GRUPPO GAIA IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA - Bando di gara mediante procedura aperta per la cessione dei rami d'azienda di CONSORZIO GAIA S.P.A., AGEN.S.E.L. S.R.L., GAIAGEST S.R.L., GAI.SER. S.R.L., MOBILSERVICE S.R.L. IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

 
ESTRATTO GRATUITO

Bando di gara mediante procedura aperta per la cessione dei rami d'azienda di CONSORZIO GAIA S.P.A.,

AGEN.S.E.L. S.R.L., GAIAGEST S.R.L., GAI.SER. S.R.L., MOBILSERVICE S.R.L. IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA PREMESSE: - Il Ministero dello Sviluppo Economico (di seguito il 'Ministero'), con proprio decreto del 2 agosto 2007, ha ammesso alla procedura di amministrazione straordinaria di cui al D.L. 23 dicembre 2007, n. 347, convertito con modificazioni nella Legge 18 febbraio 2004, n. 39 e s.m.i. (di seguito la 'Legge Marzano'), le seguenti societa' (di seguito le 'Societa''): - Consorzio GAIA - Gestione Associata interventi Ambientali S.p.A.; - AGEN.S.E.L. - Agenzia Servizi Enti Locali S.r.l.; - Fema Sud S.r.l.; - Fiuggiterme S.r.l.;

- Gaiagest S.r.l.; - Gai.Ser. - Gaia Servizi S.r.l.; - Ge.P.Ind. Gestioni Patrimoniali Industriali S.r.l.; - Mobilservice S.r.l.; Sari S.p.A.. Con tale decreto, inoltre, e' stato nominato Commissario Straordinario delle Societa' il Dott. Andrea Lolli (di seguito il 'Commissario Straordinario'). In data 13 agosto 2007, il Tribunale di Velletri ha accertato, mediante sentenza, lo stato di insolvenza delle Societa'. Il Commissario Straordinario, assunta la piena 'gestione dell'impresa e l'amministrazione dei beni dell'imprenditore insolvente', ha analizzato, con riguardo all'operativita' ordinaria del Gruppo Gaia, lo stato di fatto gestionale ed operativo, le prospettive economico-finanziarie e le relative opportunita' e problematiche di mercato al fine di individuare in concreto quale tipologia di programma adottare per il recupero dell'equilibrio economico delle attivita' imprenditoriali facenti capo al Gruppo Gaia, al fine di perseguire la continuita' imprenditoriale e la migliore soddisfazione dei creditori. Per sette societa' del Gruppo Gaia (Consorzio GAIA - Gestione Associata interventi Ambientali S.p.A., AGEN.S.E.L. - Agenzia Servizi Enti Locali S.r.l., Fema Sud S.r.l., Gaiagest S.r.l., Gai.Ser. - Gaia Servizi S.r.l., Mobilservice S.r.l., Sari S.p.A.), il Commissario Straordinario ha ritenuto di espletare il tentativo di adozione di un Programma di Ristrutturazione (di seguito il 'Programma di Ristrutturazione') di cui all'art. 54, del d.lgs. n. 270/1999, redatto secondo l'indirizzo di ristrutturazione economica e finanziaria di cui all'art. 27, comma 2, lett. b), del d.lgs. 270/1999, per garantire le migliori condizioni per la continuita' imprenditoriale e per il soddisfacimento dei creditori. In data 12 novembre 2008, il Ministro dello Sviluppo Economico, con proprio decreto, autorizzava l'esecuzione del Programma di Ristrutturazione, facendo espressa riserva di autorizzare l'integrazione al Programma di Ristrutturazione con la proposta di concordato di cui all'art. 4 bis, del D.L. 347/2003, all'esito del procedimento per l'individuazione dell'Assuntore. A seguito di tale autorizzazione, il Commissario procedeva ad esperire idonea procedura ad evidenza pubblica per la selezione dell'Assuntore delle Societa' Concordatarie. Nonostante le numerose manifestazioni di interesse, formali e informali, prevenute da parte di operatori nazionali ed internazionali di indiscussi valore e competenza, la procedura aperta per la selezione dell'Assuntore del concordato proposto dal Commissario Straordinario non ha dato esito positivo, non essendo prevenute nei termini offerte valide ai sensi dei documenti di gara. Il Commissario Straordinario, nonostante l'esito negativo della procedura di gara, ritenendo che le attivita' industriali facenti capo alle societa' del Gruppo Gaia possano essere di interesse di operatori qualificati intenzionati ad entrare o a rafforzare ulteriormente la propria posizione nel mercato italiano dei rifiuti beneficiando di una struttura comunque integrata (e le risposte ricevute nel tempo dal mercato hanno ulteriormente supportato tale convincimento), con propria istanza depositata in data 9 novembre 2009 ha chiesto al Ministro dello Sviluppo Economico opportune direttive in merito alla possibilita' di adottare un programma di cessione dei complessi aziendali a norma dell'articolo 27, comma 2, lett. a), del d.lgs. 270/1999. Con direttiva del 11 dicembre 2009, il Ministro dello Sviluppo Economico, esaminati gli argomenti addotti dal Commissario Straordinario concernenti le problematiche di ordine fattuale connesse alla definizione ed esecuzione del Programma di Ristrutturazione mediante concordato autorizzato con provvedimento del 12 novembre 2008, ritenute significative le valutazioni effettuate dal Commissario Straordinario in ordine alla possibilita' di procedere alla cessione delle attivita' industriali, al netto delle passivita', e sussistendo i presupposti per l'adozione di un programma a norma dell'art. 4, comma 2, del D.L. 347/2003, invitava il Commissario Straordinario a presentare, nel termine di 60 giorni, un programma di cessione dei complessi aziendali a norma dell'art. 27, comma 2, lett. a), del d.lgs. 270/1999. In data 9 febbraio 2010, il Commissario Straordinario depositava presso il Ministero il Programma di Cessione (di seguito il 'Programma di Cessione') dei complessi aziendali (di seguito i 'Rami d'Azienda') facenti capo alle seguenti societa' (di seguito le 'Societa' Cedenti'): Consorzio GAIA - Gestione Associata interventi Ambientali - S.p.A.; AGEN.S.E.L. - Agenzia Servizi Enti Locali S.r.l.; Gaiagest S.r.l.; Gai.Ser. - Gaia Servizi S.r.l.;

