Fedelta

706 risultati per Fedelta

  • Valutazione di vLex
  • Sentenza nº 357 da Consiglio di Stato, 28 Gennaio 2010

    Sul ricorso numero di registro generale 8940 del 2000, proposto dal signor Francescco Guarino, rappresentato e difeso dall'avvocato Aldo Corbo, con domicilio eletto presso il signor Gian Marco Grez in Roma, Corso Vittorio Emanuele II, 18; Il Ministero delle Finanze, in persona del Ministro pro tempore, non costituitosi nella presente fase del giu...

    ...L'art. 60 cit. prevederebbe genericamente la rimozione per violazione del dovere di fedeltà, ma mancherebbe l'indicazione precisa dei comportamenti, nonché una rigorosa motivazione nel provvedimento impugnato. La condanna, inflitta con rito abbreviato e sospensione condizionale della pena ...

  • Sentenza nº 2059 da Consiglio di Stato, 01 Aprile 2011

    la PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, in persona del Presidente pro tempore, e il MINISTERO DELLA GIUSTIZIA, in persona del Ministro pro tempore, rappresentati e difesi ope legis dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliati per legge presso la stessa in Roma, via dei Portoghesi, 12, dottor Salvatore ACERRA, rappresentato e difeso dall'avv...

    ... avvenire sulla base di valutazioni di carattere eminentemente fiduciario, con riferimento alla probabilità di svolgimento ottimale di mansioni pubbliche, secondo i normali criteri della fedeltà del pubblico impiegato rispetto agli organi di vertice e della neutralità rispetto alle persone titolari di tali organi, nonché all'avvicendarsi al governo delle varie correnti politiche (cfr. ...

  • Sentenza nº 357 da Consiglio di Stato, 28 Gennaio 2010

    Sul ricorso numero di registro generale 8940 del 2000, proposto dal signor Francescco Guarino, rappresentato e difeso dall'avvocato Aldo Corbo, con domicilio eletto presso il signor Gian Marco Grez in Roma, Corso Vittorio Emanuele II, 18; Il Ministero delle Finanze, in persona del Ministro pro tempore, non costituitosi nella presente fase del giu...

    ...L'art. 60 cit. prevederebbe genericamente la rimozione per violazione del dovere di fedeltà, ma mancherebbe l'indicazione precisa dei comportamenti, nonché una rigorosa motivazione nel provvedimento impugnato. La condanna, inflitta con rito abbreviato e sospensione condizionale della pena ...

  • Sentenza nº 79 da Consiglio di Stato, 13 Gennaio 2010

    Con ricorso al TAR del Lazio il sig. Pasquale Fusco, finanziere scelto della Guardia di Finanza esponeva di essere stato fermato dai Carabinieri mentre era alla guida dell'autovettura di proprietà di suo padre. I militi dell'arma procedevano inoltre ad una perquisizione personale e dell'auto, reperendo in quest'ultima gr.2 di sostanza sutepaface...

    ... un procedimento disciplinare a carico del Fusco, contestandogli di aver fatto uso di sostanze stupefacenti, comportamento costituente dispregio delle leggi dello Stato e del giuramento di fedeltà al Corpo nonchè arrecante grave nocumento al prestigio dello stesso. Il procedimento si concludeva con la sanzione della perdita del grado per rimozione (det. n.176570 del 30.8.2000), che ...

  • Sentenza nº 79 da Consiglio di Stato, 13 Gennaio 2010

    Con ricorso al TAR del Lazio il sig. Pasquale Fusco, finanziere scelto della Guardia di Finanza esponeva di essere stato fermato dai Carabinieri mentre era alla guida dell'autovettura di proprietà di suo padre. I militi dell'arma procedevano inoltre ad una perquisizione personale e dell'auto, reperendo in quest'ultima gr.2 di sostanza sutepaface...

    ... un procedimento disciplinare a carico del Fusco, contestandogli di aver fatto uso di sostanze stupefacenti, comportamento costituente dispregio delle leggi dello Stato e del giuramento di fedeltà al Corpo nonchè arrecante grave nocumento al prestigio dello stesso. Il procedimento si concludeva con la sanzione della perdita del grado per rimozione (det. n.176570 del 30.8.2000), che ...

  • Sentenza nº 79 da Consiglio di Stato, 13 Gennaio 2010

    Con ricorso al TAR del Lazio il sig. Pasquale Fusco, finanziere scelto della Guardia di Finanza esponeva di essere stato fermato dai Carabinieri mentre era alla guida dell'autovettura di proprietà di suo padre. I militi dell'arma procedevano inoltre ad una perquisizione personale e dell'auto, reperendo in quest'ultima gr.2 di sostanza sutepaface...

    ... un procedimento disciplinare a carico del Fusco, contestandogli di aver fatto uso di sostanze stupefacenti, comportamento costituente dispregio delle leggi dello Stato e del giuramento di fedeltà al Corpo nonchè arrecante grave nocumento al prestigio dello stesso. Il procedimento si concludeva con la sanzione della perdita del grado per rimozione (det. n.176570 del 30.8.2000), che ...

  • Sentenza nº 5110 da Consiglio di Stato, 03 Agosto 2010

    Ministero dello Sviluppo Economico, rappresentato e difeso dall'Avvocatura Generale Dello Stato, domiciliata per legge in Roma, via dei Portoghesi, 12; Marco Mariani, rappresentato e difeso dagli avv. Valerio Menaldi, Cinzia Di Marco, con domicilio eletto presso Valerio Menaldi in Roma, via Barberini N.3; Visti i ricorsi in appello con i relativi...

    ..., ma deve consistere, per quanto possibile, nella ricerca di dati obiettivi, con riferimento alla probabilità di svolgimento ottimale di mansioni pubbliche, secondo i normali criteri della fedeltà - affidamento nei confronti degli organi di vertice e della neutralità rispetto alle persone titolari di tali organi, nonché all'avvicendarsi al governo delle correnti politiche (cfr. Cons. St., ...

  • Sentenza nº 357 da Consiglio di Stato, 28 Gennaio 2010

    Sul ricorso numero di registro generale 8940 del 2000, proposto dal signor Francescco Guarino, rappresentato e difeso dall'avvocato Aldo Corbo, con domicilio eletto presso il signor Gian Marco Grez in Roma, Corso Vittorio Emanuele II, 18; Il Ministero delle Finanze, in persona del Ministro pro tempore, non costituitosi nella presente fase del giu...

    ...L'art. 60 cit. prevederebbe genericamente la rimozione per violazione del dovere di fedeltà, ma mancherebbe l'indicazione precisa dei comportamenti, nonché una rigorosa motivazione nel provvedimento impugnato. La condanna, inflitta con rito abbreviato e sospensione condizionale della pena ...

  • Sentenza nº 5110 da Consiglio di Stato, 03 Agosto 2010

    Ministero dello Sviluppo Economico, rappresentato e difeso dall'Avvocatura Generale Dello Stato, domiciliata per legge in Roma, via dei Portoghesi, 12; Marco Mariani, rappresentato e difeso dagli avv. Valerio Menaldi, Cinzia Di Marco, con domicilio eletto presso Valerio Menaldi in Roma, via Barberini N.3; Visti i ricorsi in appello con i relativi...

    ..., ma deve consistere, per quanto possibile, nella ricerca di dati obiettivi, con riferimento alla probabilità di svolgimento ottimale di mansioni pubbliche, secondo i normali criteri della fedeltà - affidamento nei confronti degli organi di vertice e della neutralità rispetto alle persone titolari di tali organi, nonché all'avvicendarsi al governo delle correnti politiche (cfr. Cons. St., ...

  • Norme unificate per la protezione e la tutela delle informazioni classificate.

    Norme unificate per la protezione e la tutela delle informazioni classificate.

    ... informazioni classificate la persona il cui comportamento nei. confronti delle istituzioni democratiche non dia sicuro affidamento. di scrupolosa fedelta' ai valori della Costituzione repubblicana ed. alle ragioni di sicurezza dello Stato, nonche' ai fini della. conservazione del segreto. 3. La pubblica amministrazione, le ditte ...

  • Marca e strategia competitiva
  • Sentenza nº 228 da Corte Costituzionale, 22 Luglio 2011

    nel giudizio di legittimità costituzionale dell’art. 4, comma 1, della legge della Regione Abruzzo 23 giugno 2006, n. 20 (Misure per il settore sanità relative al funzionamento delle strutture sanitarie ed all’utilizzo appropriato dei regimi assistenziali del macrolivello ospedaliero e territoriale e per la loro regolazione), promosso dalla Corte d...

    ..., non è necessaria, da parte del funzionario o del dirigente non apicale, «la condivisione degli orientamenti politici della persona fisica che riveste la carica politica o la fedeltà personale nei suoi confronti», là dove, al contrario, la Costituzione richiede ai pubblici impiegati, in quanto al servizio esclusivo della Nazione (art. 98, primo comma, Cost.), «il rispetto del ...

  • Sentenza nº 4872 da Consiglio di Stato, 30 Agosto 2011

    Ministero dell'Economia e delle Finanze, in persona del Ministro pro tempore, e Comando Generale della Guardia di Finanza, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, costituitisi in giudizio, rappresentati e difesi dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliataria ex lege in Roma, via dei Portoghesi, 12; Visti il ricorso in appello...

    ... rivela palesemente in contrasto con i precitati principi di ragionevolezza e proporzionalità, essendo ontologicamente diversa, nelle due ipotesi, l'incidenza della violazione sui doveri di fedeltà e lealtà assunti dal militare con la prestazione del giuramento e risultando altresì differente il livello di carenza di qualità morali e di carattere, ancorché pur sempre in negativo, nelle due ...

  • Sentenza nº 562 da C.G.A.R. Sicilia, 15 Settembre 2011

    in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dagli avvocati Nicola Lavorgna e Sergio Miniero, ed elettivamente domiciliata in Palermo, via Caltanissetta n. 1, presso lo studio dell'avvocato Francesco Marsala (Studio Mazzarella); c o n t r o COMUNE DI PANTELLERIA, in persona del Sindaco pro tempore, non costituito in giud...

    ...Sicché non si vede come possa rivestire il rilevante valore che le è stato attribuito. E ancora: ha ritenuto irrilevante la constatata "fedeltà" degli elaborati progettuali alle risultanze materiali osservata dai tecnici dell'Assesso-rato (a fondamento della relazione che ne ha giustificato il parere favorevole) ed ha invece assegnato un ...

  • Sentenza nº 3729 da Consiglio di Stato, 21 Giugno 2011

    Relatore nell'udienza pubblica del giorno 5 aprile 2011 il Cons. Raffaele Potenza e uditi per le parti gli avvocati Franco B. Campagni e Francesco Accarino in sostituzione degli avvocati Sergio Como e Luigi Maria D'Angiolella; Ritenuto e considerato in fatto e diritto quanto segue. sul ricorso numero di registro generale 2387 del 2006, proposto d...

    ...Cons. di Stato, sez. V, n. 1610/2000) (e questo già mina le possibilità di verifica della fedeltà della ricostruzione), ma a maggior ragione allorchè, come nella fattispecie in esame, l'edificio arbitrariamente demolito era stato oggetto di una richiesta di variante (ed emerge dal ...

  • Sentenza nº 5166 da Consiglio di Stato, 16 Settembre 2011

    Ministero del lavoro e della previdenza sociale, in persona del Ministro in carica, rappresentato e difeso dall'Avvocatura generale dello Stato, domiciliata per legge in Roma, via dei Portoghesi, 12; Rossi Oscar, rappresentato e difeso dall'avv. Francesco Rosi, con domicilio eletto presso il medesimo in Roma, via Lutezia, 8; Visti il ricorso in...

    ...84, lett. b) e d) (?per atti in grave contrasto con i doveri di fedeltà dell'impiegato? e ?per dolosa violazione dei doveri di ufficio che abbia portato grave pregiudizio all'Stato, ad enti pubblici o a privati?), e 85 d.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3, in seguito annullato ...

  • Sentenza nº 4874 da Consiglio di Stato, 30 Agosto 2011

    della sentenza del T.A.R. per Calabria, Catanzaro, Sez. I^, n. 71 dd. 31 gennaio 2006, concernente la scheda valutativa compilata in data 2 giugno 2004 relativa al ricorrente in primo grado, la graduatoria derivante dalla procedura selettiva per l'ammissione alla ferma quadriennale di Carabinieri pubblicata nel mese di agosto 2004 e della conseguen...

    ... con la seguente proposizione: ?Carabiniere ausiliario con aspetto fisico asciutto, poche volte è stato in grado di operare al di fuori delle proprie attività, possiede soddisfacente fedeltà di intenti, quando necessario riesce a instaurare una discreta collaborazione, è esclusivamente formale, ha fornito sufficiente valore operativo e apporto professionale, motivazione al lavoro, ...

  • Sentenza nº 4076 da Consiglio di Stato, 07 Luglio 2011

    Ministero dell'Economia e delle Finanze -Comando Generale della Guardia di Finanza- in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliataria per legge in Roma, via dei Portoghesi, 12; Morelli Alessandro, rappresentato e difeso dall'avv. Vittorio Chierroni, con domicilio eletto presso Gian Ma...

    ... solo dall'indicazione di specifici episodi concerti significativi del ravveduto appannamento delle brillanti caratteristiche sino ad allora riconosciute o da violazioni dei doveri di fedeltà, diligenza, rettitudine e subordinazione. Né l'appellato riesce a dimostrare l'illogicità del giudizio o contraddittorietà tra le singole voci interne, considerato che, se le valutazioni di voci ...

  • Sentenza nº 158 da Consiglio di Stato, 14 Gennaio 2013

    della sentenza del T.A.R. per la Campania, Napoli, Sez. VI, n. 415 dd. 25 gennaio 2011, concernente la rimozione dell'appellante dall'organico del Corpo della Guardia di Finanza con perdita del grado. sul ricorso numero di registro generale 6592 del 2011, proposto da: Scognamiglio Ciro, rappresentato e difeso dall'Avv. Andrea Di Lieto, con domic...

    ... integrato un rilevante illecito penale e disciplinare?, con la conseguenza che le condotte collusive poste in essere dall'attuale appellante integrano un palese venir meno ai ?doveri di fedeltà, lealtà e rettitudine? che dovrebbero comunque ?contraddistinguere l'operato degli appartenenti al Corpo più di ogni altro soggetto?, con ben evidente lesione all'immagine e al prestigio del ...

  • Sentenza nº 5224 da Consiglio di Stato, 16 Settembre 2011

    della sentenza del T.A.R. CALABRIA - CATANZARO :SEZIONE I n. 03006/2010, resa tra le parti, concernente SILENZIO RIFIUTO SU RICORSO GERARCHICO AVVERSO REVOCA CONCESSIONE - RIVENDITA DI GENERI DI MONOPOLIO sul ricorso numero di registro generale 3160 del 2011, proposto da: Filomena Marchese, rappresentato e difeso dall'avv. Rocco Licastro, con do...

    ... da un regime improntato ad una particolare severità e che il concessionario sia investito di specifiche responsabilità di guisa che ogni fatto costituente violazione di tale dovere di ?fedeltà commerciale? può ben dare luogo, una volta accertata l'esistenza dei presupposti di fatto e di diritto, alla irrogazione della massima sanzione disciplinare costituita dalla revoca della licenza di ...

  • Sentenza nº 1213 da Consiglio di Stato, 02 Marzo 2012

    della sentenza del T.A.R. per la Calabria, Sezione staccata di Reggio Calabria, n. 1004 del 22 dicembre 2004, con cui è stato rigettato il ricorso n.r. 706/1995, proposto per l'annullamento del provvedimento del Direttore generale dell'organizzazione giudiziaria e degli affari generali del Ministero di grazia e giustizia del 23 maggio 1995, e alle...

    ... giudizio di un dipendente pubblico è fatto idoneo a revocare il requisito della moralità e condotta incensurabili quando integri, come nella specie, violazione dei fondamentali obblighi di fedeltà, e la relativa declaratoria di decadenza dall'impiego rispecchia l'interesse generale al buon andamento della p.A., perché tale condotta è idonea ad incidere sul rapporto di fiducia dei cittadini ...

  • Sentenza nº 4878 da Consiglio di Stato, 30 Agosto 2011

    Ministero dell'Economia e delle Finanze, rappresentato e difeso dall'Avvocatura Generale dello Stato, domiciliataria ex lege in Roma, via dei Portoghesi, 12; Comando Generale della Guardia di Finanza, Comando Centro di Reclutamento della Guardia di Finanza, Sottocommissione Accertamento Requisiti e Vaglio Informazioni; Minopoli Domenico, costitui...

    ... rivela palesemente in contrasto con i precitati principi di ragionevolezza e proporzionalità, essendo ontologicamente diversa, nelle due ipotesi, l'incidenza della violazione sui doveri di fedeltà e lealtà assunti dal militare con la prestazione del giuramento e risultando altresì differente il livello di carenza di qualità morali e di carattere, ancorché pur sempre in negativo, nelle due ...

  • DECRETO 17 aprile 2014 - Determinazione del tasso cedolare reale annuo e accertamento dell'importo emesso dei buoni del Tesoro poliennali, indicizzati all'inflazione italiana, con godimento 23 aprile 2014 e scadenza 23 aprile 2020, nonche' rettifica del relativo decreto di emissione dell'11 aprile 2014. (14A03287)

    ...Considerato che, per mero errore materiale, all'ultimo capoverso dell'articolo 1 del citato decreto n. 31698 dell'11 aprile 2014, in relazione all'ammontare del "premio di fedelta'" da corrispondere alla data di scadenza, e' stato riportato un valore dello "0,04%" in luogo dello "0,40%" e ritenuta pertanto la necessita' di provvedere alla rettifica del decreto medesimo;. ...

  • DECRETO 17 aprile 2014 - Determinazione del tasso cedolare reale annuo e accertamento dell'importo emesso dei buoni del Tesoro poliennali, indicizzati all'inflazione italiana, con godimento 23 aprile 2014 e scadenza 23 aprile 2020, nonche' rettifica del relativo decreto di emissione dell'11 aprile 2014. (14A03287)

    ...Considerato che, per mero errore materiale, all'ultimo capoverso dell'articolo 1 del citato decreto n. 31698 dell'11 aprile 2014, in relazione all'ammontare del "premio di fedelta'" da corrispondere alla data di scadenza, e' stato riportato un valore dello "0,04%" in luogo dello "0,40%" e ritenuta pertanto la necessita' di provvedere alla rettifica del decreto medesimo;. ...

  • DECRETO 17 aprile 2014 - Determinazione del tasso cedolare reale annuo e accertamento dell'importo emesso dei buoni del Tesoro poliennali, indicizzati all'inflazione italiana, con godimento 23 aprile 2014 e scadenza 23 aprile 2020, nonche' rettifica del relativo decreto di emissione dell'11 aprile 2014. (14A03287)

    ...Considerato che, per mero errore materiale, all'ultimo capoverso dell'articolo 1 del citato decreto n. 31698 dell'11 aprile 2014, in relazione all'ammontare del "premio di fedelta'" da corrispondere alla data di scadenza, e' stato riportato un valore dello "0,04%" in luogo dello "0,40%" e ritenuta pertanto la necessita' di provvedere alla rettifica del decreto medesimo;. ...