Concorso pubblico, per esami, per il reclutamento esterno di una unita' di personale di categoria D dell'area amministrativa-gestionale, per le esigenze del settore sviluppo risorse umane - Servizio formazione del personale, da assumere con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

 
INDICE
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO

Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, e successive modificazioni ed integrazioni, recante norme sull'autonomia universitaria;

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni ed integrazioni, in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;

Vista la legge 5 febbraio 1992, n. 104, e successive modificazioni ed integrazioni, relativa all'assistenza, integrazione sociale e diritti delle persone handicappate;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n. 174, e successive modificazioni ed integrazioni, recante norme sull'accesso dei cittadini degli Stati membri dell'Unione europea ai posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, e successive modificazioni ed integrazioni, recante norme sull'accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalita' di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi;

Visto lo Statuto dell'Universita' degli studi di Teramo, emanato con decreto rettorale 11 ottobre 1996. e successive modificazioni ed integrazioni;

Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, e successive modificazioni ed integrazioni, in merito allo snellimento dell'attivita' amministrativa dei procedimenti di controllo e decisione, in particolare l'art. 3;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 20 ottobre 1998, n. 403, con il quale e' stato emanato il Regolamento di attuazione degli articoli 1, 2 e 3 della suddetta legge n. 127/1997;

Vista la legge 23 dicembre 1999, n. 488, e successive modificazioni ed integrazioni, recante, tra l'altro, norme relative al termine di validita' delle graduatorie concorsuali;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, e successive modificazioni ed integrazioni, recante disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa;

Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni ed integrazioni, recante norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche;

Vista la legge 30 dicembre 2004, n. 311, in particolare l'art. 1, comma 105, con il quale e' stato individuato l'obbligo per le Universita' di adottare programmi triennali del fabbisogno di personale docente, ricercatore e tecnico-amministrativo;

Visti i Contratti collettivi nazionali di lavoro del personale del Comparto universita' vigenti;

Vista la programmazione triennale del fabbisogno di personale di questa Universita' approvata dal Consiglio di amministrazione in data 30 marzo 2005 e valutata positivamente per l'anno 2005 dal MIUR, con nota del 4 aprile 2005, n. 482;

Vista la delibera del Senato accademico del 12 aprile 2005, con la quale, sulla base della suddetta programmazione 2005, e' stato disposto di destinare ulteriori dodici P.O. (Punti Organico) all'ampliamento dell'organico del personale non docente previsto nell'organigramma progettuale programmatico 2003/2005;

Vista la delibera del Consiglio di amministrazione del 28 luglio 2005, con la quale e' stato approvato il Piano 2005 del fabbisogno di personale non docente ed e' stata disposta l'attivazione delle procedure per la copertura, mediante accesso esterno e interno dei posti in esso previsti, ivi compreso, fra i sette posti ad accesso esterno di categoria D, un posto di categoria D, area amministrativa-gestionale per le esigenze del Settore sviluppo risorse umane - Servizio formazione del personale;

Vista la nota di cui al prot. n. DFP/3581 maggio 1.2.3.2 dell'11 ottobre 2005, con la quale il Dipartimento della funzione pubblica ha comunicato di non avere personale da assegnare, secondo la procedura prevista dall'art. 34-bis del decreto legislativo n. 165/2001, e successive modificazioni ed integrazioni, in possesso della professionalita' richiesta dall'Ateneo di Teramo con lettera prot. 9743 del 30 agosto 2005;

Visto l'esito negativo della procedura di mobilita' effettuata per il profilo a concorso secondo il vigente C.C.N.L. ed il Regolamento sulla mobilita' esterna, interna ed orizzontale dell'Universita' degli studi di Teramo;

Considerato che il suddetto posto di categoria D, area amministrativa-gestionale, per le esigenze del Settore sviluppo risorse umane Servizio formazione del personale, e' rimasto vacante, che non esiste alcuna graduatoria di concorso a tempo indeterminato per la categoria di cui trattasi, ed e' pertanto necessario procedere all'indizione della procedura concorsuale;

Considerato che alla data odierna esiste nel bilancio di previsione dell'Ateneo per l'esercizio finanziario 2006 la copertura finanziaria del posto da ricoprire;

Viste le riserve di posti fissate dalla legge 12 marzo 1999, n. 68, dalla legge 17 agosto 1999, n. 288, dalla legge n. 574/1980, art. 40, e dal decreto legislativo 8 maggio 2001, n. 215, e successive modificazioni ed integrazioni;

Preso atto che in conformita' a quanto disposto dall'art. 18, comma 7 del decreto legislativo n. 215/2001, e successive modificazioni ed integrazioni questa amministrazione ha cumulato una quota di riserva pari a 4,5 posti;

Considerato che, ai sensi dell'art. 5, comma 1 del decreto del Presidente della Repubblica n. 487/1994, le riserve non possono superare la meta' dei posti messi a concorso, e che pertanto la predetta riserva e' inoperante per l'unicita' della posizione da ricoprire e da' luogo ad una quota che si cumulera' con la riserva relativa ad altri concorsi banditi da questa amministrazione, ovvero sara' utilizzata nell'ipotesi in cui l'amministrazione proceda ad assunzioni attingendo dalla graduatoria degli idonei;

Considerato che in caso di un elevato numero di istanze, per l'efficienza e l'efficacia dell'azione amministrativa, si potra' ricorrere allo strumento della preselezione.

Decreta:

Art. 1.

Posti a concorso

E' indetto, presso L'Universita' degli studi di Teramo, un concorso pubblico, per esami, per il reclutamento esterno di una unita' di personale di categoria D, area amministrativa-gestionale, posizione economica 1, per le esigenze del Settore sviluppo risorse umane - Servizio formazione del personale, da assumere con contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Per ricoprire il posto messo a concorso occorre essere in grado di assolvere a funzioni che richiedono conoscenze approfondite in materia di:

1) analisi dei fabbisogni formativi;

2) predisposizione piani formativi;

3) gestione e monitoraggio formazione interna;

4) certificazione crediti formativi e curriculum del personale;

5) studio dei sistemi, metodi e strumenti di gestione delle risorse umane;

6) studio dei modelli di sviluppo professionale del personale;

7) ordinamento universitario;

8) normativa in tema di procedimento amministrativo;

9) normativa sulla privacy e sulla sicurezza dei dati;

10) conoscenza dell'utilizzo dei software di Office automation: Word, Excel ed Access;

11) conoscenza della lingua inglese, parlata e scritta.

Art. 2.

Requisiti generali di ammissione

Per l'ammissione al concorso e' richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

1) cittadinanza italiana (sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica) o di uno degli Stati membri dell'Unione europea;

2) eta' non inferiore agli anni diciotto;

3) titolo di studio: laurea in scienze giuridiche (L31), o laurea in scienze politiche e delle relazioni internazionali (L15), o laurea in scienze dell'educazione e della formazione (L9), o laurea in lettere (L5), o laurea in filosofia (L29), o laurea in scienze sociologiche (L36), o...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA