DECRETO 4 maggio 2012 - Comunicazione della data in cui e'' reso disponibile sul sito internet della Societa'' per gli studi di settore - SOSE S.p.A. un questionario per la raccolta dei dati contabili e strutturali dei comuni ai fini della determinazione del fabbisogno standard. (12A05470)

RIEPILOGO

.

 
ESTRATTO GRATUITO

IL DIRETTORE GENERALE

DELLE FINANZE

Vista la legge 5 maggio 2009, n. 42, e successive modificazioni, recante «Delega al Governo in materia di federalismo fiscale, in attuazione dell'articolo 119 della Costituzione»;

Visto il decreto legislativo 26 novembre 2010, n. 216, e successive modificazioni, recante «Disposizioni in materia di determinazione dei costi e dei fabbisogni standard di comuni, citta' metropolitane e province», adottato in attuazione della delega contenuta nella predetta legge n. 42 del 2009;

Visto l'articolo 2, comma 5, del citato decreto legislativo n. 216 del 2010, il quale disciplina la modalita' e la tempistica per la determinazione e l'entrata in vigore dei fabbisogni standard relativi alle funzioni fondamentali di cui all'articolo 3, comma 1, lettere a) e b), del medesimo decreto legislativo;

Visto, in particolare, l'articolo 2, comma 5, lettera b), del decreto legislativo n. 216 del 2010, che prevede la determinazione, entro il 31 marzo 2013, dei fabbisogni standard, che entreranno in vigore nel 2013, riguardo ad almeno due terzi delle funzioni fondamentali di cui all'articolo 3, comma 1, lettere a) e b) del medesimo decreto, con un processo di gradualita' diretto a garantirne l'entrata a regime nell'arco del triennio successivo;

Visto l'articolo 3, comma 1, lettera a), del decreto legislativo n. 216 del 2010, che ha definito, in via provvisoria, sei funzioni fondamentali dei comuni, individuate nelle funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo, nella misura ivi indicata, in quelle di polizia locale, di istruzione pubblica, ivi compresi i servizi per gli asili nido e quelli di assistenza scolastica e refezione, nonche' l'edilizia scolastica, nelle funzioni nel campo della viabilita' e dei trasporti, in quelle riguardanti la gestione del territorio e dell'ambiente, fatta eccezione per il servizio di edilizia residenziale pubblica e locale e piani di edilizia, nonche' per il servizio idrico integrato, ed, infine, nelle funzioni del settore sociale;

Visto, altresi', l'articolo 3, comma 1, lettera b), del predetto decreto legislativo n. 216 del 2010, che ha definito, in via provvisoria, sei funzioni fondamentali delle province, individuate nelle funzioni generali di amministrazione, di gestione e di controllo, nella misura ivi indicata, in quelle di istruzione pubblica, ivi...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA