Ordinanza nº 35 da Corte Costituzionale, 06 Marzo 2013

Relatore:Alessandro Criscuolo
Data di Resoluzione:06 Marzo 2013
Emittente:Corte Costituzionale
 
ESTRATTO GRATUITO

ORDINANZA N. 35 ANNO 2013REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE COSTITUZIONALE composta dai signori: -          Franco                          GALLO                                             Presidente -          Gaetano                        SILVESTRI                                         Giudice -          Sabino                          CASSESE                                                 ” -          Giuseppe                      TESAURO                                                ” -          Paolo Maria                  NAPOLITANO                                        ” -          Giuseppe                      FRIGO                                                      ” -          Alessandro                   CRISCUOLO                                           ” -          Paolo                            GROSSI                                                    ” -          Giorgio                         LATTANZI                                               ” -          Aldo                             CAROSI                                                   ” -          Marta                           CARTABIA                                              ” -          Sergio                           MATTARELLA                             ” -          Mario Rosario              MORELLI                                                 ” -          Giancarlo                      CORAGGIO                                             ” ha pronunciato la seguente ORDINANZA nel giudizio di legittimità costituzionale degli articoli 165, primo comma, 645, secondo comma, e 647 del codice di procedura civile, promosso dal Tribunale ordinario di Napoli nel procedimento vertente tra l’Asl Napoli 1 e l’Istituto Diagnostico V.P. s.r.l., con ordinanza del 4 gennaio 2011, iscritta al n. 169 del registro ordinanze 2012 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 36, prima serie speciale, dell’anno 2012. Visto l’atto di intervento del Presidente del Consiglio dei ministri; udito nella camera di consiglio del 13 febbraio 2013 il Giudice relatore Alessandro Criscuolo. Ritenuto che il Tribunale ordinario di Napoli, con ordinanza del 21 dicembre 2010, depositata il 4 gennaio 2011 (r.o. n. 169 del 2012), ha sollevato, in riferimento agli articoli 3, 24 e 111, secondo comma, della Costituzione, questioni di legittimità costituzionale degli articoli 165, 645, secondo comma, e 647 del codice di procedura civile «nella parte in cui fanno gravare sull’opponente a decreto ingiuntivo l’onere di costituirsi in un termine eccessivamente breve, che sarebbe irragionevole dal momento che all’osservanza di tale onere non consegue la celere definizione della controversia, tenuto conto dei maggiori termini minimi di comparizione introdotti con l’art. 21 lett. g) l. 28 dicembre 2005, n. 263, nonché del fatto che solo nel caso di assegnazione del termine minimo a comparire sussiste la necessità di coordinare i tempi di costituzione dell’opponente e dell’opposto, e che i soggetti del processo (opponente e opposto) sarebbero, irrazionalmente, posti in una posizione di disuguaglianza processuale»; che – come il rimettente riferisce – 1) con atto di citazione notificato in data 20 gennaio 2006 la Asl Napoli 1 aveva proposto opposizione avverso il decreto ingiuntivo n. 8306/05 emesso in favore dell’Istituto Diagnostico V.P. s.r.l.; 2) che l’opponente si era costituita in giudizio il 27 gennaio 2006 (entro sette giorni dalla notifica), indicando quale data dell’udienza il 4 luglio 2006; 3) che, all’udienza del 7 dicembre 2010, l’opposta aveva eccepito l’improcedibilità dell’opposizione alla...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA