Attore

7265 risultati per Attore

  • Valutazione di vLex
  • Ordinanza nº 240 da Corte Costituzionale, 22 Ottobre 2014

    nei giudizi di legittimità costituzionale dell’art. 2-bis, comma 3, della legge 24 marzo 2001, n. 89 (Previsione di equa riparazione in caso di violazione del termine ragionevole del processo e modifica dell’articolo 375 del codice di procedura civile), promossi dalla Corte d’appello di Reggio Calabria, sezione civile, con ordinanze del 27 e del 30...

    ...che il rimettente indica perciò i seguenti «casi astrattamente prospettabili» in cui il proponente la domanda di equa riparazione sia stato: a) parzialmente soccombente – quale attore (o ricorrente) o quale convenuto (o resistente) – nel giudizio presupposto; b) totalmente soccombente – quale convenuto (o resistente) – nel giudizio presupposto; c) totalmente soccombente – ...

  • Decisioni Plenarie - Sentenza nº 9 da Consiglio di Stato, 25 Febbraio 2014

    sul ricorso numero di registro generale 23 di A.P. del 2013, proposto dalla società Palumbo s.p.a., in persona del legale rappresentante pro tempore, rappresentata e difesa dagli avvocati Francesco Migliarotti e Luciano Filippo Bracci, con domicilio eletto presso quest'ultimo in Roma, via del Teatro Valle n. 6; Autorità portuale di Napoli, in per...

    ...d) nella specie, la parte che introduce effettivamente il giudizio instaurando il rapporto processuale, ovvero l'attore in senso sostanziale, è il ricorrente principale il soggetto, cioè, non risultato vincitore nella gara che, pur essendo consapevole di aver commesso un errore che lo priva della legittimazione e ...

  • Ordinanza nº 124 da Corte Costituzionale, 09 Maggio 2014

    nei giudizi di legittimità costituzionale dell’art. 2-bis, comma 3, della legge 24 marzo 2001, n. 89 (Previsione di equa riparazione in caso di violazione del termine ragionevole del processo e modifica dell’articolo 375 del codice di procedura civile), promossi dalla Corte d’appello di Reggio Calabria con ordinanze dell’8 e del 15 aprile, del 4 gi...

    ...che per converso, anche nel caso di soccombenza dell’attore (come è avvenuto nel giudizio a quo), ove a richiedere l’indennizzo fosse però non lo stesso attore ma la parte convenuta, vittoriosa nel giudizio, «nei confronti della stessa non varrebbe ovviamente il limite qui censurato, posto che, in rapporto alla sua posizione, il rigetto della domanda ...

  • Ordinanza nº 174 da Corte Costituzionale, 04 Luglio 2013

    nel giudizio di legittimità costituzionale dell’articolo 166 del codice di procedura civile promosso dal Tribunale ordinario di Tivoli nel procedimento vertente tra R.A. e la T.S. s.r.l. con ordinanza del 30 maggio 2012, iscritta al n. 266 del registro ordinanze 2012 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 48, prima serie speciale...

  • Legge e capacità formativa

    Prendo la parola dopo l’intervento della professoressa Valastro, stimolato dagli interrogativi appena proposti sul possibile ed auspicabile rapporto tra legge e narrazione. Sono un attore, e il mio lavoro è quotidianamente in contatto/relazione con frammenti, e probabilmente anche questo mio breve intervento non avrà, e non potrebbe avere, il carattere di riflessione compiuta: affido a chi mi...

  • Ordinanza nº 204 da Corte Costituzionale, 16 Luglio 2014

    nei giudizi di legittimità costituzionale dell’art. 2-bis, comma 3, della legge 24 marzo 2001, n. 89 (Previsione di equa riparazione in caso di violazione del termine ragionevole del processo e modifica dell’articolo 375 del codice di procedura civile), promossi dalla Corte d’appello di Reggio Calabria, sezio...

    ...che, per converso, anche nel caso di soccombenza dell’attore (come è avvenuto nel giudizio a quo), ove a richiedere l’indennizzo fosse, però, non lo stesso attore ma la parte convenuta, vittoriosa nel giudizio, «nei confronti della stessa non varrebbe ovviamente il limite qui censurato, posto che, in rapporto alla sua posizione, il rigetto della domanda ...

  • Le C.D. Occupazioni abusive nel processo civile: «sdrammatizzate» le questioni sulla competenza restano le problematiche in ordine al rito da applicare

    Premessa. - 2. La specificazione della domanda in capo all'attore. - 3. La ripartizione dell'onere della prova. - 4. La riconvenzionale da parte del convenuto. - 5. Le pretese consequenziali alla richiesta di rilascio. - 6. L'allontanamento del conduttore ed il subentro del terzo. - 7. Il rilascio dell'alloggio ad opera del dipendente.

    .... 2. La specificazione della domanda in capo all'attore. Una volta entrata in vigore la riforma del codice di rito (maggio 1995), in ordine alle cause relative alle cosiddette occupazioni abusive - non enunciate espressamente nell'art. 8, secondo comma, ...

  • Ordinanza nº 280 da Corte Costituzionale, 12 Dicembre 2014

    nei giudizi di legittimità costituzionale dell’art. 2-bis, comma 3, della legge 24 marzo 2001, n. 89 (Previsione di equa riparazione in caso di violazione del termine ragionevole del processo e modifica dell’articolo 375 del codice di procedura civile), promossi dalla Corte d’appello di Reggio Calabria con or...

    ...che, per converso, anche nel caso di soccombenza dell’attore (come è avvenuto nel giudizio a quo), ove a richiedere l’indennizzo fosse però non lo stesso attore ma la parte convenuta, vittoriosa nel giudizio, «nei confronti della stessa non varrebbe ovviamente il limite qui censurato, posto che, in rapporto alla sua posizione, il rigetto della domanda ...

  • DECRETO LEGISLATIVO 1 settembre 2011 , n. 150 - Disposizioni complementari al codice di procedura civile in materia di riduzione e semplificazione dei procedimenti civili di cognizione, ai sensi dell''articolo 54 della legge 18 giugno 2009, n. 69. (11G0192)

    .... Il ricorso unitamente al decreto di fissazione dell'udienza, deve essere notificato al convenuto, a cura dell'attore, entro dieci giorni dalla data di pronuncia del decreto, salvo quanto disposto dall'articolo 417. . Tra la data di notificazione al convenuto e quella dell'udienza di discussione deve ...

  • Sentenza nº 144 da Corte Costituzionale, 09 Luglio 2015

    nel giudizio per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sorto a seguito della deliberazione del Senato della Repubblica del 20 dicembre 2012 (Atti Senato, XVI legislatura, Doc. IV-ter, n. 30-A), relativa alla insindacabilità, ai sensi dell’art. 68, primo comma, della...

  • Sentenza nº 204 da Corte Costituzionale, 18 Luglio 2013

    nel giudizio di legittimità costituzionale dell’art. 96, terzo comma, del codice di procedura civile e dell’art. 133 del decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia – Testo A), promosso dal Tribunale di Tivoli, nel procedimento vertente t...

  • Sentenza nº 5255 da Consiglio di Stato, 23 Ottobre 2014

    della sentenza del T.a.r. per la Lombardia ? Milano - Sezione IV, n. 7592 del 20 dicembre 2010, resa tra le parti, concernente l'annullamento delle elezioni regionali della Lombardia svoltesi il 28 e 29 marzo 2010. sul ricorso in opposizione proposto dai Signori Marco Cappato e Lorenzo Lipparini, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Bucell...

    ...34, co. 3, c.p.a.; per quanto concerne l'attore popolare, tale esigenza è assente ab origine (non potendo comunque vantare alcuna aspettativa all'ufficio onorario); tale oggettiva situazione fattuale, tuttavia, non consente di obliterare sempre e ...

  • Sentenza nº 5255 da Consiglio di Stato, 23 Ottobre 2014

    della sentenza del T.a.r. per la Lombardia ? Milano - Sezione IV, n. 7592 del 20 dicembre 2010, resa tra le parti, concernente l'annullamento delle elezioni regionali della Lombardia svoltesi il 28 e 29 marzo 2010. sul ricorso in opposizione proposto dai Signori Marco Cappato e Lorenzo Lipparini, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Bucell...

    ...34, co. 3, c.p.a.; per quanto concerne l'attore popolare, tale esigenza è assente ab origine (non potendo comunque vantare alcuna aspettativa all'ufficio onorario); tale oggettiva situazione fattuale, tuttavia, non consente di obliterare sempre e ...

  • Sentenza nº 5255 da Consiglio di Stato, 23 Ottobre 2014

    della sentenza del T.a.r. per la Lombardia ? Milano - Sezione IV, n. 7592 del 20 dicembre 2010, resa tra le parti, concernente l'annullamento delle elezioni regionali della Lombardia svoltesi il 28 e 29 marzo 2010. sul ricorso in opposizione proposto dai Signori Marco Cappato e Lorenzo Lipparini, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Bucell...

    ...34, co. 3, c.p.a.; per quanto concerne l'attore popolare, tale esigenza è assente ab origine (non potendo comunque vantare alcuna aspettativa all'ufficio onorario); tale oggettiva situazione fattuale, tuttavia, non consente di obliterare sempre e ...

  • Sentenza nº 5255 da Consiglio di Stato, 23 Ottobre 2014

    della sentenza del T.a.r. per la Lombardia ? Milano - Sezione IV, n. 7592 del 20 dicembre 2010, resa tra le parti, concernente l'annullamento delle elezioni regionali della Lombardia svoltesi il 28 e 29 marzo 2010. sul ricorso in opposizione proposto dai Signori Marco Cappato e Lorenzo Lipparini, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Bucell...

    ...34, co. 3, c.p.a.; per quanto concerne l'attore popolare, tale esigenza è assente ab origine (non potendo comunque vantare alcuna aspettativa all'ufficio onorario); tale oggettiva situazione fattuale, tuttavia, non consente di obliterare sempre e ...

  • Sentenza nº 5255 da Consiglio di Stato, 23 Ottobre 2014

    della sentenza del T.a.r. per la Lombardia ? Milano - Sezione IV, n. 7592 del 20 dicembre 2010, resa tra le parti, concernente l'annullamento delle elezioni regionali della Lombardia svoltesi il 28 e 29 marzo 2010. sul ricorso in opposizione proposto dai Signori Marco Cappato e Lorenzo Lipparini, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Bucell...

    ...34, co. 3, c.p.a.; per quanto concerne l'attore popolare, tale esigenza è assente ab origine (non potendo comunque vantare alcuna aspettativa all'ufficio onorario); tale oggettiva situazione fattuale, tuttavia, non consente di obliterare sempre e ...

  • Sentenza nº 4812 da Consiglio di Stato, 25 Settembre 2014

    della sentenza del T.A.R. CAMPANIA - NAPOLI: SEZIONE IV n. 05811/2011, resa tra le parti, concernente convenzione di lottizzazione - realizzazione opere ed infrastrutture previste a servizio del centro direzionale - ris. danni sul ricorso numero di registro generale 4864 del 2012, proposto da: Cedi Srl in liquidazione, Medim S.r.l. in liquidazio...

    ...Ciò in violazione del principio secondo il quale ?l'estensione automatica della domanda dell'attore al terzo non opera quando il chiamante faccia valere nei confronti del chiamato un rapporto differente ed autonomo rispetto a quello invocato dall'attore?. Inoltre, la società Fintecna ha proposto ...

  • Sentenza nº 5255 da Consiglio di Stato, 23 Ottobre 2014

    della sentenza del T.a.r. per la Lombardia ? Milano - Sezione IV, n. 7592 del 20 dicembre 2010, resa tra le parti, concernente l'annullamento delle elezioni regionali della Lombardia svoltesi il 28 e 29 marzo 2010. sul ricorso in opposizione proposto dai Signori Marco Cappato e Lorenzo Lipparini, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Bucell...

    ...34, co. 3, c.p.a.; per quanto concerne l'attore popolare, tale esigenza è assente ab origine (non potendo comunque vantare alcuna aspettativa all'ufficio onorario); tale oggettiva situazione fattuale, tuttavia, non consente di obliterare sempre e ...

  • Sentenza nº 5255 da Consiglio di Stato, 23 Ottobre 2014

    della sentenza del T.a.r. per la Lombardia ? Milano - Sezione IV, n. 7592 del 20 dicembre 2010, resa tra le parti, concernente l'annullamento delle elezioni regionali della Lombardia svoltesi il 28 e 29 marzo 2010. sul ricorso in opposizione proposto dai Signori Marco Cappato e Lorenzo Lipparini, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Bucell...

    ...34, co. 3, c.p.a.; per quanto concerne l'attore popolare, tale esigenza è assente ab origine (non potendo comunque vantare alcuna aspettativa all'ufficio onorario); tale oggettiva situazione fattuale, tuttavia, non consente di obliterare sempre e ...

  • Sentenza nº 5255 da Consiglio di Stato, 23 Ottobre 2014

    della sentenza del T.a.r. per la Lombardia ? Milano - Sezione IV, n. 7592 del 20 dicembre 2010, resa tra le parti, concernente l'annullamento delle elezioni regionali della Lombardia svoltesi il 28 e 29 marzo 2010. sul ricorso in opposizione proposto dai Signori Marco Cappato e Lorenzo Lipparini, rappresentati e difesi dagli avvocati Mario Bucell...

    ...34, co. 3, c.p.a.; per quanto concerne l'attore popolare, tale esigenza è assente ab origine (non potendo comunque vantare alcuna aspettativa all'ufficio onorario); tale oggettiva situazione fattuale, tuttavia, non consente di obliterare sempre e ...

  • Sentenza nº 272 da Corte Costituzionale, 06 Dicembre 2012

    nei giudizi di legittimità costituzionale degli articoli 5, comma 1, primo, secondo e terzo periodo, e 16, comma 1, del decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28 (Attuazione dell'articolo 60 della legge 18 giugno 2009, n. 69, in materia di mediazione finalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali), dell’articolo 2653, primo co...

    ...citato e dell’art. 16 del d.m., là dove prevedono «che il solo convenuto possa non aderire al procedimento di mediazione» in quanto introducono una disparità di trattamento tra attore e convenuto, atteso che per l’attore non è prevista la possibilità di rinunciare ad avvalersi del servizio, incorrendo sempre nel pagamento sia delle spese di avvio, sia delle spese di ...

  • Sentenza nº 305 da Corte Costituzionale, 12 Dicembre 2013

    nel giudizio per conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sorto a seguito della deliberazione della Camera dei deputati del 22 settembre 2010 (doc. IV-ter, n. 15-A), relativa alla insindacabilità, ai sensi dell’articolo 68, primo comma, della Costituzione, delle opinioni espresse dall’onorevole Paolo Guzzanti nei confronti di Luigi (detto G...

  • Sentenza nº 4150 da Consiglio di Stato, 04 Agosto 2014

    1.1. Il ricorso per revocazione in epigrafe, proposto avverso la sentenza n. 5625 dd. 19 ottobre 2011 resa inter partes da questa stessa Sezione, attiene ad una invero risalente vicenda iniziata oltre 30 anni fa, allorquando il sig. Angelo Catarinella, dante causa di Elio Catarinella (essendo infatti questi suo erede e donatario), intraprese nel C...

    ...Ferdinando Catarinella è stata accolta, con conseguente condanna del Sig. Elio Catarinella ad arretrare il fabbricato anzidetto a non meno di 10 metri da quello dell'attore, nonché al risarcimento dei danni da liquidarsi in separata sede. 1.7. Tale sentenza veniva appellata dal Sig.Elio Catarinella, il quale deduceva in particolare che: . 1) le disposizioni sulle ...

  • Sentenza nº 1268 da Consiglio di Stato, 13 Marzo 2014

    sul ricorso numero di registro generale 9480 del 2002, proposto da Marello Luigi, Aquino Patrizia, Moschini Emanuela, Costamagna Gianfranco, Coviello Maria, Bartolucci Danilo Giuseppe, Gallo Luigi, Anaclerio Carmine, Traversi Matteo, D'Ame' Nicola, Lisa Paolino, De Luca Attilio, Soffientino Lorenzo, Voglino Claudio, Triventi Guido, Monticone Fioren...

    ... della domanda, in quanto quella proposta era, al più, solo un'emendatio libelli (essendo compito del Giudice quello di individuare le norme applicabili ai fatti introdotti in giudizio dall'attore), e non una sua inammissibile mutatio. Il Comune si costituiva in giudizio anche in questo grado in resistenza alle pretese avversarie, delle quali deduceva l'infondatezza, difendendo la correttezza ...

  • Sentenza nº 213 da Corte Costituzionale, 18 Luglio 2014

    nel giudizio di legittimità costituzionale dell’art. 8, comma 3, della legge della Provincia autonoma di Bolzano 15 aprile 1991, n. 10 (Espropriazioni per causa di pubblica utilità per tutte le materie di competenza provinciale), sostituito dall’art. 38, comma 7-bis (recte: comma 7), della