SOCIETA' AMBIENTE & SERVIZI CATANZARO S.P.A. - Asta Pubblica per la scelta del socio di minoranza della Societa' Ambiente & Servizi Catanzaro s.p.a. , mediante collocazione da Aumento Capitale Sociale di n. 76.372 azioni della Societa'

 
ESTRATTO GRATUITO

Asta Pubblica per la scelta del socio di minoranza della Societa' Ambiente & Servizi Catanzaro s.p.a. , mediante collocazione da Aumento Capitale Sociale di n. 76.372 azioni della Societa' Allegati:

allegato 1 Statuto Ambiente & servizi Catanzaro S.p.A.

allegato 2 Estratto del verbale di C.d.A., perizia giurata di valutazione della societa' e verbale di assemblea.

allegato 4 Schema dell'atto di acquisto delle azioni allegato 5 Descrizione dell'attuale servizio.

Gli atti e la modulistica di gara potranno essere ritirati gratuitamente, presso la societa' Ambiente & Servizi Catanzaro S.p.A., Viale Magna Grecia n. 88 - Catanzaro - Tel.

0961-789501-789494 - Fax 0961-787406.

Art. 1) Oggetto La gara ha ad oggetto la scelta del socio di minoranza della Societa' Ambiente & Servizi Catanzaro s.p.a., mediante collocazione di n. 76.372 azioni della Societa' Ambiente & Servizi Catanzaro S.p.A., corrispondenti al 40,00% del capitale sociale, gravate da prestazioni accessorie.

La gara e' gestita da Ambiente & Servizi Catanzaro S.p.A. per conto dei Comuni Soci.

Il valore unitario per ogni azione acquistata e' determinato dalla somma di Euro 5,00 di valore nominale e di Euro 5,00 di sovrapprezzo.

Il prezzo minimo per l'acquisto delle partecipazioni azionarie sopra indicate e' stato determinato dall'assemblea dei soci nella seduta del 22 marzo 2010, sulla base della valutazione del Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell'art.8 dello statuto sociale e dell'art.2437-ter, il quale ha disposto una perizia giurata di stima della societa'. I verbali di assemblea e del Consiglio, unitamente alla perizia giurata di stima della societa', sono allegati sub n. 2.

Art. 2) Prestazioni accessorie La titolarita' delle azioni comporta per il socio privato l'obbligo di prestazioni accessorie ex art. 2345 c.c. consistenti nelle attivita' imprenditoriali di svolgimento dei servizi individuati nello Statuto sociale della Ambiente & Servizi Catanzaro S.p.A.

Il socio privato titolare delle azioni gravate da prestazioni accessorie partecipa alla specifica attivita' della societa' affidataria dei servizi pubblici.

Le prestazioni accessorie svolte dal socio privato a favore della Societa' costituiscono una tipologia organizzativa interna alla Societa' Ambiente e Servizi S.p.A. attraverso la quale, quest'ultima, adempie ai suoi obblighi convenzionali nei confronti delle amministrazioni comunali conferenti il servizio.

Per la gestione dei servizi affidati la Societa' Ambiente & Servizi S.p.A. si avvarra' delle prestazioni del socio privato; quest'ultimo e' tenuto a svolgere le prestazioni accessorie incorporate nelle azioni per un periodo determinato con riferimento alla durata dell'affidamento.

Art. 3) Cauzioni A garanzia dell'offerta, i concorrenti dovranno prestare cauzione provvisoria da costituirsi in una delle forme previste dall'art. 1 della L. 348/1982.

L'importo della cauzione provvisoria ammonta ad Euro 70.000,00.

La garanzia dovra' avere validita' di almeno 180 giorni dalla data di scadenza di presentazione delle offerte.

La cauzione provvisoria dovra' avere quale beneficiario la societa' Ambiente & Servizi Catanzaro S.p.A.

Art. 4) Soggetti ammessi a partecipare e documentazione richiesta per partecipare alla gara Possono partecipare alla procedura soggetti italiani o stranieri, aventi sede nell'Unione Europea, siano essi imprenditori individuali o societa', ed alternativamente in forma singola o raggruppamenti d'impresa in cui la capogruppo dovra' possedere in misura maggioritaria (60%) la capacita' tecnica ed economica, i quali attestino il possesso dei seguenti requisiti:

4.1. Requisiti di ordine generale (ai sensi dell'art.38 del d.

leg.vo n°163 del 12/4/2006):

a.Di non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione coatta, (di amministrazione straordinaria) o di concordato preventivo o che sia in corso un procedimento per la dichiarazione di tali situazioni;

b.Di non aver violato il divieto di intestazione fiduciaria posto dall'art. 17 della legge n° 55/90;

c.L'inesistenza, di grave negligenza o malafede nell'esecuzione delle prestazioni affidate dalla stazione appaltante che bandisce la gara e l'inesistenza di grave negligenza o malafede nell'esercizio della propria attivita' professionale;

d.L'inesistenza di irregolarita', definitivamente accertate, rispetto agli obblighi relativi al pagamento delle imposte e tasse secondo la legislazione italiana o quella dello stato in cui sono stabiliti;

e.L'inesistenza di gravi infrazioni debitamente accertate alle norme in materia di sicurezza e a ogni altro obbligo derivante dai rapporti di lavoro ;

f.L'inesistenza a carico dell'impresa di violazioni gravi, definitivamente accertate alle norme in materia di contribuzioni previdenziali, ed assistenziali secondo la legislazione italiana o del paese di provenienza;

g.Di non essersi avvalsa di piani individuale di emersione di cui alla legge n° 383/2001, oppure, di essersi avvalsa di detti piani, ma che il periodo di emersione si e' concluso (depennare la voce che non interessa);

h.L'inesistenza dell'applicazione di misure cautelari interdittive di cui all'art. 9 comma 2 lett. c) D. Leg.vo231dell'8/6/2001 o altra sanzione che comporta il divieto di stipulare contratti con Pubblica Amministrazione;

i.L'inesistenza nell'anno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara di false dichiarazioni in merito ai requisiti ed alle condizioni rilevanti per la partecipazione alle procedure di gara;

j.L'assenza di misure di prevenzione e pendenza di procedimento in corso per l'applicazione di una delle misure di prevenzione di cui all'art. 3...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA