Ordinanza nº 363 da Corte Costituzionale, 21 Dicembre 1985

Relatore:Ettore Gallo
Data di Resoluzione:21 Dicembre 1985
Emittente:Corte Costituzionale
 
ESTRATTO GRATUITO

ORDINANZA N. 363 ANNO 1985REPUBBLICA ITALIANAIn nome del Popolo ItalianoLA CORTE COSTITUZIONALEcomposta dai signori: Prof. LIVIO PALADIN, Presidente Avv. ORONZO REALE Avv. ALBERTO MALAGUGINI Prof. ANTONIO LA PERGOLA Prof. VIRGILIO ANDRIOLI Prof. GIUSEPPE FERRARI Dott. FRANCESCO SAJA Prof. GIOVANNI CONSO Prof. ETTORE GALLO Dott. ALDO CORASANITI Prof. GIUSEPPE BORZELLINO Dott. FRANCESCO GRECO Prof. RENATO DELL'ANDRO, Giudici, ha pronunciato la seguente ORDINANZAnei giudizi di legittimità costituzionale degli artt. 27, 28, 29 e 30 r.d. 5 febbraio 1928 n. 577 (Approvazione del testo unico delle leggi e delle norme giuridiche sull'istruzione elementare) in relazione all'art. 112 r.d. 26 aprile 1928 n. 1297, e d.P.R. 14 giugno 1955 n. 503; art. 36 l. 27 maggio 1929 n. 810 promossi con le seguenti ordinanze: 1) ordinanza emessa il 12 febbraio 1977 dal Pretore di Roma sul ricorso proposto da Bendixen Birgit ed altro c/Massimi Lelia ed altri iscritta al n. 215 del registro ordinanze 77 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 155 dell'anno 1977; 2) ordinanza emessa il 31 gennaio 1984 dal Pretore di Roma nel procedimento civile vertente tra Massimo Virginio ed altri e Scuola Regina Margherita ed altri iscritta al n. 264 del registro ordinanze 84 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 141 dell'anno 1984; visti gli atti di costituzione di Bendixen Birgit e di Nicolson-Marani, nonché l'atto di intervento del Presidente del Consiglio dei ministri; udito nella camera di consiglio del 20 novembre 1985 il Giudice relatore Ettore Gallo, ritenuto che, con ordinanza 12 febbraio 1977 (n. 215 Reg. ord. 1977) il Pretore di Roma, nel procedimento ai sensi dell'art. 700 cod. proc. civ. promosso dai coniugi Birgit Bendixen e Nicolò Paoletti, in proprio e quali esercenti la patria potestà sulla minore loro figlia Natalia Paoletti, alunna della seconda classe elementare presso la scuola "Guglielmina Ronconi" di Roma, sollevava questione di legittimità costituzionale degli artt. 27, 28, 29 e 30 R.D. 5 febbraio 1928 n. 577 in relazione all'art. 112 R.D. 26 aprile 1928 n. 1297, nonché al d.P.R. 14 giugno 1955 n. 503, investendo altresì, subordinatamente, l'art. 36 del Concordato fra Stato italiano e la S. Sede; il tutto in riferimento agli artt. 3, 7, 8, 19, 21, 29, 30 e 34 Cost., che osservava in proposito il rimettente che il Testo unico delle leggi sull'istruzione elementare, approvato con R.D. 5 febbraio 1928 n. 577...

Per continuare a leggere

RICHIEDI UNA PROVA