CONCORSO (scad. 12 luglio 2010) - Concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 1 posto di Categoria EP - Posizione economica EP1, Area Amministrativa-gestionale per il profilo di Manager.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO VISTO il D.P.R. 10.1.1957, n. 3;

VISTO il D.P.R. 3.5.1957, n. 686;

VISTA la Legge 9.5.1989, n. 168;

VISTA la Legge 7.8.1990, n. 241;

VISTA la Legge 10.4.1991, n. 125;

VISTA la Legge 5.2.1992, n. 104;

VISTO il D.P.C.M. 7.2.1994, n. 174;

VISTO il D.P.R. 9.5.1994, n. 487 e successive modificazioni ed integrazioni;

VISTA la Legge 15.5.1997, n. 127 e successive modificazioni ed integrazioni;

VISTO il D.P.R. 28.12.2000, n. 445;

VISTO il D.Lgs. 30.3.2001, n. 165 e successive modificazioni ed integrazioni;

CONSIDERATO che ai sensi della Legge 12.3.1999, n. 68, i posti messi a concorso sono da riservarsi, nella misura massima del 50%, ai beneficiari della Legge stessa;

VISTO il D.Lgs. 8.5.2001, n. 215 e successive modificazioni ed integrazioni;

VISTI i Contratti Collettivi Nazionali dei Dipendenti del comparto dell'Universita' 1998-2001, 2002-2005 e 2006-2009;

VISTO il Regolamento in materia di accesso dall'esterno ai ruoli del personale tecnico-amministrativo - a tempo indeterminato - di questa Universita' approvato con D.R. 17 Gennaio 2001, n. 15;

VISTA la Legge 16.1.2003, n. 3;

VISTO il D.Lgs 30.3.2003, n. 196;

CONSIDERATO che e' stata data attuazione a quanto disposto dall'art. 19 del C.C.N.L. 27 gennaio 2005 del personale del comparto Universita' e dall'art. 30 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.

165;

VISTA la deliberazione del Consiglio di Amministrazione di questo Ateneo del 27 gennaio 2010 nella parte relativa al reclutamento del personale tecnico-amministrativo;

ORDINA:

Art. 1

E' indetto un concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di n. 1 posto di Categoria EP - Posizione economica EP1,

Area Amministrativa-gestionale per il profilo di Manager d'Ateneo presso questo Ateneo.

Il grado di autonomia e il grado di responsabilita' che caratterizzano l'attivita' lavorativa sono stabiliti dalla Tabella A allegata al C.C.N.L. di cui in premessa.

L'Amministrazione garantisce parita' e pari opportunita' tra uomini e donne per l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro.

Art. 2

Requisiti generali di ammissione Per l'ammissione al concorso e' richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

1) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione Europea.

2) titolo di studio: diploma di laurea;

I titoli di studio conseguiti all'estero devono essere riconosciuti equipollenti a quello suindicato - in base ad accordi internazionali ovvero con le modalita' di cui all'art. 3 della Legge 11 luglio 2002, n. 148 alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso.

3) eta' non inferiore agli anni 18.

4) idoneita' fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneita' fisica all'impiego, con l'osservanza delle norme in tema di categorie protette, e' effettuato da una struttura pubblica del Servizio Sanitario Nazionale.

5) essere in regola con le norme concernenti gli obblighi militari.

6) godimento dei diritti politici. I candidati cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea dovranno godere dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza.

Non possono essere ammessi alla selezione coloro che siano stati esclusi dall'elettorato politico attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero che siano stati dichiarati decaduti da altro impiego statale, ai sensi dell'art. 127, lettera d), del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con D.P.R. 10.1.1957, n. 3.

I requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA