusa.

II.3) Durata dell'appalto: giorni 60 (sessanta), qualora l'aggiudicatario non abbia offerto un termine minore.

III.1.1) Cauzioni richieste: indicate nella lettera di invito.

III.1.3) Forma giuridica che dovra' assumere l'operatore della fornitura: Imprese riunite o riunende in ATI ai sensi dell'art. 37 D.

L.gs. n. 163/06.

III.2) Indicazioni riguardanti la situazione propria dell'operatore: Possono presentare domanda i soggetti che possiedano l'iscrizione nel registro delle imprese presso la competente C.C.I.A.A. ovvero nei registri commerciali e professionali dello Stato di provenienza con oggetto sociale riconducibile alla fornitura in questione, che non abbiano in corso un piano di emersione dal lavoro sommerso di cui alla Legge n. 383/2001, che siano in regola con la normativa in materia di diritto al lavoro dei disabili ai sensi della L. 68/1999, che applichino i vigenti contratti di lavoro (CCNL) ed i relativi accordi integrativi locali e che non si trovino, con altre imprese concorrenti, in una...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA