Anticipazione di cassa in favore dei comuni di Carrara e Massa e della provincia di Lucca per la sottoscrizione di aumento di capitale sociale nella Internazionale Marmi e Macchine Carrara S.p.a.

 
ESTRATTO GRATUITO

(Pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Toscana n. 42 del

23 novembre 2005)

IL CONSIGLIO REGIONALE

Ha approvato

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA

Promulga

la seguente legge:

Art. 1. Anticipazione di cassa in favore dei comuni di Carrara e Massa e della provincia di Lucca per la sottoscrizione di aumento di capitale

sociale nella Internazionale Marmi e Macchine Carrara S.p.a.

  1. La giunta regionale e' autorizzata a concedere un'anticipazione di cassa a favore del comune di Carrara, del comune di Massa e della provincia di Lucca ai fini della sottoscrizione da parte di questi ultimi dell'aumento di capitale della Internazionale Marmi e Macchine Carrara S.p.a., di cui sono soci.

  2. L'anticipazione di cassa e' concessa agli enti locali individuati al comma 1 nei limiti dei seguenti importi massimi:

    1. comune di Carrara, Euro 6.045.746,40;

    2. comune di Massa, Euro 449.874,00;

    3. provincia di Lucca, Euro 429.874,20.

  3. I soggetti di cui al comma 2, beneficiari dell'anticipazione di cassa, sono tenuti a partecipare all'aumento di capitale entro trenta giorni dall'erogazione della somma concessa in anticipazione da parte della Regione ed alla restituzione di detta somma, senza alcun onere di interesse, entro il termine massimo di trentasei mesi.

  4. In caso di mancata restituzione delle somme ai sensi del comma 3, la Regione si riserva il diritto di trattenere gli stessi importi da erogazioni dovute ai soggetti beneficiari, relativi anche a contributi concessi a qualunque titolo dallo Stato, dalla Unione europea o da altri enti.

  5. La giunta regionale, con propria deliberazione, da adottarsi entro trenta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, provvede a determinare le modalita' per l'erogazione e per il rimborso delle somme concesse in anticipazione.

    Art. 2.

    Norma finanziaria

  6. Agli oneri derivanti dalla presente legge, determinati in complessivi Euro 6.925.494,60 si fa fronte con la seguente variazione di bilancio anno 2005 di uguale importo per competenza e cassa.

    Anno 2005 - Uscita in aumento:

    UPB 532 ´Interventi, incentivi e servizi per lo sviluppo delle attivita' turistiche e...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA