Sentenze nº T-155/04 da Tribunale di Primo Grado delle Comunità Europee, 12 Dicembre 2006

Data di Resoluzione12 Dicembre 2006
EmittenteTribunale di Primo Grado delle Comunità Europee
Numero di RisoluzioneT-155/04

Nella causa T-155/04,

SELEX Sistemi Integrati SpA, gi‡ Alenia Marconi Systems SpA, con sede in Roma, rappresentata dall-avv. F. Sciaudone,

ricorrente,

contro

Commissione delle Comunit‡ europee, rappresentata inizialmente dai sigg. P. Oliver e L. Visaggio, successivamente dai sigg. A. Bouquet, L. Visaggio e F.†Amato, in qualit‡ di agenti,

convenuta,

sostenuta da

Organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea (Eurocontrol), rappresentata dagli avv.ti F. Montag e T. Wessely,

interveniente,

avente ad oggetto una domanda di annullamento ovvero di modifica della decisione della Commissione 12 febbraio 2004, che respinge la denuncia della ricorrente relativa a una pretesa violazione da parte di Eurocontrol delle disposizioni del Trattato CE in materia di concorrenza,

IL TRIBUNALE DI PRIMO GRADO

DELLE COMUNIT¿ EUROPEE (Seconda Sezione),

composto dal sig. J. Pirrung, presidente, dal sig. A.W.H. Meij e dalla sig.ra I.†Pelik·nov·, giudici,

cancelliere: sig.ra C. Kristensen, amministratore

vista la fase scritta del procedimento e in seguito alla trattazione orale del 31 gennaio 2006,

ha pronunciato la seguente

Sentenza

Contesto normativo

  1. †††††Fondamenti normativi di Eurocontrol

    1††††††††L-Organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea (Eurocontrol), organizzazione internazionale di carattere regionale nel settore della navigazione aerea, Ë stata istituita da diversi Stati europei, alcuni membri della Comunit‡ europea, altri esterni ad essa, mediante la Convenzione internazionale di cooperazione per la sicurezza della navigazione aerea, del 13 dicembre 1960, emendata a pi˘ riprese, poi riveduta e coordinata dal protocollo 27 giugno 1997 (in prosieguo: la ´convenzioneª), allo scopo di rafforzare la cooperazione fra i propri Stati membri nel settore della navigazione aerea e di sviluppare attivit‡ comuni a tali Stati in un-ottica di armonizzazione e d-integrazione per stabilire un sistema uniforme di gestione del traffico aereo (Air Traffic Management o ´ATMª). BenchÈ la convenzione non sia ancora formalmente in vigore, non essendo stata ratificata da tutti i contraenti, le sue disposizioni sono provvisoriamente applicate dal 1998 in conformit‡ a una decisione della commissione permanente di Eurocontrol del dicembre 1997. L-Italia ha aderito ad Eurocontrol il 1∞†aprile 1996. Nel 2002 la Comunit‡ e i suoi Stati membri hanno firmato un protocollo - non entrato ancora in vigore - concernente l-adesione della Comunit‡ europea ad Eurocontrol. La Comunit‡ ha deciso di approvare tale protocollo con decisione del Consiglio 29 aprile 2004, 2004/636/CE, relativa alla conclusione da parte della Comunit‡ europea del protocollo di adesione della Comunit‡ europea [a Eurocontrol] (GU L 304, pag. 209). Dal 2003 talune disposizioni di tale protocollo sono applicate provvisoriamente, in attesa della ratifica di tutte le parti contraenti.

  2. †††††Diritto comunitario

    2††††††††Nella direttiva 19 luglio 1993, 93/65/CEE, relativa alla definizione e all-utilizzazione di specifiche tecniche compatibili per l-acquisto di apparecchiature e di sistemi per la gestione del traffico aereo (GU L 187, pag. 52), modificata dalla direttiva della Commissione 25 marzo 1997, 97/15/CE, che adotta le norme Eurocontrol (GU L 95, pag. 16), il Consiglio ha previsto di adottare specifiche tecniche comunitarie in materia di ATM sulla base delle corrispondenti specifiche tecniche definite da Eurocontrol.

    3††††††††Gli artt.†1-5 della direttiva 93/65 sono del seguente tenore:

    ´Articolo 1

    La presente direttiva si applica alla definizione e all-utilizzazione delle specifiche tecniche compatibili per l-acquisto di apparecchiature e di sistemi per la gestione del traffico aereo, pi˘ in particolare per quanto attiene:

    -††††††††ai sistemi di comunicazione;

    -††††††††ai sistemi di sorveglianza;

    -††††††††ai sistemi di assistenza automatizzata al controllo del traffico aereo;

    -††††††††ai sistemi di navigazione.

    Articolo 2

    Ai fini della presente direttiva, si intende per:

    a)††††††specifiche tecniche: i requisiti di ordine tecnico, contenuti in particolare nel capitolato d-oneri, che definiscono le caratteristiche di una serie di opere, di un materiale, un prodotto o una fornitura e che permettono di caratterizzare obiettivamente l-opera, il materiale, il prodotto o la fornitura in modo che essi rispondano all-uso cui sono destinati dall-ente aggiudicatore. Tra queste prescrizioni di ordine tecnico possono rientrare la qualit‡, le prestazioni, la sicurezza, le dimensioni nonchÈ i requisiti applicabili al materiale, al prodotto o alla fornitura per quanto riguarda la garanzia della qualit‡, la terminologia, i simboli, il collaudo e i metodi di prova, l-imballaggio, la marcatura e l-etichettatura;

    b)††††††norme: le specifiche tecniche, la cui osservanza non Ë in linea di massima obbligatoria, approvate da un organismo di normalizzazione riconosciuto ai fini di un-applicazione ripetuta o continua;

    c)††††††Norme Eurocontrol: gli elementi obbligatori delle specifiche Eurocontrol relative alle caratteristiche fisiche, alla configurazione, al materiale, alle prestazioni, al personale o alla procedura, la cui applicazione uniforme Ë ritenuta essenziale per l-instaurazione di un sistema integrato dei servizi del traffico aereo (ATS) (Gli elementi obbligatori formano oggetto di un documento normativo Eurocontrol).

