DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 5 agosto 2009, n. 48 - Modifiche al regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale 19 dicembre 2001, n. 61/R/2001 (Regolamento di attuazione della legge regionale 6 agosto 2001 n. 36 «Ordinamento contabile della Regione Toscana»).

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione Toscana n. 30 del 12 agosto 2009) LA GIUNTA REGIONALE Ha approvato IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA Emana

il seguente regolamento:

Preambolo Visto l'art. 117, quarto e sesto comma, della Costituzione;

Visto l'art. 42, comma 2, dello Statuto della Regione Toscana;

Vista la legge regionale 6 agosto 2001 n. 36 (Ordinamento contabile della Regione Toscana);

Visto il decreto del Presidente della Giunta regionale 19 dicembre 2001, n.61/R/2001 (Regolamento di attuazione della legge regionale 6 agosto 2001 n. 36 'Ordinamento contabile della Regione Toscana');

Vista la deliberazione della Giunta regionale 25 maggio 2009, n.

438;

Vista la deliberazione della Giunta regionale 3 agosto 2009, n.

680;

Considerato quanto segue:

  1. dall'evoluzione della normativa in materia di contratti ed in particolare a seguito delle modifiche relative al decreto del Presidente della Giunta regionale 27 maggio 2008 n. 30/R/2008 (Regolamento di attuazione del Capo VII della legge regionale 13 luglio 2007 n. 38 'Norme in materia di contratti pubblici e relative disposizioni sulla sicurezza e regolarita' del lavoro'), in base alle quali, tra l'altro, si e' provveduto ad apportare significative semplificazioni per le spese in economia per forniture e servizi nonche' ad ampliare l'utilizzo dell'ordinativo diretto ad altre tipologie di spesa, si e' reso necessario procedere a modificare alcune disposizioni del decreto del Peresidente della Giunta regionale n. 61/R/2001 concernenti in particolare l'assunzione degli impegni con ordinativo diretto;

  2. inoltre dall'esperienza maturata dall'applicazione della normativa in materia di contabilita' e' emersa la necessita' di modificare in modo circoscritto e puntuale al cune disposizioni relative alla disciplina della gestione delle spese e al monitoraggio dei flussi finanziari;

  3. occorre quindi, per quanto sopra indicato, prevedere modalita' di gestione e contabilizzazione delle aperture di credito autorizzate a favore dei funzionari delegati che siano adeguate alle procedure di gestione ordinaria delle spese, nonche' aggiornare la disciplina delle casse economali e delle carte di credito aziendali allo scopo di garantire adeguate modalita' di gestione e di contabilizzazione;

  4. nella legge regionale 22 ottobre 2009 n. 55 'Disposizioni sulla qualita' della formazione', ed in particolare nell'art. 7, tra la documentazione a corredo delle proposte di legge e' prevista la relazione tecnico-finanziaria;

  5. nel Regolamento di contabilita' di cui al decreto del Presidente della Giunta regionale n. 61/R/2001, nell'art. 71-ter, ed in particolare nella rubrica e nel comma 1, per indicate lo stesso documento e' utilizzata l'espressione 'relazione tecnica sulla metodologie di quantificazione 6. Si rende necessario infine adeguare l'art. 71-ter del regolamento di contabilita' alle disposizioni della legge regionale n. 55/2008, procedendo a sostituire nella rubrica e nel comma 1 dell'articolo l'espressione ''relazione tecnica sulla metodologie di quantificazioneª'' con l'espressione 'relazione tecnico-finanziaria'.

    Si approva il presente regolamento:

    Art. 1

    Sostituzione dell'art. 42 del decreto del Presidente della Giunta regionale n. 61/R/2001

  6. L'art. 42 del regolamento emanato con decreto del Presidente della Giunta regionale 19 dicembre 2001, n. 61/R/2001 (Regolamento di attuazione della legge regionale 6 agosto 2001, n. 36 'Ordinamento contabile della Regione Toscana'), e' sostituito dal seguente:

    'Art. 42 (Impegni con ordinativo diretto). - 1. L'ordinativo diretto emesso nell'ambito delle procedure di acquisto di beni, servizi e lavori previste dalla vigente normativa in materia di contratti pubblici costituisce atto idoneo per l'assunzione dell'impegno di spesa sul pertinente capitolo di bilancio.

  7. L'apposizione del visto contabile e la conseguente registrazione dell'impegno, effettuata ai sensi dell'articolo 41, e' condizione necessaria per procedere all'affidamento del contratto.

  8. Nelle ipotesi di cui all'art. 41, comma 2, la registrazione dell'impegno non e' effettuata e l'ordinativo diretto e' rinviato al dirigente che...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA