Disciplina della raccolta, commercializzazione e valorizzazione dei funghi epigei spontanei.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nella Gazzetta ufficiale della Regione Sicilia

  1. 6 del 3 febbraio 2006)

    L'ASSEMBLEA REGIONALE

    Ha approvato

    IL PRESIDENTE DELLA REGIONE

    Promulga la seguente legge:

    Art. 1.

    F i n a l i t a'

    1. La presente legge disciplina la raccolta e la commercializzazione dei funghi epigei spontanei, al fine di salvaguardare l'ambiente, la salute pubblica e di promuovere, nel rispetto della conservazione del patrimonio naturale, l'incremento dei fattori produttivi e dell'economia locale.

    2. Con riferimento alla commercializzazione, ai controlli e alla disciplina sanitaria si applicano, in quanto compatibili, le norme della vigente normativa regionale della legge 23 agosto 1993, n. 352, e del decreto del Presidente della Repubblica 14 luglio 1995, n. 376.

      Art. 2.

      Raccolta e autorizzazioni

    3. La raccolta dei funghi epigei spontanei e' subordinata al possesso del tesserino nominativo regionale. Il tesserino abilita alla raccolta su tutto il territorio della Regione ed e' rilasciato, su istanza degli interessati, dal comune di residenza dei medesimi, nelle seguenti ipotesi:

  2. tesserino amatoriale, consente al titolare di raccogliere sino a quattro chilogrammi di funghi al giorno, ha un costo fissato in euro 30,00 annuali;

  3. tesserino professionale, rilasciato a coloro che effettuano la raccolta al fine di integrare il proprio reddito, consente al titolare di raccogliere sino a dodici chilogrammi di funghi al giorno, ha un costo fissato in euro 100,00 annuali;

  4. tesserino per la raccolta ai fini scientifici, rilasciato a soggetti pubblici e privati, per la raccolta di qualsiasi specie fungina per comprovati motivi di studio, ricerca o per la realizzazione di iniziative aventi carattere scientifico, nelle quantita' strettamente necessarie per dette finalita', ha un costo fissato in euro 30,00 annuali.

    1. Entro novanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, l'assessore regionale per l'agricoltura e le foreste emana direttive per la fissazione di modalita' e criteri di rilascio del tesserino da parte dei comuni.

    2. Il tesserino va rinnovato ogni cinque anni ed il relativo costo e' adeguato ogni cinque anni con provvedimento dell'assessorato regionale dell'agricoltura e delle foreste, sentita la commissione legislativa competente dell'assemblea regionale siciliana.

    3. I minori di quattordici anni possono raccogliere funghi purche' accompagnati da persona maggiorenne in possesso di tesserino. I funghi raccolti dal minore concorrono a formare il quantitativo di raccolta giornaliera consentito.

    4. Il rilascio dei tesserini di cui al comma 1, lettere a) e b), e' subordinato alla frequenza e al superamento di appositi corsi di formazione, della durata minima di quindici ore, di cui almeno un terzo costituito da lezioni pratiche, tenuti o diretti con l'ausilio di un micologo e promossi o organizzati dalle Province, dai comuni, dalle associazioni micologiche, dalle associazioni naturalistiche aventi rilevanza nazionale o regionale o ambientaliste riconosciute senza fine di lucro e costituite con atto pubblico, aventi sede o operanti nel territorio regionale. I corsi sono articolati sulla base di indirizzi stabiliti dall'assessorato regionale dell'agricoltura e delle foreste, che vigila...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA