Luci ed ombre della riforma universitaria. Governance, meritocrazia e baronie

Editore:
Cacucci Editore
Data di pubblicazione:
2010-03-23
Autori:
ISBN:
8884229723

Descrizione:

È convincimento consolidato di coloro che si dedicano all’analisi giuridica che la valutazione dei testi normativi debba essere effettua- ta solo quando questi ultimi abbiano ricevuto consacrazione legisla- tiva. Quando ciò non avviene, quando l’indagine precede la defini- zione delle regole nelle competenti sedi istituzionali si è in presenza di un intervento preordinato ad evidenziare distonie o incoerenze tec- niche del provvedimento oggetto di osservazione.
In tale evenienza, si individua un’ansia propositiva volta a suggerire modifiche alla disciplina in formazione, sì da renderla meglio risponden- te alle finalità che questa si prefigge ed alle istanze sociali che ne determi- nano la legittimazione sostanziale. L’intervento del giurista appare, allo- ra, riconducibile alla sua funzione tipica di interprete del diritto; la sua voce tende a dare contenuto ad istanze rimaste inespresse, a causa del prevalere di tendenze demagogiche alle quali sovente la politica soggiace.
Ancora una volta alla base dell’agere si rinviene l’affermazione del- la deontologia operativa che deve caratterizzare la “ricerca del vero”, collocando l’esegesi al di fuori delle logiche della politica e rendendola indifferente ad ogni possibile interazione negativa. La prioritaria esi- genza di promuovere un processo dialettico volto a scopi che hanno di mira l’interesse comune dà la consapevolezza di aver intrapreso la giu- sta via, alimenta la speranza di conseguire buoni risultati.
L’obiettivo degli autori, in tale premessa, non è dunque quello di creare un monumentum aere perennius, bensì di dare un contributo critico in vista di un suo possibile recepimento nel testo definitivo della normativa; ciò consapevoli del fatto che, in ogni caso, il lavoro così concluso non andrà disperso nella esegesi ricostruttiva del futuro testo della riforma, sì da poter auspicare di aver realizzato un prodotto non destinato ad esaurire la sua funzione nel breve volgere di una stagione.