Sentenza nº 2339 da Consiglio di Stato, 29 Aprile 2013

Data di Resoluzione:29 Aprile 2013
Emittente:Consiglio di Stato
 
ESTRATTO GRATUITO

Il Consiglio di Stato

in sede giurisdizionale (Sezione Sesta)

ha pronunciato la presente

DECISIONE

Giuseppe Severini, Presidente

Aldo Scola, Consigliere

Maurizio Meschino, Consigliere

Gabriella De Michele, Consigliere

Bernhard Lageder, Consigliere, Estensore

per la riforma

della sentenza del Tribunale amministrativo regionale per la Puglia - Bari, Sezione I, n. 444/2012, resa tra le parti, concernente CONCESSIONE DEMANIALE MARITTIMA;

sul ricorso numero di registro generale 3512 del 2012, proposto da:

Società Agricola Solemar di Giancarlo Strizzi & C., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dagli avvocati Vincenzo Cerulli Irelli e Maria Athena Lorizio, con domicilio eletto presso il primo, in Roma, via Dora, 1;

Regione Puglia, in persona del Presidente in carica, rappresentata e difesa dall'avv. Leonilde Francesconi, con domicilio eletto presso la Regione Puglia - Delegazione in Roma, via Barberini, 36;

Comune di Ischitella, in persona del Sindaco in carica, rappresentato e difeso dall'avv. Girolamo Arciuolo, con domicilio eletto presso Matteo Mazzamurro, in Roma, via di Casalotti 53, B/1;

Società Cooperativa Marica a r.l., Azienda Agricola Ballarini Benito, non costituite in giudizio nel presente grado;

ad opponendum:

Consorzio Lagunare Pescatori di Ischitella, in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentato e difeso dall'avv. Girolamo Arciuolo, con domicilio eletto presso la Segreteria della Sezione VI del Consiglio di Stato, in Roma, piazza Capo di Ferro, 13;

Visti il ricorso in appello e i relativi allegati;

Visti gli atti di costituzione in giudizio della Regione Puglia e del Comune di Ischitella;

Viste le memorie difensive;

Visti tutti gli atti della causa;

Relatore nell'udienza pubblica del giorno 15 gennaio 2013 il Cons. Bernhard Lageder e uditi, per le parti, gli avvocati Francesconi (per se e per delega dell'avvocato Arciuolo) e l'avvocato Cerulli Irelli;

Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue.

FATTO e DIRITTO

  1. Con la sentenza in epigrafe, il Tribunale amministrativo regionale per la Puglia respingeva, a spese compensate, il ricorso n. 1344 del 2009 (integrato da motivi aggiunti), proposto in esito a trasposizione di ricorso straordinario al Presidente della Repubblica dalla Società Agricola Solemar di Giancarlo Strizzi & C. (d'ora in poi: Solemar) ? nella qualità di concessionaria di una superficie di circa 156 ettari del lago di Varano (appartenente al demanio marittimo ai sensi dell'art. 28, lett. b), Codice della navigazione), in forza di ?contratto di concessione di sfruttamento temporaneo di diritti esclusivi di pesca su acque lacustri? stipulato il 1 ottobre 2008 con la signora Maria Gabriella Sansone, asserita titolare, per successione ereditaria, dei diritti esclusivi di pesca su circa 2.000 ettari (pari ad un terzo della superficie intera) del lago, dove Solemar assumeva di aver realizzato, nell'anno 2008, un impianto di ripopolamento e allevamento di vongole veraci ? avverso i seguenti atti:

    (i) la concessione n. 399 del 12 luglio 2005, rilasciata dal Settore demanio marittimo della Regione Puglia in favore dell'impresa Benito Ballarini, per la pesca su uno specchio acqueo di 45 ettari del lago in questione (con durata dal 1 luglio 2005 al 30 giugno 2009), secondo l'assunto della ricorrente in parte incidente sulle acque oggetto dei propri diritti esclusivi di pesca;

    (ii) il provvedimento n. 11 del 14 febbraio 2007 del Settore demanio e patrimonio della Regione Puglia, con la quale era stato autorizzato il subingresso della Cooperativa Marica a r.l. nella concessione sub (i), in seguito a cessione di ramo d'azienda;

    (iii) il provvedimento n. 3 del 5 febbraio 2010 del Comune di Ischitella, avente ad oggetto il rinnovo, in favore della Cooperativa Marica a r.l., della concessione per ulteriori quattro anni e sei mesi (fino al 2013), allo scopo di ?mantenere uno specchio acqueo adibito ad impianto di acquacoltura ed allevamento di vongole veraci?.

    L'adito Tribunale amministrativo regionale, disattese le eccezioni di carenza di giurisdizione e di inammissibilità del ricorso...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA