Fedelta

752 risultati per Fedelta

  • Valutazione di vLex
  • In vigore Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 262, Codice Civile

    ...DIRITTI E DOVERI RECIPROCI DEI CONIUGI. Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi doveri. Dal matrimonio deriva l'obbligo reciproco alla fedeltà, all'assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell'interesse della famiglia e alla coabitazione. Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria ...

  • DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 22 luglio 2005 - Disposizioni in materia di rilascio del nulla osta di sicurezza personale

    Disposizioni in materia di rilascio del nulla osta di sicurezza personale.

    ... accertamento soggettivo che escludano dalla conoscenza, conservazione, custodia o trasporto di informazioni classificate colui il cui comportamento non dia sicuro affidamento in ordine alla fedelta' alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato, nonche' alla conservazione del segreto;. Decreta. DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RILASCIO DEI NULLA OSTA DI SICUREZZA. Art. 1. ...

  • Il matrimonio e i rapporti tra i coniugi

    Il matrimonio come atto e come rapporto - 2. Il matrimonio come atto - 3. La promessa di matrimonio - 4. Il matrimonio civile - 5. L’invalidità del matrimonio - 6. Il matrimonio putativo - 7. Il matrimonio concordatario - 8. Il matrimonio celebrato davanti a ministri dei culti ammessi nello Stato. » 112 - 9. I diritti e i doveri dei coniugi - 10. Il regime patrimoniale della famiglia - 11. La...

    ...In particolare, i doveri che derivano dal matrimonio sono individuati dall’art. 143 c.c., il quale fa riferimento:. . - all’obbligo di fedeltà; all’obbligo di assistenza morale e materiale; all’obbligo di collaborazione e di contribuzione; - all’obbligo di coabitazione. La fedeltà è il primo, reciproco, dovere dei coniugi e ...

  • Il matrimonio e i rapporti tra i coniugi

    Il matrimonio come atto e come rapporto. 2. Il matrimonio come atto. 3. La promessa di matrimonio. 4. Il matrimonio civile. 5. L’invalidità del matrimonio. 6. Il matrimonio putativo. 7. Il matrimonio concordatario. 8. Il matrimonio celebrato davanti a ministri dei culti ammessi nello Stato. 9. I diritti e i doveri dei coniugi. 10. Il regime patrimoniale della famiglia. 11. La comunione legale. 12

  • Brevi riflessioni intorno alla giurisprudenza del tribunale ecclesiastico regionale pugliese sull'esclusione del bonum coniugum

    Introduzione. 2. Il bonum coniugum e il Codice del post-concilio. 3. Bonum coniugum e dottrina canonistica. 4. Breve rassegna di giurisprudenza del Tribunale Ecclesiastico Regionale Pugliese. 5. Conclusioni.

    .... La prima tra queste è una coram Neri del 14 febbraio del 1996. I capi di nullità sono l'esclusione del bonum coniugum e della fedeltà. Nella parte in iure si rinviene il principio della differenziazione tra un concetto più ampio, che si riferirebbe ad una costruzione positiva del bonum coniugum, ed un concetto più limitato, ...

  • Sentenza nº 136 da Corte Costituzionale, 16 Luglio 1973

    nel giudizio di legittimità costituzionale dell'art. 2, primo comma, della legge 14 febbraio 1963, n. 156 (disposizioni relative alla previdenza del personale addetto alle gestioni delle imposte di consumo), promosso con ordinanza emessa il 15 gennaio 1971 dalla Corte d'appello di Roma nel procedimento civile vertente tra Vergara Pasquale, l'I...

    ... di anzianità al personale dipendente dalle imprese appaltatrici delle imposte di consumo, aveva liquidato l'indennità di anzianità, ma si era rifiutato di corrispondere il premio di fedeltà previsto dall'art. 2 della legge 14 febbraio 1963, n. 156, per il motivo che la risoluzione del rapporto era stata originata dal comportamento del dipendente; e che il comitato speciale del fondo ...

  • Legittimità
  • Sentenza nº 518 da Corte Costituzionale, 21 Novembre 2000

    nel giudizio di legittimità costituzionale dell’art. 564 del codice penale, promosso con ordinanza emessa il 28 gennaio 1998 dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Salerno nel procedimento penale a carico di G. L. e altra, iscritta al n. 698 del registro ordinanze 1998 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n...

    ...- l’incesto non é punibile. Se ne desume, prosegue il rimettente, che l’incriminazione in argomento, relativamente agli affini, assume quale proprio oggetto di tutela l’obbligo di fedeltà coniugale, in quanto il rapporto di affinità sorge come conseguenza di un rapporto coniugale; e la fedeltà coniugale non é neppure tutelata in modo assoluto, perchè, come già accennato, é ...

  • Sentenza nº 10325 da Lazio, Roma, 06 Ottobre 2004

    sul ricorso n. 19157\2000 Reg. Gen., proposto dal C.I.F. - Consorzio Industrie Fiammiferi, in persona del suo legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso dagli avv.ti Gian Michele Roberti, Francesco Sciaudone e Filippo Lattanzi c o n t r o l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, in persona del legale rappres...

    ... di particolari vantaggi economici, l'esclusiva del canale distributivo costituito dalla rete dei MGM, vincolo ulteriormente rafforzato con l'introduzione dal 1997 di uno "sconto-fedeltà" (punti nn. 74-96 e 208-218). Grazie a questi accordi il C.I.F. era riuscito ad ostacolare l'ingresso sul mercato di altre imprese e a conservare, anche a distanza di quattro anni dall'apertura del ...

  • DECRETO 17 Ottobre 2007 - Criteri minimi uniformi per la definizione di misure di conservazione relative a Zone speciali di conservazione (ZSC) e a Zone di protezione speciale (ZPS)

    ...Tutte le specie considerate sono, ad eccezione del Gabbiano corso, caratterizzate da una spiccata fedelta' al sito di nidificazione; per quest'ultimo e' invece piu' opportuno parlare di fedelta' ad un'area di nidificazione, che puo' comprendere diversi siti utilizzati in maniera alternativa negli ...

  • Individuale e collettivo nella previdenza complementare: un quadro introduttivo d'insieme

    Premessa - 2. Individuale e collettivo nella recente evoluzione della disciplina della previdenza complementare - 3. Il ridisegno delle fonti istitutive: una (prima) sinossi - 4. Libertà di adesione e libertà di scelta del soggetto nel nuovo sistema di finanziamento della previdenza complementare - 5. La libertà di adesione e le criticità del conferimento tacito del trattamento di fine rapporto -

  • Famiglia di fatto

    La non ha rilevanza costituzionale. Le comunità familiari non fondate sul matrimonio non sono riconosciute nell’Ordinamento Costituzionale neppure indirettamente attraverso l’art. 30 Cost., né rientrano tra le «formazioni sociali» tutelate dall’art. 2 Cost. La famiglia legittima, come unica comunità familiare ritenuta precipuamente idonea a realizzare lo sviluppo della personalità umana,...

    ... interessi propri (all’unità e coesione, alla non ingerenza di terzi) socialmente apprezzabili e certamente non divergenti o contrapposti a quelli propri dei partecipanti (interesse alla fedeltà, assistenza, reciproco rispetto, ecc.) che si fondano quanto meno su basi di solidarietà. Sul piano giuridico la risposta del legislatore invece non appare univoca giacché diversa è la rilevanza ...

  • Sentenza nº 659 da Puglia, Bari, 21 Marzo 2008

    la responsabilità, ai sensi nella normativa antinfortunistica e in generale ex art. 2087 cc., dei responsabili dell'amministrazione militare che assegnarono il ricorrente alle cucine della nave Garibaldi, con l'ordine di trasportare i carichi pesanti alimentari dalla cambusa alle dette cucine attraverso la salita delle scalinate in ferro della nave...

    ...52 della Costituzione qualifica in termini di essenzialità. La difesa della Patria è specificazione del più generico dovere di fedeltà alla Repubblica e di osservanza della Costituzione e delle leggi. Nella attuale disciplina, il servizio militare obbligatorio è previsto solo se il personale in servizio (oggi professionale) sia ...

  • Sentenza nº 2536 da Consiglio di Stato, 24 Aprile 2009

    sul ricorso n. 634/2004, proposto da Claudio ZINNI, rappresentato e difeso dagli avvocati Giuseppe GILENO e Fiorenzo CIERI ed elettivamente domiciliato presso lo studio dell'avv. Bruno TAVERNITI in Roma, via Germanico, n. 96; contro Ministero dell'interno, in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura generale dello St...

    ... riguardo ai tratti che hanno caratterizzato il comportamento illecito del ricorrente, che rivela mancanza del senso dell'onore e del senso morale, si pone in grave contrasto con i doveri di fedeltà del dipendente, e nuoce al prestigio dell'Istituzione. Invero, un appartenente alle Forze di Polizia ha il dovere istituzionale di prevenire gli illeciti penali e accertarne la commissione, e ...

  • Sentenza nº 1775 da Lombardia, Milano, 19 Maggio 2008

    N. 1775/08 Reg. Sent. N. 219/07 Reg. Ric. REPUBBLI...

    ...� professionali, la modalità di esecuzione degli ordini e delle direttive viene considerata «soddisfacente», e non, invece, improntata ad «efficacia e scrupolo» o alla «massima lealtà, fedeltà e tempestività». Del pari anche nel compilare la sezione della scheda dedicata all'«impegno» ed alla «determinazione», il comandante diretto del S.Ten Trefiletti ha espresso un giudizio di ...

  • Sentenza Breve nº 3004 da Puglia, Bari, 29 Dicembre 2008

    - del provvedimento del Comando Regione Carabinieri Puglia ?SM- Ufficio Personale, datato 26 agosto 2008, prot. n. 602/T-9, a firma del Comandante, Gen. B. Giuseppe Rositani e recante l'ordine di Trasferimento ?per servizio? del Brig. Vincenzo Cellamare dal ?NOR ? Aliquota Radiomobile della Compagnia di Trani? alla ?Stazione di Canosa di Puglia, qu...

    ...Ciò vale ancor di più nell'ambito dell'ordinamento dell'Arma dei Carabinieri ove l'onore, il prestigio, la fedeltà, costituiscono patrimonio condiviso da parte di tutti gli appartenenti all'Arma medesima. Il senso dell'onore, lo spirito di attaccamento al servizio, caratteristiche queste che rivestono particolare ...

  • Sentenza nº 1684 da Calabria, Catanzaro, 08 Novembre 2007

    REPUBBLICA ITALIANA N. 1684 REG. DEC.

    ...23 maggio 2002 n. 19;. f) il permesso impugnato avrebbe sanato una ristrutturazione dell'immobile non rispettosa del "principio di fedeltà di ripristino" del precedente manufatto: infatti, i coniugi De Vincenzi e Golia avrebbero modificato la sagoma dell'edificio con la trasformazione di una finestra in balcone, il volume con la ...

  • Sentenza nº 11402 da Lazio, Roma, 19 Novembre 2007

    sul ricorso n. 9302/06 proposto dalla Società Immobiliare Città r.l. in persona del suo Amministratore unico e legale rappresentante sig. Mauro Apolloni, rappresentata e difesa dall'avv. Giuseppe Lavitola e dall'avv. Irene Bellavia con domicilio eletto presso lo studio degli stessi in Roma, via Costabella, 23 c o n t r o il Comune di Ponza, in pers...

    ... d) nella modifica del prospetto Est con una nuova apertura (di finestra). Rileva il Collegio che il riferimento alla architettura preesistente sta a significare la fedeltà della ricostruzione alla sola linea esterna del disegno architettonico del preesistente edificio ma non impone la necessaria utilizzazione di materiali preesistenti nè delle vecchie tecniche di ...

  • Sentenza nº 2018 da Consiglio di Stato, 31 Marzo 2009

    sul ricorso in appello iscritto al NRG. 6269 dell’anno 2000 proposto dal MINISTERO DELLE FINANZE, in persona del Ministro in carica, rappresentato e difeso dall'Avvocatura generale dello Stato, presso i cui uffici è domiciliato ope legis in Roma, via dei Portoghesi, n. 12; contro PALUMBO Luigi, rappresentato e difeso dall’avvocato Seraf...

    ... circa la scelta del patteggiamento, sia perché inidonee a sminuire la portata delle responsabilità addebitate; c) della riscontrata violazione da parte dell’interessato dei doveri di fedeltà, lealtà e correttezza assunti col giuramento, nonché di riscontrata carenza di qualità morali. Come si è già avuto modo di accennare, ai fini dell’accertamento della responsabilità ...

  • Sentenza nº 2536 da Consiglio di Stato, 24 Aprile 2009

    sul ricorso n. 634/2004, proposto da Claudio ZINNI, rappresentato e difeso dagli avvocati Giuseppe GILENO e Fiorenzo CIERI ed elettivamente domiciliato presso lo studio dell'avv. Bruno TAVERNITI in Roma, via Germanico, n. 96; contro Ministero dell'interno, in persona del Ministro pro tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura generale dello St...

    ... riguardo ai tratti che hanno caratterizzato il comportamento illecito del ricorrente, che rivela mancanza del senso dell'onore e del senso morale, si pone in grave contrasto con i doveri di fedeltà del dipendente, e nuoce al prestigio dell'Istituzione. Invero, un appartenente alle Forze di Polizia ha il dovere istituzionale di prevenire gli illeciti penali e accertarne la commissione, e ...

  • Sentenza nº 11403 da Lazio, Roma, 19 Novembre 2007

    sul ricorso n. 9300/06 proposto dalla Società Immobiliare Città r.l. in persona del suo Amministratore unico e legale rappresentante sig. Mauro Apolloni, rappresentata e difesa dall'avv. Giuseppe Lavitola e dall'avv. Irene Bellavia con domicilio eletto presso lo studio degli stessi in Roma, via Costabella, 23 c o n t r o il Comune di Ponza, in pers...

    ... d) nella modifica del prospetto Est con una nuova apertura (di finestra). Rileva il Collegio che il riferimento alla architettura preesistente sta a significare la fedeltà della ricostruzione alla sola linea esterna del disegno architettonico del preesistente edificio ma non impone la necessaria utilizzazione di materiali preesistenti nè delle vecchie tecniche di ...

  • Sentenza nº 1253 da Calabria, Catanzaro, 18 Settembre 2008

    del decreto n. 154/3-9/2007 a firma del Direttore Generale per il Personale Militare, datato 5 aprile 2007, con cui al ricorrente ?è disposta la perdita del grado per rimozione per motivi disciplinari e la conseguente cessazione dal servizio, ai sensi degli artt. 26, lett. g., 60, n.6 e 61 della legge 599/94?; di ogni altro atto preparatorio, c...

    ... incrontrovertibilmente acclarata, abbia palesato una completa carenza di qualità morali e di carattere, con assoluta inconsapevolezza del proprio ruolo e con il venir meno a quei doveri di fedeltà, lealtà e correttezza, assunti con il giuramento, che debbono sempre contraddistinguere l'operato del probo appartenente al Corpo, provocando, nel contempo, un grave nocumento al superiore interesse ...

  • Sentenza nº 5016 da Consiglio di Stato, 16 Ottobre 2008

    sul ricorso in appello n. 4177 del 2005 proposto dal Ministero dell'Interno in persona del Ministro pro-tempore, rappresentato e difeso dall'Avvocatura generale dello Stato presso cui è per legge domiciliato in Roma, via dei Portoghesi 12; contro Tucci Irma, rappresentata e difesa dagli avv.ti Raffaele Cananzi, Pasquale Cananzi e Flavio Mellini e p...

    ... 6. Alcun argomento, peraltro, può trarsi in favore della tesi, espressa nella sentenza impugnata e dalla stessa parte appellata, circa la conferma dell'affidabilità e della fedeltà della sig.ra Tucci nei confronti dell'Amministrazione, conferma che si sarebbe verificata ex post con il riconoscimento dell'ottimo stato di servizio della predetta da parte dei superiori nel ...

  • Sentenza nº 1253 da Calabria, Catanzaro, 18 Settembre 2008

    del decreto n. 154/3-9/2007 a firma del Direttore Generale per il Personale Militare, datato 5 aprile 2007, con cui al ricorrente ?è disposta la perdita del grado per rimozione per motivi disciplinari e la conseguente cessazione dal servizio, ai sensi degli artt. 26, lett. g., 60, n.6 e 61 della legge 599/94?; di ogni altro atto preparatorio, c...

    ... incrontrovertibilmente acclarata, abbia palesato una completa carenza di qualità morali e di carattere, con assoluta inconsapevolezza del proprio ruolo e con il venir meno a quei doveri di fedeltà, lealtà e correttezza, assunti con il giuramento, che debbono sempre contraddistinguere l'operato del probo appartenente al Corpo, provocando, nel contempo, un grave nocumento al superiore interesse ...

  • Sentenza nº 5068 da Consiglio di Stato, 02 Ottobre 2007

    a) - quanto all'appello n. 3541/03, dalla società N.G.I. - NAVIGAZIONE GENERALE ITALIANA - s.p.a., rappresentata e difesa dagli avv.ti Franco Gaetano SCOCA e Luca G. RADICATI di BROZOLO e presso il primo elettivamente domiciliata in Roma, via Paisiello 55, contro l'AUTORITA GARANTE della CONCORRENZA e del MERCATO, in persona del legale rappresenta...

    ... il traffico sul primo partente sia con riguardo al traffico commerciale (se non accompagnato dalla preventiva accettazione, da parte dell'utenza, di specifiche tariffe atte a privilegiare la fedeltà al prestatore del servizio) sia, soprattutto, con speciale riguardo al traffico occasionale. Né si può parlare di strategia commerciale comune che avrebbe indotto entrambi gli operatori in ...