    Articolo 3

  3. ††††††La Commissione, conformemente alla procedura prevista nell-articolo 6, identifica ed adotta le Norme Eurocontrol, e le relative modifiche Eurocontrol successive, segnatamente per i settori indicati nell-allegato†I, il cui rispetto Ë obbligatorio ai sensi della legislazione comunitaria. La Commissione pubblica nella Gazzetta ufficiale delle Comunit‡ europee i riferimenti di tutte le specifiche tecniche rese obbligatorie.

  4. ††††††Per garantire la massima completezza dell-allegato I, in cui figura un elenco di Norme Eurocontrol da presentare, la Commissione, in conformit‡ della procedura di cui all-articolo 6 ed in consultazione con Eurocontrol, puÚ eventualmente modificare tale allegato in linea con le modifiche adottate da Eurocontrol.

    (-)

    Articolo 4

    Per completare ove necessario il processo di attuazione delle Norme Eurocontrol, la Commissione puÚ affidare mandati di normalizzazione agli organismi europei di normalizzazione, in conformit‡ delle disposizioni della direttiva 83/189/CEE ed in consultazione con Eurocontrol.

    Articolo 5

  5. ††††††Fatto salvo quanto disposto dalle direttive 77/62/CEE e 90/531/CEE, gli Stati membri adottano le misure necessarie affinchÈ gli enti aggiudicatori civili definiti nell-allegato II facciano riferimento alle specifiche adottate in virt˘ della presente direttiva nei documenti generali o nei capitolati d-oneri propri a ciascun contratto all-atto dell-acquisto di apparecchiature di navigazione aerea.

  6. ††††††Per garantire che l-allegato II sia quanto pi˘ completo possibile, gli Stati membri notificano alla Commissione le modifiche intervenute nei loro elenchi. La Commissione modifica l-allegato II secondo la procedura prevista all-articolo 6ª.

    Fatti all-origine della controversia e procedimento precontenzioso

  7. †††††Ruolo e attivit‡ di Eurocontrol

    4††††††††Per realizzare il suo obiettivo di sviluppare un sistema uniforme di gestione del traffico aereo in Europa, Eurocontrol sviluppa, coordina e pianifica sia l-attuazione di strategie di gestione paneuropee, sia i loro relativi piani d-azione, con la partecipazione delle autorit‡ nazionali, dei fornitori del servizio di trasporto aereo, dei fruitori civili e militari dello spazio aereo, degli aeroporti, dell-industria, delle organizzazioni professionali e delle pertinenti istituzioni europee. La presente controversia riguarda solo tre dei suoi settori di attivit‡.

    5††††††††Il primo di tali settori interessato dalla presente controversia Ë l-attivit‡ di regolamentazione, normalizzazione e validazione. Nell-ambito degli obiettivi definiti dalla convenzione, gli Stati membri di Eurocontrol hanno convenuto in particolare di adottare ed applicare ´common standards and specificationsª (´standard e specifiche tecniche comuniª) nel settore della navigazione aerea. La definizione di tali standard e specifiche tecniche Ë affidata ad Eurocontrol. In concreto, gli standard e le specifiche tecniche sono elaborati dall-Agenzia, organo esecutivo di Eurocontrol sotto il controllo del Consiglio dell-organizzazione, il quale Ë composto di rappresentanti degli Stati aderenti (i direttori dell-amministrazione dell-aviazione civile di ciascuno Stato membro dell-organizzazione), cui spetta decidere l-adozione delle norme tecniche cos-

    elaborate. Eurocontrol svolge la propria attivit‡ di normalizzazione in particolare nell-ambito del programma EATCHIP (European Air Traffic Control Harmonization and Integration Programme) (Programma europeo per l-armonizzazione e l-integrazione del controllo del traffico aereo), programma che Ë stato istituito nel 1990 dalla Conferenza europea per l-aviazione civile (CEAC) nell-intento di pervenire dapprima all-armonizzazione e poi alla definitiva integrazione dei sistemi ATM negli Stati membri della Conferenza.

    6††††††††Ad oggi la Commissione ha adottato tre norme Eurocontrol come specifiche tecniche comunitarie ai sensi della direttiva 93/65 [v. direttiva 97/15 e regolamento (CE) della Commissione 6 settembre 2000, n. 2082, che adotta le norme Eurocontrol e che modifica la direttiva [97/15] (GU L 254, pag. 1), nella versione risultante dal regolamento (CE) della Commissione 4 giugno 2002, n. 980 (GU L 150, pag. 38)]:

    -††††††††la norma Eurocontrol per l-interscambio di dati in linea (OLDI);

    -††††††††la norma Eurocontrol per la presentazione dello scambio di dati ATS (ADEXP);

    -††††††††la norma Eurocontrol per lo scambio di dati di volo - documento relativo al controllo di interfaccia (FDE-ICD).

    7††††††††Il secondo settore rilevante per la presente controversia Ë l-attivit‡ di ricerca e di sviluppo di Eurocontrol...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA

VLEX uses login cookies to provide you with a better browsing experience. If you click on 'Accept' or continue browsing this site we consider that you accept our cookie policy. ACCEPT