Mobilservice S.r.l.. In data 23 marzo 2010, il Ministro dello Sviluppo Economico, con proprio decreto, ha autorizzato l'esecuzione del Programma di Cessione delle Societa' Cedenti. Le Societa' Cedenti operano sul territorio della Provincia di Roma e svolgono attivita' collegate tra loro inerenti il ciclo integrato dei rifiuti, disponendo tra l'altro di impianti di termovalorizzazione e di discarica. Le Societa' Cedenti gestiscono in prevalenza servizi pubblici locali soggetti ad una disciplina legislativa ed amministrativa caratterizzata da ampi profili di inderogabilita' e recante, tra l'altro, un regime tariffario non determinabile unilateralmente da parte del gestore. Le Societa' Cedenti, alla data del 31 maggio 2010, impiegano complessivamente n. 530 dipendenti (pari a 523 tempi pieni equivalenti), cosi' distribuiti: Consorzio Gaia 403 (396,5), Agensel 3 (3), Gaiagest 86 (86), Gaiser 37 (36,5),

Mobilservice 0 (0). Con accordo tra la Societa' Consorzio Gaia, le OO.SS.LL. e la Regione Lazio, stipulato in data 21 gennaio 2010 ai sensi dell'art. 2, comma 138, della legge 23 dicembre 2009, n. 191 (legge finanziaria 2010), la Societa' stessa e' stata autorizzata a ricorrere alla sospensione in...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA